Espositori 2017


Metastring II: Un progetto di post-liuteria (IT)/ Metastring II: A new direction in musical instrument design (EN)
Metastring II: Un progetto di post-liuteria (IT)/ Metastring II: A new direction in musical instrument design (EN)

Metastring II: Un progetto di post-liuteria (IT)/ Metastring II: A new direction in musical instrument design (EN)

“Metastring” è un monocordo elettroacustico aumentato ideato da Massimiliano Cerioni. Lo strumento è composto da un corpo solido e pesante atto al corretto sostegno della massa e della tensione della corda. Attraverso l’impiego di modellazione e stampa 3D con il supporto di A3DLab Cerioni mira a realizzare un prototipo alternativo che resti resistente, ma al contempo possa essere realizzato risparmiando tempo e sforzi. Inoltre, l’impiego della stampa 3D garantirebbe la realizzazione di forme piuttosto complesse, che rappresenterebbero un vantaggio anche in termini di design.
Italy


Metastring II: Un progetto di post-liuteria (IT)/ Metastring II: A new direction in musical instrument design (EN)

Massimiliano Cerioni

Massimiliano Cerioni (Italia, 1986). Compositore, performer di arte sonora, ingegnere del suono. Compie gli studi in musica elettronica presso il conservatorio A. Casella di L’Aquila sotto la guida del m° Michelangelo Lupone. Come autore è attivo pubblicamente dal 2008 con diverse opere – musica elettroacustica e strumentale, performance di arte sonora e intermediali, musica per danza e colonne sonore – le quali sono state eseguite in Italia e all’estero in diversi concerti, festival e competizioni. Dal 2008 al 2015 fa esperienza come assistente tecnico e ricercatore lavorando per società come Agorà SRL e importanti istituzioni come CRM di Roma, INA-GRM di Parigi e GMEM di Marsiglia. Nel 2013 insegna musica presso il liceo Gullace Talotta di Roma. Nel 2014 si esibisce nei concerti dell’ICMC tenutasi ad Atene. Nel 2015 è I classificato al Premio Nazionale delle Arti Claudio Abbado per la categoria “composizioni musicali elettroacustiche”, con il brano Oltre il carico di rottura dell’anima (2013). Scrive su commissione del Centro Ricerche Musicali di Roma due opere per musica e danza: ScontrINcontri nel 2014 – duetto coreografato da Valerio De Vita e II classificato al Premio Roma Danza 2015 – e Molten Kinematics nel 2016 – su cui il breaker Niels Storm Robitzky improvvisa assieme alla danzatrice Antonella Abbate. Nel 2016 inizia a lavorare con il regista e videomaker Andrea Alessi. Esegue performance al didgeridoo e al Metastring, monocordo elettroacustico aumentato progettato da lui stesso, presentato per la prima volta a settembre 2017 con la performance Satori presso il centro Tempo Reale a Firenze. Come ricercatore indipendente si occupa di liuteria extra-ordinaria, spazializzazione del suono e sintesi per modelli fisici.


  C1 (pav. 9) - A3D srl
 2017

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04