Espositori 2018


WIZARD

Visto il sempre crescente interesse della Comunità locale per le problematiche ambientali, in particolare riguardanti la qualità dell’aria che respiriamo, abbiamo deciso di mettere a punto una centralina per il monitoraggio, in tempo reale, delle polveri sottili, PM10 e PM 2,5. In particolare il PM10 è il principale parametro preso in considerazione dalle normative europee e italiane per la gestione del traffico e delle sue limitazioni. La centralina realizzata è portatile e facilmente utilizzabile in qualunque contesto, essendo alimentata autonomamente con Power bank e dotata di visualizzatore a display.
Lo strumento emette un segnale d'allarme al raggiungimento del limite di legge fissato a 50µg/m3. Inoltre, se utilizzato con altre apparecchiature di controllo dialoga con loro e può trasmettere l'allarme alla centrale operativa. I dati forniti dalla centralina sono coerenti con quelli pubblicati ufficialmente da ARPAT ed in possesso al Comune di S.Giovanni V.no (AR). Inoltre lo strumento ha dato risultati comparabili con quelli rilevati dalla nostra azienda partner AMBIENTA SRL di Montevarchi(AR) che ha effettuato lo stesso tipo di rilevazione ma utilizzando il metodo analitico certificato UNI EN 12341:2001.
Il progetto, multidisciplinare, ha visto il coinvolgimento di studenti dell'istituto tecnico sia ad indirizzo elettronico informatico e chimico.
L'obiettivo del progetto è stato coniugare la ricerca innovativa sul monitoraggio ambientale dl nostro territorio e la necessità di verificare in tempo reale la situazione della concentrazione delle polveri sottili, PM10 e PM 2,5.
Si è articolato nelle seguenti fasi: Studio del problema, problem solving, progettazione congiunta interdisciplinare, cooperative learning, realizzazione del prototipo, taratura dell’apparecchio con azienda committente, azioni sul campo (team working) per acquisizione dati, confronto con i limiti di legge, valutazione impatto sulla salute.
Oltre all'uso per cui è stato progettato inizialmente, lo strumento è stato utilizzato successivamente per la misurazione dell'inquinamento da polveri sottili in ambienti chiusi (abitacolo di un auto) in presenza di FUMO PASSIVO DI SIGARETTA: lo strumento rileva valori che in pochi secondi raggiungono il fondo scala di 2000 µg/m3.
L’esperienza fatta è stata di grande impatto emotivo per gli studenti tanto che stiamo sviluppando il suo utilizzo per una campagna di sensibilizzazione rivolta a studenti e a tutta la popolazione, dal momento che dati allarmanti parlano di 1 italiano su 2 che non conosce i rischi del fumo passivo.
Inoltre il nostro Comune è interessato all’istallazione di centraline sul territorio essendo in corso una riqualificazione dell’illuminazione pubblica: saranno sostituiti i vecchi lampioni con modelli ad alta efficienza energetica collegati in rete sui quali può essere collocata la centralina che trasmetterà i dati a un sistema operativo centrale.
Italy


WIZARD

ISIS VALDARNO - ITT G.Ferraris

Il gruppo è composto da alunni provenienti da quattro classi dell'ITT FERRARIS, la classe 4° Chimici, le classi 4° e 5° Elettronici e la classe 5° Informatici. Ogni classe ha seguito un aspetto particolare del progetto inerente le competenze proprie della specializzazione.


  A18 (pav. 9) - ISIS Valdarno - ITT G. Ferraris S. Giovanni Valdarno (AR)
 2018

Back
 
Dati aggiornati il 19/10/2021 - 16.19.56