Espositori 2016


Early warning system in grado di fornire un’impronta univoca dell’odore

Early warning system in grado di fornire un’impronta univoca dell’odore

In seguito alla brevettazione di un early warning system in grado di fornire un’impronta univoca dell’odore corrispondente all’instaurarsi di patologia enterica (coccidi e altri agenti patogeni a tropismo intestinale nelle specie avicole di allevamento e in altri animali da reddito quali i mammiferi), si ritiene di proporre uno spin off che possa mettere a punto e produrre uno strumento dedicato in grado di effettuare una diagnosi precoce direttamente in campo. Lo spin off integrerà anche un servizio di elaborazione dei dati inviati dallo strumento su un server; i risultati verrebbero inviati all’allevatore o al veterinario sotto forma di report di analisi.
Italy


Early warning system in grado di fornire un’impronta univoca dell’odore

Professoresse Marcella Guarino e Valentina Ferrante, Dip. Scienze Veterinarie per la Salute, la Produzioni Animali e la Sicurezza Alimentare

Marcella Guarino
Nasce a Milano il 17 Novembre 1963. Si laurea a pieni voti il 14.07.88 in Scienze della Produzione Animale dell' Università degli Studi di Milano.
Sostiene con esito favorevole in data 21.01.1990 l'esame di stato per l'abilitazione all'esercizio professionale. E' iscritta all'Albo Professionale di Milano (n° 665).
Il 3 febbraio 1992 le è stata conferita dall'Università degli Studi di Milano una Borsa di Studio per attività di perfezionamento presso Istituzioni estere ed internazionali di livello universitario.
Il 17 febbraio 1992 ha vinto un concorso per Borsa di Studio bandito dal Consiglio Nazionale delle Ricerche nell'ambito della tematica: "Interazione tra tecnologie di allevamento ed organizzazione dell'impiego zootecnico" all'interno del progetto finalizzato RAISA, sotto la supervisione del Prof. Umberto Chiappini.
Partecipa in data 01.11.92 ad un concorso per esami a tre posti di dottorando di ricerca in Scienze Zootecniche presso l’Università degli Studi di Milano di cui risulta vincitrice. Dall'Anno Accademico 92/93 e' Dottorando di Ricerca presso l' Istituto di Zootecnica della Facolta' di Medicina Veterinaria di Milano. Qui, oltre a frequentare seminari e giornate di studio previste nell'ambito del dottorato stesso, attende a studi e ricerche riguardanti le caratteristiche costruttive dei ricoveri zootecnici e la qualità dell’aria all’interno di essi.
In data 16.06.96 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Zootecniche,
Nell’anno accademico 1992/93 è nominata Cultore della materia ed è inserita nella Commissione di Esame di Topografia e Costruzioni Rurali con Applicazioni di Disegno e di Tecnologie di Smaltimento e di Recupero dei Reflui Zootecnici nella Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Milano.
Nell’aprile 1997 è risultata vincitrice di una Borsa di studio biennele di Post-Dottorato dell'Università degli Studi di Milano e prende servizio presso l’Istituto di Zootecnia della Facoltà di Medicina Veterinaria di Milano.
Dal 1 marzo 1999 le viene conferito un assegno per la collaborazione alla ricerca finanziato dall’Università degli studi di Milano e prende servizio presso l’Istituto di Zootecnia della Facoltà di Medicina Veterinaria di Milano
Il 3 maggio 2000 il CNR, all’interno del Programma Short Term Mobility, le ha assegnato fondi per attività di ricerca da sviluppare presso il Department of Biosystems and Agricultural Engineering della Università del Minnesota – USA
Da giugno a settembre 2000, ha quindi collaborato a diverse ricerche inerenti l’impatto ambientale dell’attività zootecnica presso il Department of Biosystems and Agricultural Engineering della Università del Minnesota – sotto la supervisione del Prof. Larry Jacobson.
Nel periodo compreso tra Novembre 2001 e l’agosto 2003 dedica alcune settimane all’approfondimento delle ricerche di cui si occupa presso il Laboratory for Agricultural Buildings Research, dell’Università Cattolica di Leuven (BE) sotto la guida del Prof D. Berckmans.
Il 23.11.02 partecipa ad un concorso per titoli ed esami per un posto di ricercatore universitario presso la facoltà di Medicina Veterinaria di Milano, del quale risulta vincitore. Prende regolarmente servizio in data 06.12.02 presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare della stessa Facoltà per il gruppo di discipline AGR 10.
Il 16 maggio 2006 viene nominata Confermata nel ruolo di Ricercatore dall’apposita Commissione.
E’ docente nell’ambito della Scuola di Specializzazione in Alimentazione animale, diretta dal Prof. Vittorio Dell’Orto per le problematiche che riguardano le tecnologie di costruzione dei ricoveri per gli animali da reddito.
Nell’ambito del progetto Master n. 23065 fin dall’anno accademico 2002/2003 finanziato dal Fondo Sociale Europeo. “Aspetti sanitari e nutrizionali dell’allevamento bovino e qualità delle produzioni”, organizzato dall’Università degli Studi di Milano, è chiamata a svolgere lezioni che riguardano le caratteristiche dei ricoveri zootecnici.
Nell’ambito del progetto Master n. 162964 fin dall’anno accademico 2002/2003 finanziato dal Fondo Sociale Europeo. “Produzioni Biologiche: aspetti gestionali”, organizzato dall’Università degli Studi di Milano, è chiamata a svolgere lezioni che riguardano le caratteristiche delle strutture per l’allevamento biologico.
Nell’ambito del progetto Master n. 162009. “Pig Science”, organizzato dall’Università degli Studi di Milano, è chiamata a svolgere lezioni che riguardano le caratteristiche dei ricoveri suinicoli in relazione alla normativa sul benessere.

