An event powered by
Cerca
Close this search box.

Inaugurato a Roma il nuovo Polo del cinema e dell’audiovisivo

Il nuovo Polo dell’Audiovisivo è uno spazio aperto sulla città nel quale i soggetti pubblici possono trovare occasioni di incontro con gli operatori del settore

 

 

È stato inaugurato a Roma, presso i rinnovati locali della sede della Regione Lazio in Via Parigi 11, il nuovo Polo del cinema e dell’audiovisivo regionale.

Si tratta di uno spazio aperto sulla città e sul territorio dove le istituzioni e gli organi politici possono trovare occasioni di incontro e contatto con imprese, artisti, esperti, organismi, a livello nazionale e internazionale, appartenenti alle reti di sostegno, promozione e attuazione di politiche e interventi di settore.

Lo spazio fisico del nuovo Polo dell’Audiovisivo

Roma e il Lazio puntano sulla settima arte e inaugurano all’interno della sede della Regione Lazio di via Parigi 11 a Roma un Polo del cinema e dell’audiovisivo. La struttura è stata inaugurata lo scorso aprile mercoledì 10 aprile dal presidente della Regione Lazio Rocca con Lorenza Lei, responsabile della struttura Cinema e Audiovisivo. 

Si tratta di uno spazio che si apre al territorio con uno sportello attivo per incontri, formazione, orientamento tecnico agli avvisi pubblici. 

La nascita del Polo del cinema e dell’audiovisivo rappresenta un momento importante nella strategia pianificata per l’intero comparto della Regione Lazio. La Regione ha prefissato obiettivi come il sostegno alle attività cinematografiche e audiovisive, in particolar modo alla produzione e alla distribuzione, ma anche il sostegno agli autori già affermati e ai giovani autori emergenti. Abbiamo poi l’obiettivo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese, di coinvolgere produzioni nazionali ed estere e di garantire una distribuzione qualificata dell’esercizio cinematografico, specialmente nei contesti dove questa viene talvolta a mancare. Obiettivi importanti, raggiungendo i quali, si può concretamente contribuire alla formazione di un ‘brand Lazio’”.

Il peso dell’industria cinematografica per Roma e per il Lazio

Il settore cinematografico e audiovisivo rappresenta per la Regione Lazio uno dei principali fattori di crescita economica, occupazionale, culturale e tecnologica e uno strumento di promozione e affermazione del territorio sulla scena internazionale.

La filiera del settore cinematografico e audiovisivo risulta la seconda industria della regione, oltre a rappresentare una delle principali realtà italiane. Parliamo di uno dei comparti principali di questo territorio, per quanto riguarda crescita economica, occupazionale, culturale e tecnologica che rendono Roma e il Lazio sempre più presenti su scala internazionale. Un settore che, oltre a rappresentare un’industria di assoluto rilievo per la Regione, costituisce un patrimonio artistico e culturale che appartiene a tutti.

Roma è certamente un luogo unico e vanta una consolidata reputazione sulla scena dell’industria cinematografica internazionale, ma il Lazio intero ha la fortuna di avere i territori bellissimi delle province che offrono scenari meravigliosi dal mare alla montagna, ai laghi ai castelli e tutto questo rende sempre di più il Lazio come terra di cinema. 

Il piano strategico triennale per la filiera dell’audiovisivo

Oltre all’apertura del polo fisico, la Regione Lazio ha anche varato un piano strategico triennale 2024/26 con l’obiettivo di sostenere l’intera filiera dell’industria cinematografica, dalla scrittura fino all’uscita in sala delle opere e orientare l’azione di investimento verso il criterio della qualità e lo sviluppo in chiave internazionale e riilanciare il brand “Lazio terra di cinema”. Tra le finalità principali  del Piano Strategico c’è quella di orientare l’azione di investimento verso il criterio della qualità e lo sviluppo in chiave internazionale, in stretta sinergia con gli obiettivi nazionali del Direzione generale Cinema e audiovisivo (Ministero della Cultura) e di Cinecittà.

In questo contesto, il nuovo polo rappresenta uno spazio in cui le istituzioni e gli organi politici possono trovare occasioni di incontro e contatto con imprese, artisti, esperti, organismi, a livello nazionale e internazionale, appartenenti alle reti di sostegno, promozione e attuazione di politiche e interventi di settore. L’obiettivo di queste iniziative è il riconoscimento e la realizzazione, non solo virtuale ma anche fisica, del brand ‘Lazio, terra di cinema’.

fonte: LazioCrea I LazioEuropa

immagine di copertina: Regione Lazio

autrice: Barbara Marcotulli


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, imprese che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.