Espositori 2020


Dai
Dai

Dai "microbi" soluzioni innovative per migliorare le catene alimentari.

Migliorare produttività, qualità e sostenibilità delle catene alimentari utilizzando il microbioma, dei loro genomi e delle interazioni che questi stabiliscono in un determinato ambiente è l’obiettivo del progetto SIMBA (Sustainable Innovation of MicroBiome Applications in Food System), al quale partecipano ENEA e altri 22 partner tra aziende e istituti di ricerca europei. Nell’ambito del progetto spettano all’ENEA la selezione di ceppi microbici con funzioni di promozione della crescita delle piante e l’applicazione come consorzi per aumentare la produttività delle coltivazioni di mais, grano, patata e pomodoro, migliorandone al contempo capacità di difesa e di assorbimento dei nutrienti e qualità della produzione.


Italy


Annamaria Bevivino

Annamaria Bevivino è primo ricercatore in ENEA e Responsabile del Laboratorio Sostenibilità, Qualità e Sicurezza delle Produzioni Agroalimentari (SSPT-BIOAG-SOQUAS), Divisione Biotecnologie e Agroindustria, Dipartimento Sostenibilità dell’ENEA. E' docente di Microbiologia agraria e degli alimenti, Università Campus Biomedico di Roma, Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana. Si è laureata a pieni voti con lode nel 1987 in Scienze Biologiche presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Ha conseguito nel 2014 l’Abilitazione nazionale alle funzioni di Professore Universitario di seconda fascia per il settore concorsuale "Genetica e Microbiologia" 05/I1 (ASN 2012). La sua principale attività di ricerca riguarda i seguenti temi: i) Microbiologia del suolo: diversità microbica del suolo; effetti dell'uso del suolo e della gestione agricola sulla diversità genetica e funzionale delle comunità microbiche del suolo; interazioni pianta-microbo; selezione di rizobatteri che promuovono la crescita delle piante e agenti di biocontrollo di patogeni fungini; ii) Microbiologia ambientale: ecologia microbica; agenti patogeni opportunistici in ambiente naturale; iii) Microbiologia alimentare: strumenti molecolari per la qualità e la sicurezza alimentare; caratterizzazione dei batteri associati agli alimenti. È redattore di PlosOne e Frontiers in Microbiology e revisore di diverse riviste peer-reviewed. È autrice di oltre 50 articoli pubblicati con peer review, con un h-index di 30 - https://scholar.google.it/citations?user=rYqXUDEAAAAJ&hl=it. E' leader del WP2 del progetto H2020 SIMBA under grant agreement No. 818431.



 Life
  Annamaria Bevivino
 2020

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04