Espositori 2020


Fare Musica e Quello che la Musica Può Fare

Fare Musica e Quello che la Musica Può Fare

Il palcoscenico digitale dedicato alla musica in cui i protagonisti della nuova musica italiana racconteranno il presente della musica.


Italy


Maker Music

La selezione di eventi per Maker Music curata da Andrea Lai.


Andrea Lai inizia a suonare in una band crossover rap metal al liceo quando il rap metal non era ancora un genere musicale. Appena finito il liceo inizia a scrivere su XXX Skateboard Magazine rivista di culto della scena skateboard dei primissimi anni Novanta. La sua prima Intervista è ai Public Enemy. Ottiene la sua seconda intervistai infilandosi nel backstage di un concerto dei Metallica, prima di essere scoperto e accompagnato fuori. Continua a dedicarsi alla critica
musicale, scrive per l’Espresso, la Repubblica, il Manifesto, Rockerilla, Rockstar e Metal Hammer. Mentre si dedica all’attività di giornalista, iscritto all'albo, continua a suonare in diverse band post-punk con le quali è spesso in tour, fino a quando scopre il fascino dei giradischi e decide di abbandonare le chitarre per dedicarsi alla musica elettronica. Dopo un’esperienza di Writer&Researcher per MTV a Londra, inizia a lavorare come Marketing&Promotion Manager per EMI Music per poi passare a Sony Music. Scrive il libro "Atari Phunk – Dall’hip hop ai Chemical Brothers" per Castelvecchi e diventa speaker di Radio Città Futura, dalle cui frequenze racconta l’ascesa della DJ culture.
Siamo alla metà degli anni Novanta; insieme all'amico Riccardo Petitti organizza una serata in un centro sociale di Roma, fino a quel momento sconosciuto ai più: il Brancaleone. Grazie al lavoro della coppia Lai&Petitti, il Brancaleone diventa uno dei club più importanti e sperimentali d’Europa, votato fra i cinque migliori club internazionali da DJ Magazine. Andrea Lai suona in giro per il mondo, dalle serate con il Buena Vista Social Club in Argentina fino al Fabric di Londra e viene inserito dalla radio inglese BBC fra i DJ più influenti della scena di quegli anni. Inizia a collaborare con diversi brand (Nike, Red Bull, Carhartt, Monster, Levi’s, Virgin Express, Diesel), sono i primi esperimenti di collaborazione fra artisti e grossi marchi e queste esperienze negli anni lo portano a diventare consulente artistico per festival, club, agenzie di comunicazione e a progettare eventi per istituzioni. Disegna eventi musicali ed azioni di intrattenimento continuando a tenere la comunicazione e il marketing aderenti al lavoro di progettazione artistico.



 Arts
  Maker Music
 2020


Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04