Espositori 2019



Risultati per TAG "New Manufacturing"



Paolo Cignomi; Visual Computing Lab – ISTI CNR
Tecnologie avanzate per l'innovativa fabbricazione digitale basata su fusione e strutture architettoniche avanzate progettate a livello computazionale

Daniele Paesani
Analizzatore automatizzato miniaturizzato di parametri chimici delle acque che utilizza componenti opto-fluidici realizzati tramite stereolitografia. Le applicazioni includono il monitoraggio ambientale, l'automazione di sistemi idroponici/acquaponici e il controllo di processi industriali

AgriBioM
Un ingente ammontare di rifiuti plastici agricoli invade il pianeta. Le plastiche di origine petrolifera assumono particolare importanza dal punto di vista ambientale, le quali spesso non procedono verso un razionale processo di trattamento, raccolta, smaltimento e/o recupero. Un’alternativa ecologica è rappresentata dal nostro bio-spray, una soluzione acquosa a base di polisaccaridi, che genera una geo-membrana protettiva a copertura del suolo, che dopo aver svolto la sua funzione, si trasforma in biomassa, acqua, metano o anidride carbonica.

Associazione Medici di Famiglia per l'Ambiente di Frosinone e Provincia - FabLab Frosinone APS
Ancler®: monitoraggio atmosferico in tempo reale, semplice ed economico. Un progetto etico a salvaguardia della salute e dell’ambiente, contro l’inquinamento.

Fabrizio D'Eramo
ART-HOUSE CANDLE: creazione di opere di design in cera, realizzate a mano con antiche tecniche tradizionali e innovativi strumenti tecnologici

Swati Soharia Studio
Arte sostenibile dove i rifiuti non sono visti come rifiuti.

Paolo Zappatore
Soluzione per la mobilità è la capacità a muoversi autonomamente in ambienti familiari e sconosciuti con la massima sicurezza ed il minimo sforzo.

Simone Cardillo, Vincenzo Gerardi, Emiliano Sacchetti, Alessandro Del Signore, Riccardo Placitelli, Lorenzo Conti, Davide Fiore.
NANO© di BioPile è un dispositivo di accrescimento idroponico da interno in grado, grazie ad una tecnologia brevettata, di crescere autonomamente vari tipi di vegetali, ricicla e depura aria ed acqua.

Prof. Antonio ZUORRO
Bioraffinerie 4.0 per dimostrare in pratica come trasformare i rifiuti agroindustriali in prodotti a valore aggiunto, quali cosmetici e nutraceutici. La bioeconomia inizia da un approccio circolare nel settore food.

Michelangelo Bornò, Franco Ferrini
Braccio robotico, con sei (6) gradi di libertà ed articolazioni senza gioco.

Brunetti Fabio, Calandrin Marco, Nardin Andrea, Virzi Gabriele, Pasqualotto Giulio
Con questo progetto puntiamo a creare un nuovo modo di gestire e progettare gli immobili sfruttando quelle che sono le nuove tecnologie 4.0 come la realtà aumentata e IOT (internet of things).

cristiana luisa marconcini, rita audino, giorgia pietraforte e valentina pietraforte
il ns. progetto consiste nell'utilizzare materiale di scarto e riciclarlo,utilizziamo prodotti di stoffa, camice , lenzuoli , tende, federe ect...... reinventando altri prodotti di utilizzo quotidiano

Rachele Invernizzi
L’attività produttiva consiste nella lavorazione delle paglie di canapa raccolte dalle filiere per essere trasformate nelle due parti costituenti: il canapulo (parte interna legnosa) e la fibra tecnica (corta) che verranno impiegate per diverse applicazioni industriali. Il nostro obiettivo è quello di rilanciare la filiera agricola e industriale della canapa sul territorio italiano ed in particolar nel meridione, creando una grande opportunità per i giovani agricoltori e imprenditori che, invece di dover lasciare le meravigliose regioni del Sud Italia in cerca di lavoro, possono realizzare qualcosa di concreto e innovativo nella loro terra.

