18enni ricondizionano e regalano pc: “la didattica digitale è un diritto di tutti”

didattica

Didattica Digitale: il digital divide e’ più profondo di quanto non si creda

Alcuni studenti milanesi hanno creato una piattaforma per la distribuzione di pc a tablet a chi non ne possiede.

La didattica digitale è un diritto di tutti.

Una recente indagine ISTAT dice che il 33,8% delle famiglie italiane non ha un pc o un tablet in casa, e che il 57% dei ragazzi deve condividere un solo computer in famiglia. Un problema che va oltre al bisogno evidenziato dal periodo del Covid-19, perché la scuola sarà sempre più digitale e gli studenti avranno sempre più bisogno di supporti tecnologici per poter studiare.

“La fase calda dell’emergenza Covid è passata ma in futuro non sappiamo cosa ci attende. E la scuola non può non aver imparato che la didattica digitale è uno strumento fondamentale“.

 

PC4U Il team fondatore di PC4U – ph. Repubblica

Il progetto PC4U

Matteo Mainetti è uno studente di quinta liceo che assieme ad altri tre ragazzi diciottenni di Milano, a seguito delle problematiche emerse con la didattica a distanza, ha deciso di mettersi a disposizione degli altri realizzando la piattaforma pc4u.tech. Un sito molto semplice che fa incontrare gratuitamente domanda e offerta di tablet o pc usati.

“Sul sito noi raccogliamo sia le donazioni che le richieste di dispositivi e – racconta il fondatore del gruppo, Jacopo Rangone – anche con l’aiuto di un tecnico ricondizioniamo i computer a nuova vita e li rendiamo operativi per l’utilizzo”.

“Io sono ancora incredula – racconta una mamma di Busto Arsizio appena dopo aver ricevuto un pc – che dei ragazzi così giovani abbiano potuto portare avanti un’iniziativa così. Sembra una favola me è la realtà”.

Il coronavirus ha fatto emergere il divario fra famiglie e scuole nel mondo della formazione digitale e quella di PC4U non è certo la prima iniziativa di questo genere. Ma a colpire è la visione a lungo termine dei ragazzi: “Vogliamo nel nostro piccolo aiutare il processo di digitalizzazione che in Italia – spiega ancora Jacopo – è in ritardo. Dobbiamo ridurre il gap tra chi ha più e chi ha meno“.

Oltre a Jacopo e Matteo, del gruppo fanno parte anche Emanuele Sacco, appassionato di startup e innovazione, e Pietro Cappellini, amante del design.

 

Come funziona PC4U 

PC4U è una piattaforma web che mette in collegamento studenti della scuola secondaria di primo grado, che hanno esigenza di un dispositivo per la didattica digitale (PC o Tablet) e persone o aziende dotate di dispositivi usati ma funzionanti, disposte a donarli.

Fanno tutto i favolosi ragazzi di PC4U: ritirano i dispositivi al domicilio di chi li dona, procedono con un controllo del corretto funzionamento del dispositivo e con una nuova inizializzazione, li consegnano ai giovani studenti che ne hanno bisogno e ne fanno richiesta sulla piattaforma.

 

Come contattare PC4U

Jacopo Rangone +39 3455791872

Emanuele Sacco +39 3247794876

team@pc4u.tech

Sono anche su Facebook e su Instagram

 


 

Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy