Espositori 2019


Sapienza Rocket Team: desining space
Sapienza Rocket Team: desining space

Sapienza Rocket Team: desining space

I progetti del Sapienza Rocket Team riguardano l’implementazione di dispositivi per razzomodelli.
1) Produzione di motori per razzomodelli, sia a propellente solido con ugello in cemento sia a propellente ibrido con case in alluminio.
2) Banchi di prova per testing dei motori, sia verticali che orizzontali realizzati utilizzando Arduino.
3) Implementazione di elettronica per raccolta di telemetria e controllo attivo in volo con sistemi basati su Arduino, IMU e attuatori con parti stampate in 3D
4) Realizzazione di due razzomodelli: uno propulso a propellente solido e uno ad acqua.

Italy


Sapienza Rocket Team: desining space

Sapienza Rocket Team

Il Sapienza Rocket Team è uno dei quattro team dell’associazione studentesca SASA(Sapienza Aerospace Student Association). Nello specifico, si occupa di progettare lanciatori e dispositivi relativi a questi. Come l’associazione di appartenenza, questo gruppo è formato da soli studenti dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, indipendentemente dal percorso di studi (sia triennale che magistrale).
Il Sapienza Rocket Team nasce ufficiosamente nel Marzo 2018 con l’intento di avvicinare gli studenti ad un approccio più pratico, applicando e realizzando ciò che si apprende nel proprio percorso formativo, e, soprattutto, fare esperienza di lavoro in team. Per questo motivo come primo lavoro di gruppo si è optato per il lancio di razzomodelli acquistati in kit da montare, il quale è avvenuto a Maggio 2018.
In seguito, nell’ Ottobre 2018, nasce ufficialmente il Sapienza Rocket Team, come quarto gruppo dell’associazione SASA. La nascita coincide con il primo vero progetto, ovvero la realizzazione di razzomodello in parte realizzato dai membri del team(ad esempio le alette) ed in parte da pezzi acquistati. Questo porta alla costruzione del primo razzomodello "Giorgio 1", simile ai precedenti lanciati ma con l’aggiunta di una parte di elettronica per acquisire dei primi dati. Il battesimo del fuoco di "Giorgio 1" avviene a Dicembre 2018 ed è un grande successo, essendo il primo vero progetto del team.
Nel 2019 i progetti del team si sono moltiplicati ed hanno seguito diversi filoni. 
Il team ha progettato un razzo ad acqua come parte di una competizione di Euroavia in partnership con Airbus ed Ariane Group riguardante il fenomeno dello sloshing in cui si è predetto il fenomeno tramite simulazione multifisica e progettato un sistema di controllo di volo che lo bilanciasse.
Il team ha, inoltre, sviluppato i primi motori a propellente solido e il primo banco di prova per il relativo testing.
Per quanto riguarda i progetti futuri, è in corso la progettazione di Giorgio 2, il secondo razzomodello ed, in parallelo, l’ulteriore sviluppo dell’ambito propulsivo. Nello specifico, il gruppo si orienta verso motori ibridi e verso un upgrade del banco di prova esistente.


  E21 (pav. 7) - Sapienza Rocket Team
 2019

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04