ANDREA BELLI, ALEXIA, DAVIDE, FILIPPO
Un prototipo di carrello sali scale elettrico brevettato semplice ed economico capace anche di trasportare persone

Classe 4L ITIS "Enrico Fermi" Roma. CARRELLOMATIC
Il nostro progetto si chiama “Carrellomatic”, è un carrello della spesa automatizzato che fornisce un aiuto sostanziale alle persone che trovano difficoltà nel trasporto della spesa.
  A21 (pav. 5)

PhD Ing. Fabrizio Granieri e Pasquale Fusiello
La carrozzella multiuso è pronta! Consente il trasferimento dalla carrozzella al letto, all’autovettura, al wc, ecc.

CHIMICA INDOSSABILE
Realizzazione di un dispositivo chimico indossabile, per l’analisi chimica del sudore, e il monitoraggio a distanza di pazienti e sportivi.

Silvio Potente Luca Potente
CYCLED trasforma l'unico componente che inquina in una bicicletta: Il Copertone.

Valerio Miceli
The project provides a revolutionary and concrete solution to the problem of wastewater in the dairy supply chain for production bioplastic.

Marcello Bonfè, Emiliano Mucchi, Federico Contro, Alessio Sozzi
La robotica collaborativa per il controllo qualità della produzione, monitoraggio e diagnostica del prodotto, tramite tecniche sofisticate per l'analisi di vibrazioni e rumore.

Bruno Siciliano, Luigi Villani
I progetti mirano a diffondere le tecnologie robotiche per la manifattura agile e l'ispezione e la manutenzione tra le PMI europee

EasyEM: M. Bulgarelli, W. Falzoni, G. Angelini
Vestirsi è diventato semplice per tutti. Abbigliamento inclusivo che unisce tecnologia & fashion design.

Luca Brighenti
Electronic Swim Trainer è una strip led indirizzabile utilizzata dai nuotatori per allenarsi al meglio.

Team EmotionWear: Sara Savian, Alessadra Trestini, Mauro Alfieri
Emotionwear è una collezione fashion tech realizzata con le tecnologie digitali del fablab, i cui wearable esprimono le emozioni dell’indossatore.

Martin Romeo
innovazione, 3dprint, interattività, interaction design, visual art, profumo, arduino, raspberry, olli essenziali, fragranza, tecnologia, ibrido, premiere, smartphone, immagine, colore, percentuale, multimedia, led, arte

Sapienza's Researcher
Quale futuro senza plastica? Quali le ricerche più promettenti in questo senso e quali quelle possibili? Queste sono solo alcune delle domande che guideranno la sezione Experiment it proposta dalla Sapienza Università di Roma (con il coordinamento di Saperi&Co) alla Maker Faire di Roma.

Sapienza Università di Roma - Saperi&Co
Sapienza Università di Roma, partecipa anche quest'anno alla Maker Faire 2019 con il coordinamento di Saperi&Co, il Centro di ricerca e servizi di Ateneo che, con 18 Dipartiemnti afferenti, 4 lab on demand (aerospazio-energie rinnovabili-scienze per la vita-beni culturali), un Fab Lab, un'Officina, un'area Coworking e un'area Training, inaugurerà a ottobre 2019. Il tema scelto è "Experiment it - Do it - Play it", per raccontare temi di ricerca applicata ad alto tasso di innovazione che Sapienza esprime in vari campi e discipline, dalla ricerca di base a quella di scenario, fino alla realizzazione di veri e propri prodotti.

Emanuele Della Volpe
Sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative multifunzionali attraverso l’utilizzo di robot ed automi aerei, terrestri e marini interconnessi.

Giorgio Maracchioni, Arellano Munoz Jimmy Alexander,Torri Federica, Piermaria Alessio, Brogini Ginevra
iFew (Interactive Interactive Effectiveness Water): bottiglia intelligente che scambia dati tramite iFewApp, dosa i minerali sulle esigenze nutrizionali individuali

OpenDot Fab Lab
Co-design per la salute e la cura: un metodo per supportare i professionisti a innovare l'healthcare grazie a tecnologie e processi inclusivi

Dipartimento di Architettura, Università Roma Tre; Coordinamento Prof. Stefano Converso, con V. De Ferraro, Studenti del corso di Tecniche Parametriche di Progettazione
Sperimentazione dei “Parchi Open Source” a Roma: strutture concepite a “sorgente aperta” prodotte nei Fab Lab, e gestite dal basso.

