Espositori 2018


Ready for Ternary?
Ready for Ternary?

Ready for Ternary?

Il progetto si propone di dare uno strumento per esplorare, quella che noi chiamiamo, la “galassia” della logica ternaria.
Consiste di una parte hardware e una software.Nel sistema TERNARIO le cose stanno così:

1) Funzioni Monadiche: 3^3 = 27.
2) Funzioni Diadiche: 3^9 = 19'683 !!! Circa VENTIMILA!!

Noi crediamo che nessuno si sia mai avventurato nell'esplorazione completa di un numero così alto di funzioni diadiche ( porte diadiche ) anche per la mancanza, ad oggi, di componenti logici che funzionino a tre livelli ( ternario ).
In questa galassia di possibili componenti, la maggioranza di loro, non ha né un simbolo né un nome, per cui abbiamo pensato di realizzare due schede interfacciabili con Arduino o Raspberry che consentano di esplorare, tramite l'uso di un oscilloscopio:

1) tutte e ventisette le porte logiche ternarie ad un ingresso ed una uscita;
2) tutte le ventimila porte a due ingressi.

Ognuna delle due schede consta di un’unica porta logica, ottenuta tramite l’utilizzo del componente DG403 che realizza un mux 3:1 per la monadica e 9:1 per la diadica e degli opportuni generatori di Trit ( variabile ternaria ). Programmando, di volta in volta, la tabella di verità del mux si riesce ad ottenere tutte le porte di cui sopra. Infine, programmando opportunamente i segnali ternari di ingresso( Trit ) si riesce a visualizzare e studiare le forme d’onda d’uscita da cui ricavare utili informazioni su un possibile loro impiego nella progettazione futura di circuiti in logica ternaria.

Italy


Ready for Ternary?

Giuseppe Talarico e Claudio La Rosa

Giuseppe Talarico:
Sono un ingegnere elettronico indirizzo telecomunicazioni, di Catanzaro, laureato a Napoli: Università “Federico II” nel 1979. Ho lavorato, come progettista analogico, nel “laboratorio frequenza intermedia” della divisione ponti radio della “Telettra” ( gruppo FIAT) di Vimercate (MI) , e come progettista di circuiti digitali ad alta velocità, nella divisione Stazioni Terrene della “Selenia Spazio” ( gruppo IRI ) di Misterbianco – Catania (oggi: SELEX Communications ). Ho lavorato, come progettista di Sistema, nella fase iniziale del progetto del satellite Italiano ITALSAT . Progetto realizzato in collaborazione tra la Selenia Spazio e la Statunitense M/A-COM-D.C.C. (oggi:Hughes Network Systems) di GermanTown (Washington D.C. U.S.A.). Ho fatto parte del team Selenia Spazio che ha effettuato, per conto della Telespazio di Avezzano, i test di accettazione del DSI ( Digital Speech Interpolation) della M/A-COM-D.C.C. presso Milton Keynes (Inghilterra). Ho fatto parte del team Selenia Spazio che ha installato, per TELESPAZIO ( gruppo IRI), la stazione di ricetrasmissione satellitare della M/A-COM-DCC, denominata TDMA–INTELSAT/EUTELSAT presso le stazioni del Fucino AVEZZANO (L’ Aquila) e di GERA LARIO (Como). Ho insegnato, in qualità di tutor, presso il consorzio dell’ università a distanza “C.U.D.” dell’ Università di Cosenza. Ho Insegnato nella sezione Informatica dell’ “ITST” ” E. Scalfaro” – Catanzaro.

Claudio La Rosa:
Programmatore in diversi linguaggi, anche a basso livello (assembly x86, MIPS, MOS 6502, MC68000) e per diversi ambienti, compreso .NET e WinRT.
Appassionato di architetture degli elaboratori e tecnologie innovative dei microprocessori.
Attualmente Insegnante Tecnico-Pratico presso l'ITIS "P. Hensemberger" di Monza.


  H13 (pav. 8) - Claudio Lorenzo La Rosa
 2018

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04