Espositori 2016


Body Nodes
Body Nodes

Body Nodes

Il nostro progetto si chiama "Body Nodes" ed e' basato su un set di body sensors indossabili che agiscono da controllers. I nodi possono essere usati con un Oculus per immergere l'utente in una realta' virtuale. Appena indossera' i nodi, sara' capace di controllare il personaggio principale del gioco.
I nodi possono anche dare dei force feedback, cioe' possono vibrare a comando. Questo rende il gioco di realta virtuale piu' reale e divertente per l'utente.
Il progetto e' una evoluzione di VRWlaker, che abbiamo gia' presentato l'anno scorso sempre al Maker Faire, e che considerava solo i piede. Infatti, si basava su un controller da applicare come sovrascarpa. Quest'anno abbiamo deciso di applicare gli stessi concetti e fare un upgrade dei sensori per includere il resto del corpo.
Abbiamo applicato le stesse idea anche nella robotica. Invece di controllare il personaggio di un gioco, siamo capaci di controllare un semplicissimo braccio robotico (un solo motore per adesso) che si muove con l'utente.
Abbiamo fatto i nostri "body sensors", pero' qualsiasi tipo di dispositivo indossabile con un accelerometro (come uno smartwatch) puo' diventare un "body node" e integrarsi con il nostro progetto.

Italy


Body Nodes

Scalone Gianpaolo, Bottini Manuel, Amato Alessio, Bottone Nicola, D'Aloia Ilaria, Penna Alessandra

Siamo tutti colleghi di Reply che si sono incontrati durante un hackthon organizzato dalla stessa azienda. Eravamo in gruppi con progetti diversi, ma dopo siamo rimasti in contatto per portare avanti il progetto del VRWalker. Questo nel maggio del 2016. Oggi lavoriamo ancora insieme per portare avanti il progetto, forti del successo dell'anno scorso al Maker Faire 2015 (letteralmente assaltati da bambini) e da un premio come miglior progetto ricevuto quest'anno dalla nostra azienda.


  B31 (pav. 7) - G. Scalone, M. Bottini, A. Amato, N. Bottone, I. D'Aloia, A. Penna
 2016

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04