Valentina Ferrante
Ricercatore nel settore scientifico disciplinare AGR20 Zoocolture presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica - DIVET
Coordinatore e docente in 2 edizioni del corso “Animal welfare in broiler production”; tutor e docente in 2 edizioni del corso dal titolo “Animal welfare in laying hen production” e in 1 edizione del corso “Animal welfare at poultry slaughter”; tutor in 1 edizione del corso “Animal welfare in killing for disease control”;
Responsabile di unità operativa nell’ambito di un network europeo dal titolo “Sustaining Animal Health and Food Safety in Organic Farming”. SAFO (QLK5 – CT – 2002 – 02541), Responsabile Scientifico di unità operativa nel progetto interregionale dal titolo ‘Efficienza, Qualità e Innovazione nella Zootecnia Biologica (E.QU.I.ZOO.BIO)”. Membro di un’ unità operativa del progetto dal titolo: Integration of Animal Welfare in the Food Quality Chain: from public concerne to improved welfare and transparent quality (Welfare Qualit finanziato dalla UE (FOOD-CT-2004-506508)
Responsabile Scientifico del progetto dal titolo: Progetto di appoggio e promozione dell’agricoltura biologica in Uruguay (BioUruguay) Finanziato dalla Fondazione Cariplo (2009-3645)
Responsabile Scientifico del progetto dal titolo: “Standardizzazione e valorizzazione del pollo Brianzolo: una produzione Lombarda di qualità” Regione Lombardia (Programma regionale di ricerca n campo agricolo 2010-2012; Bando 2010-Rif. N. 1717)
Responsabile di sub.-task nel progetto dal titolo: “Development, integration and dissemination of animal--based welfare indicators including pain in commercially important husbandry species, with special emphasis on small ruminants, equidae and turkeys”, (AWIN, FP- KBBE.2010.1.3-03)
Interessi di ricerca: Benessere in differenti specie di interesse zootecnico (Avicoli, Bovini): valutazione in campo. Conservazione e valorizzazione della biodiversità con particolare attenzione al recupero di razze avicole autoctone per le produzioni biologiche e tipiche. Valutazione delle loro capacità di adattamento attraverso indicatori produttivi, comportamentali e di reattività.


  D23a (pav. 6) - Università degli Studi di Milano
 2016

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04