Loic De Buck
Industruino fa da ponte tra il mondo dei makers e l'automazione industriale.

E-Repair S.r.l.
Rigenerazione elettronica industriale: La Circular Economy permette di abbattere i tempi ed i costi del fermo impianto.

Raffaele Ferrante, CEO. Daniele Bianchi, CTO. Marco Mannisi CPO.
Plantari su misura personalizzati e di alta qualità ad un prezzo competitivo utilizzando l’IoT e la stampa 3D

Emanuele Paolucci
La tecnologia innovativa Mag Spark produce energia elettrica sfruttando basse pressioni utilizzando vettori gassosi Green Mag Spark si rende efficace nell’abbattimento dei costi con nuovi concetti di costruzione e adeguamento di impianti già esistenti nel settore Green di impianti già conosciuti Inoltre l’alta affidabilità della tecnologia Mag Spark rende i costi di manutenzione intangibili

ARSControl Team
Nel POP sarà illustrata la ricerca sulla robotica svolta presso il laboratorio ARSCONTROL.

Dipartimento di Informatica, Università di Verona
Innovazione didattica e ricerca nel nuovo laboratorio ICE dell'Università di Verona

Paolo Rocco e Andrea Maria Zanchettin
Assemblaggio robotico collaborativo con utilizzo di visione e algoritmi di intelligenza artificiale per percepire l’operatore e predirne le intenzioni.

Mariglen Ymeraj, Filippo Guerra, Davide Cassanelli, Giovanni Gibertoni, Giuseppe Antonello Gentile
Laser Engraver è una piccola macchina CNC per l'incisione laser di immagini su materiali come legno, plastica, pelle e molti altri.

Gruppo dei raw material
Il progetto ha utilizzato le ceneri di combustione della lolla di riso ricche in silicio opportunamente funzionalizzate per la cattura della CO2.

Riccardo Andrea Carletto, Alessio Varesano, Claudia Vineis
Ricerca e innovazione dei materiali tessili, sostenibilità delle trasformazioni industriali e funzionalizzazione delle fibre tessili per applicazioni convenzionali e tecniche.

Prof. Claudio Pugliesi: Professore associato Genetica Agraria, Dr. Marco Fambrini: Tecnico di laboratorio Genetica Agraria, Sig.ra Grazia Puntoni: Tecnico di laboratorio Patologia Vegetale, Dott.ssa Alessia Vinci: Laurea magistrale in Biotecnologie Vegeta
Sviluppo di un prototipo di kit diagnostico molecolare per la diagnosi di un fungo fitopatogeno in campo.

Manuela Scarselli, Paola Castrucci, Matteo Salvato, Mattia Scagliotti, Maurizio De Crescenzi
Il progetto mira a migliorare le proprietà strutturali, meccaniche e di durata degli acciai e dei cementi che li contengono utilizzando materiali di carbonio nanostrutturati.

Loretta Bacchetta, Silvia Procacci
ENEA BIOAGPROBIO e CNR-STIIMA: produzione di membrane elettrofilate a base di nanofibre da estratti di cladodi di Opuntia Ficus Indica.

PhD Ing. Fabrizio Granieri e Pasquale Fusiello
NeverMind consente rapidamente il recupero del 100% della funzionalità dell’articolazione del gomito e del ginocchio senza alcun postumo invalidante.

Dr. Arash Ajoudani
Il nostro obiettivo consiste nel creare una piattaforma robotica mobile intelligente che possa riconfigurarsi per differenti utilizzi e scenari e inoltre adattarsi contemporanemanete sia al compito che deve eseguire, sia alle necessità e stato fisico della controparte umana.

Polifactory
NEXT STEPS è una collezione di ausili open source per la deambulazione co-progettati da designer, makers e pazienti.

Cristiano Ferilli
Il primo occhiale al mondo realizzato in Fibra di fico d'india e legno di ulivo. Esclusivo, innovativo e Green

Reason out Factory
OPEN LITIO è un case per batterie che permette di avere una batteria senza saldature, facilmente rigenerabile e completamente riciclabile.
 
Dati aggiornati il 09/04/2024 - 16.17.20