Exhibitors 2020


MICROCLIMART SYSTEM
MICROCLIMART SYSTEM

MICROCLIMART SYSTEM

Micro Center, a Roman company leader in the creation of ICT services and solutions for digital transformation in the company, presents the experimental project MicroClimart System at Maker Faire, created with the support of the Lazio Region - Public Notice "Cultural Heritage and Tourism" referred to in Det . n. G16395 of 28/11/2017 - POR FESR LAZIO 2014 - 2020 - Integrated Projects - in partnership with Digimat, CBC Conservation of Cultural Heritage C, DIET Sapienza University, and in collaboration with the National Roman Museum.
MicroCenter collaborates with the main Italian Universities and Research Centers, and is recognized as a Center for Industrial, Applied, Basic and Pre-Competitive Development Research.


Italy


MICRO CENTER SPA

MICRO CENTER ha partecipato con un ruolo primario alle attività di realizzazione dell’intera infrastruttura tecnologica di MicroclimArt System, basata su una piattaforma innovativa di intelligenza artificiale.
Ha contributo alla ricerca e analisi della piattaforma tecnologica più idonea per la gestione e il trattamento delle informazioni acquisite, tramite le seguenti tecnologie abilitanti:
-telerilevamento aereo da droni.
-trasmissioni dati satellitari (Satellite Earth Obervation).
-strumenti di misura e controllo fissi e mobili, sia per ambienti indoor che outdoor
MICRO CENTER ha destinato i propri investimenti per attività di digitalizzazione, per supporto durante le fasi di analisi, architettura e progettazione software della piattaforma, per le fasi di supporto alla disseminazione dei risultati.
L’infrastruttura tecnologica ideata, è concepita per l’erogazione di servizi e risulta costruita secondo le esigenze conoscitive e tecnologiche dei destinatari, predisponendo soluzioni aperte e personalizzabili, per beni culturali edificati (edifici/monumenti/aree archeologiche, etc) e mobili (dipinti, sculture, libri etc).
Le attività di MICRO CENTER verteranno alla progettazione e allo sviluppo del sistema informativo integrato basato su piattaforma di intelligenza artificiale, in grado di gestire l’imprevisto ed eventuali scenari inaspettati generati dall’utente, senza necessitare di una pre-configurazione iniziale.
Tali potenzialità offerta dall’AI consentiranno di identificare argomenti e concetti non conosciuti a priori, grazie alla possibilità di rappresentare gli stessi tramite approccio mnemonico ed esperenziale. Cosi da poter predisporre, usufruendo di un centro di raccolta dati (provenienti da N tipologie di sensori, da big data e modelli climatici), di un’analisi attenta e puntuale sullo stato di conservazione dei beni, permettendo al contempo di fornire indicazione di natura diversa a seconda degli utenti e di permettere una pianificazione della manutenzione adeguata alla singolarità della problematica.
Le caratteristiche tecnologiche e prospettiche della piattaforma, permetteranno di identificare diverse modalità di vendita, caratterizzate dalla possibilità di realizzare applicativi sw/app personalizzabili; servizi di consulenza dedicata per aziende e centri di ricerca alfine di costruire nuovi prodotti e modelli di analisi predittivi tali da generare possibilità di business.
Le peculiarità della piattaforma di intelligenza artificiale potranno, inoltre, fornire nell’immediato ulteriori servizi a valore aggiunto quali:
1- possibilità di gestire le prenotazioni delle visite presso le sale dei musei, permettendo al visitatore la possibilità di prenotarsi, tramite apposita app e organizzando l’orario di visita andando a valutare eventuali momenti di congestione di prenotazioni, anche sulla base del monitoraggio in tempo reale del flusso degli agenti inquinanti, del grado di umidità e delle condizioni climatiche esterne.
2- La piattaforma MCASys, avendo già pre-impostate tutte le informazioni relative alle opere presenti all’interno di un’area museale/archeologica ed essendo in grado di acquisire esperienza (prerogativa dell’ intelligenza artificiale), offrirà un valido supporto anche come guida virtuale ed individuale; verrà garantita, ad ogni singolo visitatore, la possibilità di interrogare la stessa per ottenere informazioni sulle opere esposte (indoor) o sulle aree archeologiche (outdoor), ciò differenzierà MCASys da una semplice guida multimediale, garantendo all’utente l’opportunità di fruire di un servizio personalizzato (si prenda ad esempio l’ultimo libro di Dan Brown ‘Origin’).
La piattaforma MCASys, nata per posizionarsi come tecnologia abilitante Kets ICT a monte della catena del valore (secondo la classificazione ISTAT) è in grado di intervenire con un basso impatto operativo anche a valle della catena, introducendo la figura del tutor/guida virtuale per supportare il visitatore e valorizzare commercialmente, mediante innovazione tecnologica, il sito che ne usufruisce del servizio.
L’investimento come attività di digitalizzazione in una piattaforma di AI consente a MICRO CENTER di acquisire un particolare know-how per il futuro e quindi un vantaggio competitivo in un settore in forte espansione. L’AI è considerata da Gartner una tra le tecnologie game-changer da qui al 2020 “L’AI sarà un fattore determinante nel preservare un saldo positivo sul mercato del lavoro, eliminerà 1.8 mln di posti di lavoro, ma ne creerà 2.3 mln. Migliorerà la produttività e nuovi percorsi di carriera e segmenti industriali.
Le attività di disseminazione dei risultati aiuteranno infine a plasmare una più ampia gamma di competenze che potranno essere collocate sia in corsi di studi universitari, sia nella formazione professionale presso le aziende determinando così la diffusione del know-how derivante dal progetto.
Tutti gli investimenti affrontati sono coerenti con le attività previste e potranno beneficiare dei risultati apportati dall’attuale struttura organizzativa presente e dalle modalità operative.
Nella misurazione delle ricadute economiche dei risultati attesi dal progetto, si sono tenute in considerazione le iniziative poste in atto all’interno dello stesso, le quali contribuiranno a determinare la dimensione delle voci di costo e ricavo nel tempo, come elementi legati alla definizione del modello di sviluppo, predisponendo tutti gli elementi per conseguire una chiara valutazione dell’entità, durata e tipologia di investimenti che sono stati effettuati. Le ricadute attese da questi ultimi, dovranno comportare una maggiore presenza dell’azienda sul mercato, permettendo una crescita aziendale stimata in un 10% nel primo anno, 25% nel secondo anno, 35% nel terzo anno, sia in termini di fatturato, sia di aumento delle risorse impiegate. Aumento delle risorse già avvenuto in questa fase di scrittura del progetto che ha visto l’assunzione di una risorsa che sarà impiegata nella fasi progettuali.
In particolare si prevede la valorizzazione sul mercato internazionale, oggi completamente assente nel fatturato aziendale.
Un primo posizionamento s’immagina nel contesto europeo, momentaneamente più consono per cultura al mercato a cui l’azienda fa riferimento, le stime previste saranno 3% del fatturato il primo anno, 8% il secondo anno, 15% il terzo anno.



 Fabrication
  MICRO CENTER SPA
 2020

Back
 
Data updated on 2020-12-13 - 11.41.04 pm