Espositori 2020


Phenomobile: una piattaforma mobile per la fenotipizzazione in campo

Phenomobile: una piattaforma mobile per la fenotipizzazione in campo

Phenomobile is a mobile platform with electric power supply able to be guided by an operator in the field and acquire phenotyping information on plots of different plant genotypes (Gramineae, Vegetables, etc.). Phenotyping is the quantitative characterization of descriptive variables (height, colour, shape, etc.) of an organism (phenotype). The platform was conceived by CREA as part of the Agridigit sub-project Agrofiliere and was realized by the company OPV solutions. The platform rests on 3 wheels, one steering wheel and two powered by brushless electric motors. Various sensors (spectral, imaging, thermal, etc.) can be mounted on the platform, whose acquisition is synchronised via encoder.


Italy


CREA

Corrado Costa, Federico Pallottino, Simone Figorilli, Simone Vasta, Francesco Tocci
Corrado Costa, nato a Roma il 21 Aprile 1973, nel 1998 ha conseguito una Laurea in Scienze Biologiche con lode e nel 2004 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia Evoluzionistica ed Ecologia (XVI ciclo) presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dal 1999 al 2006 è vincitore di diverse Borse di Studio del Ministero delle Politiche Agricole presso il Dipartimento di Biologia Dell’Università di Roma Tor Vergata. Nel 2001 è Assistente Ingegnere presso il Monterey Bay Aquarium Research Institute (MBARI), Monterey – California (USA). Dal 2008 al 2010 è titolare di un Assegno di Ricerca presso l’Unità di ingegneria agraria del Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura (CRA-ING; Monterotondo). Dal 2010 è Ricercatore a tempo indeterminato presso il CREA-IT (Centro di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari). Dal 2009 al 2013 è stato Vice-Presidente della sezione VII “Tecnologie informatiche e della comunicazione” dell’associazione Italiana di Ingegneria Agraria (A.I.I.A.) e membro della European Society of Agricultural Engineers (EurAgEng), della C.I.G.R. (International Commission of Agricultural Engineering) e dei CIGR Working Groups on Image Analysis e Logistics. Dal 2017 ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale da Professore Associato (II Fascia) in Ingegneria Agraria (AGR09 – 07C1). Coordinatore di un progetto nazionale, Responsabile Scientifico di un’unità operativa di un Progetto Europeo e di 7 progetti nazionali, Collaboratore in 5 progetti di ricerca internazionali e oltre 30 nazionali. Valutatore di progetti nazionali ed internazionali. Dall’A.A. 2003-2004 è Relatore di diverse tesi di laurea in Agraria, Scienze Biologiche e Scienze Naturali e cultore della materia in Biologia della Pesca ed Acquacoltura, Zoogeografia, Zoologia Evolutiva e Biologia Marina. Dal 2011 è Docente interno CREA e Docente per Master Universitari in materie concernenti la Statistica Applicata e l’Analisi d’Immagine. Responsabile della Procedura di Autovalutazione del CREA-ING. Responsabile e preposto del Laboratorio Sensoristica e Imaging del CRA-IT. Membro del Comitato Scientifico del CREA-IT dal 2017. Membro del Gruppo di lavoro CREA per la VQR 2011-2014. Editorial Board Member di 5 riviste internazionali e dal 2006 reviewer per oltre 55 riviste internazionali con Impact Factor (IF). Vincitore del premio per la migliore ricerca pubblicata da personale CRA nell’anno 2011 e del “Highly cited research award in Aquacultural Engineering”. L’attività di ricerca, testimoniata da 4 brevetti, 285 pubblicazioni di cui 129 con Impact Factor (IF medio = 2.2) e 5 capitoli di libri internazionali [h-Index (ISI-JCR) = 29; g-index (ISI-JCR) = 40], concerne le seguenti tematiche:
Tracciabilità e logistica (Devices IoT, Infotracing, blockchain)
Agricoltura digitale e precision forestry (IoT, sensoristica avanzata, drone imaging)
Spettroscopia VIS-NIR (Hyperspectral imaging e analisi puntuale)
Analisi d’immagine (qualitativa, quantitativa, motion video)
Stereovisione
Analisi della forma (Applicazioni in biologia, evoluzione e online processing di prodotti orto-frutticoli e food inspection)
Analisi del colore (Messa a punto di sistemi innovativi di analisi e calibrazione)
Statistica (uni- e multi-variata, classificazione, modellamento, previsionale, reti neurali)
Monitoraggio ambientale


L’attività di ricerca si applica trasversalmente a molteplici tematiche concernenti l’Ingegneria agraria, il Food Science, le Scienze Agrarie Forestali e Bio-mediche, il settore bibliometrico ed è testimoniata dalle molteplici collaborazioni all’interno del CREA-IT, del CREA, di molte Istituzioni e Università Italiane e Straniere.



 Life
  CREA
 2020

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04