Espositori 2016


Gjnius - Do it yourself

Gjnius è un tool potente e semplice, che permette di realizzare progetti fai da te per la domotica, IoT, Robot e tutto quello che viene in mente con una semplice interfaccia intuitiva.

Gjnius permette di ideare, progettare, costruire e controllare tramite internet progetti basati su schede di sviluppo come Arduino. L’interfaccia è realizzata con un semplice drag & drop grafico dei dispositivi e dei servizi software necessari, e molti collegamenti sono auto-completati.

E’ perfetto sia per i Maker alle prime armi che per i professionisti: i principianti possono utilizzare sin da subito dispositivi elettronici, senza nessuna conoscenza informatica o di sistemi elettronici (sono forniti anche i collegamenti da realizzare). Chiunque può progettare un sistema complesso. I maker più esperti possono avere grandi vantaggi nella progettazione, che sarà piu rapida, ed espandere senza limite la complessità del progetto grazie al possibilità di inserire del codice personalizzato per utilizzare devices non ancora supportati.

Spesso si dice che tra la progettazione e la realizzazione le cose sono differenti, per evitare questo Gjnius permette di testare il vostro progetto di Smart Home o IoT utilizzando il simulatore integrato "nel browser". Il Gjnius simulator costruisce virtualmente il progetto per
provarlo da subito e vedere se ha il comportamento desiderato. È possibile verificare anche il corretto funzionamento della parte di comunicazione Wi­Fi, oppure i collegamenti radio tra i dispositivi.

Quando il progetto è pronto in un semplice click si ottiene il “Gjnius pack”, un file zip contenente
- il codice da caricare sulle board
- Le istruzioni di montaggio con tutti i collegamenti,
- l'elenco del materiale necessario per costruire il progetto

Per i progetti connessi ad Internet non sarà necessaria nessuna configurazione se non l’inserimento di SSID e password quando si utilizza lo shield Wifi/Ethernet.
Normalmente senza utilizzare Gjnius per connettere il vostro sistema ad internet e comandarlo in remoto sarebbe necessario conoscere l'indirizzo IP del controller connesso ad internet, configurare il router (ad esempio aprire le porte, disabilitare firewall) ed anche attivare un servizio DNS per la risoluzione degli indirizzi IP dinamici, servizio che non è sempre gratuito.

Con Gjnius si può dimenticare tutto questo: basta collegare il controller ad Internet
ed è immediatamente controllabile dal vostro smartphone/tablet/pc attraverso l’account Gjnius
della Wep App (presto in arrivo la app nativa Android), senza preoccuparsi di nulla.

Molti progetti connessi ad internet e controllati in remoto hanno come punto debole la sicurezza. Se non si prendono le giuste precauzioni un mal intenzionato potrebbe facilmente prendere il controllo del vostro impianto di sicurezza,o apertura automatica del garage per esempio.

Gjnius per risolvere questo problema implementa meccanismi di protezione dei dati al fine di evitare intrusioni di altre persone nel sistema di controllo. Tutti i dati scambiati tra il browser e il sistema sono criptati, grazie ad una connessione SSL a Internet e protette da un algoritmo TOTP (Time­based One Time Password). In questo modo, anche se i dati vengono catturati da un intrusione fraudolenta, non possono essere riutilizzati successivamente per interagire con i dispositivi domestici.

Gjnius funziona completamente on­line, non è necessario installare alcun software sul PC,
tablet o cellulare! Aprire il browser internet, login e il gioco è fatto! Gjnius è pronto.

Uno dei compiti principali di Gjnius è la generazione automatica del software necessario per
essere caricato sui controller di sistema. Una volta che il software è stato scaricato, può essere
usato "com’ è", o modificato, migliorato, aggiornato ogni volta, seguendo tutte le regole di
software Open Source.

Le funzionalità sono molte ed altre sono in arrivo.

Italy


Gjnius - Do it yourself

Alessandro Mattioli, Francesco Mattioli, Michele Pergola, Alessandro Caratelli, Mariano Roccasalva Firenze

Alessandro Mattioli, ingegnere nell’anima, ha iniziato la tua carriera sin da piccolo mettendo mani e smontando i registratori per casa. Crescendo le sue conoscenze e abilità nel mondo high-tech sono migliorate fino a diventare un esperto di Embedded Software ed algoritmi di auto-generazione del codice. É stato durante gli anni di lavoro in quest’ambito che li’dea di Gjnius è venuta fuori.

Francesco Mattioli ha una laurea in Informatica e sono 25 anni che lavora nel settore delle telecomunicazioni. La sua passione per l’automazione lo ha portato a sperimentare automatismi in ogni settore in cui è possibile applicarlo. É entrato a far parte del movimento dei makers nei tardi anni 90, specializzandosi negli ultimi anni in stampa 3D


Michele è un ingegnere elettronico in Ericsson, laureato all’università di Pisa. E’ un nerd con una forte passione per il mondo high-tech, cercando sempre con interesse la prossima grande innovazione. Ora impegnato nello sviluppo di una piattaforma che permetta a chiunque di diventare un maker professionale senza competenze e conoscenze!

Alessandro Caratelli è un ingegnere elettronico al CERN di Ginevra facendo un dottorato in microelettronica al EPFL, CH. Ha iniziato la sua carriera da piccolo smontando tutti i dispositivi elettronici per casa ed ora vuol portare la sua passione nelle case di tutti

Mariano Roccasalva Firenze è laureato in ingegneria elettronica all’Università Federico II di Napoli. Attualmente lavora per HCL technologies come Embedded sw Designer/Architect. É specializzato in sviluppo di processi, integrazione continua, sicurezza per i sistemi Embedded e metodologie per l’auto-generazione del modice. Gli piace “giocare” con Arduino e Raspberry sviluppando sistemi domotici.


  A36 (pav. 7) - A. Mattioli, F. Mattioli, M. Pergola, A. Caratelli, M. Roccasalva Firenze
 2016

Back
 
Dati aggiornati il 19/10/2021 - 16.19.56