Espositori 2017


HandeXos, Soft Robotics, MOTU/RELIEF

HandeXos, Soft Robotics, MOTU/RELIEF

La Robotica Indossabile è un innovativo campo di applicazione per dispositivi meccatronici. I robot sono sviluppati nell'ottica di aiutare o migliorare l'attività dell'utilizzatore umano, generando nuove possibilità nei campi della riabilitazione, dell'assistenza e del potenziamento delle capacità umane.

La crescente necessità di robot nelle attività sociali, in ambienti non strutturati, a contatto con gli esseri umani, sta aprendo nuovi scenari che puntano a superare la struttura rigida dei robot, a favore dell’introduzione di parti robotiche “morbide”, facilmente malleabili, capaci di adattarsi a vari contesti.
La Soft Robotics non è solo una nuova frontiera dello sviluppo tecnologico, ma un nuovo modo di avvicinarsi alla robotica.
Sviluppo di invasi protesici con design personalizzato, in grado di adattarsi alle variazioni di forma e volume dell’anatomia del paziente e costituiti da materiali che consentano una distribuzione ottimale degli sforzi sui tessuti. Realizzazione di sfinteri artificiali extra- e endo-uretrali a controllo magnetico adattabili ad entrambi i sessi con dimensioni tali da ridurre l’invasività.

Italy


HandeXos, Soft Robotics, MOTU/RELIEF

Nicola Vitiello, Cecilia Laschi, Arianna Menciassi

Nicola Vitiello (M12) ha conseguito la laurea magistrale in ingegneria biomedical dall’università di Pisa nel 2006, e dalla Scuola Superiore Sant’Anna (SSSA) di Pisa nel 2007. Ha inoltre conseguito il dottorato in Biorobotica all’interno della SSSA nel 2010. Attualmente lavora come Professore Associato del Biorobotics Institutel, SSSA, dove è a capo del laboratorio di Robotica Indossabile. E’ autore o co-autore di più di 50 articoli ISI/Scopus, più di 30 articoli su conferenza peer-reviewed e 17 domande di brevetto. Ha servito come Segretario Scientifico nel progetto EU FP7 CA-RoboCom, ed era coordinatore scientifico del progetto EU FP7 CYBERLEGS, il progetto EARLYREHAB finanziato dalla Regione Toscana, e il progetto di ricerca IUVO finanziato dalla Fondazione Pisa. Attualmente lavora come coordinatore scientifico del progetto H2020-ICT-CYBERLEGS Plus Plus, il progetto nazionale MOTU finanziato da INAIL, ed è partner dei progetti H2020-ICT AIDE e H2020-FoF-HUMAN. I suoi campi di interesse includono lo sviluppo, la validazione sperimentale e il perfezionamento di dispositivi robotici indossabili innovativi per assistenza, riabilitazione e potenziamento umano. È co-fondatore e azionista della compagnia Spin-off IUVO S.r.l.
Cecilia Laschi è Professore Ordinario di Bioingegneria Industriale all’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. E’ delegato del Rettore alla Ricerca, alle Relazioni con il Territorio, e alla Disabilità. Si è laureata in Scienze dell’Informazione all’Università di Pisa nel 1993 ed ha ottenuto il Dottorato di Ricerca in Robotica dall’Università di Genova nel 1998. Dal luglio 2001 al giugno 2002 è stata visiting researcher allo Humanoid Robotics Institute della Waseda University di Tokyo, con una borsa di studio JSPS (Japan Society for the Promotion of Science). I suoi interessi di ricerca riguardano la biorobotica e attualmente le sue ricerche riguardano la soft robotics, ovvero l’uso di materiali soft per costruire robot, settore che ha iniziato e contribuito a far sviluppare a livello internazionale. Ha svolto e svolge ricerche nell’ambito della robotica umanoide, in particolare con l’applicazione di modelli neuroscientifici su robot, e fa parte della NeuroRobotics Platform della FET-Flagship Human Brain Project. E’ autrice/coautrice di oltre 200 articoli, pubblicati su riviste scientifiche e atti di conferenze, svolge attività di valutazione per molte riviste scientifiche, tra cui Nature e Science, per la Commissione Europea (Programma ERC e altri) e per numerosi enti nazionali di finanziamento alla ricerca, in Europa e negli USA, e ha partecipato a numerosi progetti di ricerca a livello nazionale ed europeo. E’ membro del Gruppo Nazionale di Bioingegneria, dell’IEEE, dell’IEEE Engineering in Medicine and Biology Society (EMBS) e dell’IEEE Robotics & Automation Society (RAS), nella quale è stata Membro eletto dell’AdCom e coordina il Technical Committee on Soft Robotics. Organizza la prima conferenze internazionale dell’IEEE RAS sulla Soft Robotics, dal 24 al 28 aprile 2018 a Livorno. Cecilia Laschi è socio fondatore della società RoboTech srl, spin-off accademica della Scuola Superiore Sant'Anna, nel settore della robotica di intrattenimento e didattica, o edutainment.

Arianna Menciassi è professore ordinario di Robotica Biomedica alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (SSSA) e team leader dell’area Surgical Robotics & Allied Technologies presso l’Istituto di BioRobotica. Nel 1995 ha ottenuto la laurea in Fisica presso l’Università di Pisa e nel 1999 il PhD in Bioingegneria presso la SSSA. E’ stata Visiting Professor in Francia, presso la Ecole Nationale Superieure de Mecaniques et des Microtechniques di Besancon e presso l’ISIR Institute dell’Université Pierre et Marie Curie a Parigi. Ha una forte attività di educazione e training sia alla SSSA che presso l’Università di Pisa, avendo supervisionato oltre 15 Post-Docs, 20 studenti di dottorato, 50 laureandi. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la robotica biomedica, le tecnologie dei microsistemi e la micro-meccatronica, con una forte sinergia tra la terapia robot-assisted e le soluzioni micro-nano-biotech. Ha sviluppato dispositivi medici a guida magnetica e piattaforme robotiche integrate per terapia a ultrasuoni. Ha un’ampia esperienza di management di progetti europei ed extraeuropei, con intense collaborazioni internazionali. E’ autore di oltre 370 pubblicazioni, 7 capitoli di libro su robot e dispositivi biomedici e microtecnologie. E’ co-editor di un volume sull’uso di piezoparticelle per applicazioni biomediche. E’ inventore di 25 domande di brevetto, nazionali ed internazionali. Fino al 2013 è stata nel Comitato Editoriale delle IEEE-ASME Trans. on Mechatronics e adesso è Topic Editor di Medical Robotics per l’ International Journal of Advanced Robotic Systems. E’ Co-Chair dell’IEEE Technical Committee on Surgical Robotics, fa parte dello Steering Committee della Society for Medical Innovation and Technology and dello Steering Committee dell’IEEE Transactions on Nanobioscience. Nel 2007 ha ricevuto il Well-Tech Award (Milano) per le ricerche sulle capsule endoscopiche e il Gonfalone d’Argento dalla Regione Toscana come uno dei migliori 10 talenti della Regione.


  C12 (pav. 6) - Scuola Superiore Sant'Anna - The Bio Robotics Institute
 2017

Back
 
Dati aggiornati il 09/11/2021 - 11.51.35