Espositori 2017


Orto 2.0

Orto 2.0

L’Orto 2.0 è un’applicazione e piattaforma digitale che offre la possibilità di possedere e gestire un orto personale a chiunque, con il fine ultimo di avere prodotti freschi e di qualità sulle proprie tavole. La struttura digitale del progetto offrirà una facile accessibilità alla piattaforma, dando la possibilità al cliente di interagire in tempo reale con il proprio orto, scegliendo in primis i prodotti e in seguito gestendo la coltivazione, l’irrigazione e la raccolta, fino alla diretta consegna a casa.
Gli utenti potranno monitorare l’orto costantemente sulla propria area personale attraverso la telecamera in diretta live, e riceveranno notifiche in tempo reale sullo stato dei prodotti. I prodotti in avanzo, inoltre, potranno essere inseriti all’interno di una community di scambio, dove barattare le eccedenze in cambio di prodotti mancanti, oppure si può scegliere di farli consegnare a casa o farli recapitare in altri posti in caso di assenza.
Il motivo, nonché la mission finale della nostra cooperativa, è garantire a più persone possibili, un’alta qualità dei prodotti orticoli essendo consapevoli della provenienza del prodotto, così da dare la possibilità a chiunque di possedere un orto naturale distante dalla città, garantendo un paesaggio rurale, con la possibilità di visionarlo sempre. Saremo noi a gestire la coltivazione per conto del cliente, tutti i frutti del del lotto saranno di proprietà del cliente. Lo scopo è quello di recuperare la stagionalità nella dieta delle persone, creando un circolo virtuoso di coltivazione, recupero del rapporto con la terra e salute educandole al consumo responsabile.
Con Orto 2.0 il produttore ed il consumatore andranno a coincidere, saltando le lunghe filiere agroalimentari, rendendo il cliente in parte autosufficiente per quello che riguarda la spesa alimentare.

Italy


Orto 2.0

Marco Tomarelli, Gianluca Nardo, Lorenzo Artibani, Stefano Di Febbo, Alessandro Capannini, Flavio Ottaviani

Coltivare un orto vivendo in città è possibile. A darne la possibilità è la start-up cooperativa sostenibile Orto 2.0 premiata da CoopUp di ConfCooperative Roma e Prepararsi al Futuro di NeXt e Tor Vergata. L’iniziativa nasce nell’ambito dei laboratori Prepararsi al Futuro, da un gruppo di sei studenti della facoltà di Economia dell’Università di Roma Tor Vergata. Il progetto si basa sulla necessità dei cittadini di riappropriarsi della semplicità e della bontà dei prodotti, che ogni giorno vengono proposti a tavola. L’analisi dei bisogni ha evidenziato come molti abitanti delle grandi città vorrebbero consumare prodotti di cui conoscono la provenienza e la filiera, ma che per mancanza di tempo e di informazioni immettono nella propria dieta quotidiana alimenti non controllati, mettendo a repentaglio non solo la propria salute, ma anche la produttività delle campagne locali.
Il servizio di Orto 2.0 garantisce la coltivazione di orti da parte di esperti del settore con il supporto di una piattaforma e applicazione online, che garantisca alla clientela la gestione in remoto del proprio appezzamento. Ovunque è possibile monitorare, gestire e controllare la propria coltivazione. Orto 2.0 ottimizza anche la catena di trasporto, inviando ai clienti i propri prodotti direttamente a casa a costi contenuti. Lo scopo è quello di recuperare la stagionalità nella dieta delle persone, creando un circolo virtuoso di coltivazione, recupero del rapporto con la terra e salute alimentare. L’applicazione offre anche un servizio di baratto dei prodotti coltivati, creando una comunità con l’obiettivo di evitare gli spechi alimentari.
Dal punto di vista della funzionalità il cliente invece deve scaricare l’applicazione e si deve registrare. Una volta inoltrata la richiesta, il cliente viene contattato dai gestori per proseguire il processo di coltivazione. Dal momento della registrazione e definizione delle colture del proprio orto, il cliente potrà osservare attraverso una webcam cosa avviene nel suo terreno, verrà avvisato tramite notifiche sull’andamento delle coltivazioni e potrà programmare la ricezione dei prodotti. I frutti degli orti potranno essere consegnati a domicilio oppure raccolti dal cliente in accordo con gli agricoltori che se ne occupano. Sarà a disposizione degli iscritti anche un servizio di scambio tra “ortisti 2.0” e di trasformazione dei prodotti in conserve, sott’olii, passate, marmellate.


  A9 (pav. 6) - Università degli Studi di Tor Vergata
 2017

Back
 
Dati aggiornati il 02/12/2020 - 13.37.11