Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

Comandare i robot con i comandi vocali

The Voice O’Tronik è un robot che risponde al comando vocale, ed è stato programmato su Raspberry Pi 3 utilizzando l’API di Google Cloud Speech e Python, per eseguire quattro diverse azioni, tra cui aprire la bocca e muovere gli occhi

Il progetto sfrutta le potenzialità del Google AIY Voice Kit per utilizzare le abilità di comando vocale. Per impartire un’istruzione al robot, è sufficiente tenere premuto un pulsante e pronunciare chiaramente il comando vicino al microfono del robot. Il bot ascolterà il comando e, se lo comprenderà, confermerà verbalmente l’avvenuta ricezione per poi eseguire fisicamente l’azione.

Chi ha costruito The Voice O’Tronik

Avye Couloute è una piccola programmatrice di soli 10 anni e ha iniziato a programmare all’età di 7. Trascorre il suo tempo libero in gruppi di coding o progettando nuove soluzioni: a febbraio è stata selezionata per far parte di un gruppo di 12 giovani programmatori e partecipare alla Young Coders Conference presso la Tate Modern, dove ha collaborato allo sviluppo e alla realizzazione di alcuni workshop. Questo aprile, ha diretto un seminario all’evento Coder Dojo Girls presso l‘Institute of Imagination.

Avye vuole diventare un modello visibile per i giovani in generale, in particolare per le ragazze. Infatti, il suo obiettivo è ispirare più bambine ad addentrarsi nel magico mondo della programmazione e incoraggiare un maggior coinvolgimento delle ragazze nella tecnologia. Di recente ha raggiunto l’obiettivo della campagna di crowdfunding per finanziare un evento (Girls Into Coding) dedicato alla programmazione, tutto al femminile.

IN COLLABORAZIONE CON NINJA.IT