Espositori 2015


ArduSiPM: Dispositivo portatile e a basso costo per rivelare raggi cosmici e radiazioni  nucleari
ArduSiPM: Dispositivo portatile e a basso costo per rivelare raggi cosmici e radiazioni  nucleari

ArduSiPM: Dispositivo portatile e a basso costo per rivelare raggi cosmici e radiazioni nucleari

La necessità di usare i foto moltiplicatori come rivelatori di luce ha limitato in passato l'uso di cristalli scintillanti nei rivelatori di radiazione portatili favorendo l'uso di contatori Geiger. I fotomoltiplicatori al silicio SiPM sono rivelatori di luce piccoli e poco costosi .Un SiPM può essere accoppiato a un cristallo scintillante per costruire un piccolo rivelatore di radiazione. Un sistema di acquisizione dei SiPM, facilmente replicabile, chiamato ArduSiPM è stato costruito sulla piattaforma Arduino Due.
Il dispositivo può operare a batterie e può essere connesso ad una rete di dispositivi dello stesso tipo tramite internet realizzando un sistema per monitorare la radiazione ambientale.

Italy


ArduSiPM: Dispositivo portatile e a basso costo per rivelare raggi cosmici e radiazioni  nucleari

Valerio Bocci (Team Leader), Giacomo Chiodi, Francesco Iacoangeli, Massimo Nuccetelli, Luig Recchia

Valerio Bocci (Team Leader) è un fisico delle particelle esperto di strumentazione , primo tecnologo presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sezione di Roma. Ha lavorato negli ultimi 25 anni come uno dei principali ideatori di architetture di sistemi elettronici e acquisizione dati in diversi esperimenti di fisica delle alte energie quali: Delphi all’acceleratore LEP al CERN di Ginevra, KLOE all’acceleratore Daphne ai Laboratori Nazionali di Frascati, Atlas e LHCb all’acceleratore LHC al CERN di Ginevra.

Giacomo Chiodi è tecnico elettronico esperto di elettronica digitale, Android APP, programmazione Arduino lavora presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sezione di Roma. Ha lavorato negli ultimi 20 anni al laboratorio di Elettronica dell’INFN di Roma.

Francesco Iacoangeli PhD è un fisico esperto di strumentazione, tecnologo presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sezione di Roma. Ha lavorato negli ultimi 10 anni in diversi esperimenti di fisica delle alte energie come LHCb presso l’acceleratore LHC al CERN di Ginevra, al satellite Pamela esperimento INFN ASI, all’eseperimento UA9 al CERN di Ginevra, all’esperimento Crysbeam INFN ERC grant.

Massimo Nuccetelli è un tecnico informatico esperto nella programmazione dei microcontrollori. Ha lavorato negli ultimi 10 anni al centro di calcolo dell’INFN di Roma.

Luigi Recchia è un ingegnere elettronico esperto in elettronica analogica lavora presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sezione di Roma. Ha lavorato negli ultimi 10 anni al laboratorio di Elettronica dell’INFN di Roma.


  I11 - National Institute for Nuclear Physics
 2015
Altri progetti nello stand

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04