Espositori 2023



Swipe Mobility - Your Handy Vehicle

Swipe Mobility - Your Handy Vehicle

Swipe Mobility è un progetto volto allo sviluppo di nuovi prodotti di micromobilità più portabili e facilmente trasportabili. Con i nostri prodotti, miriamo a migliorare la qualità e l'impatto ambientale del trasporto urbano dell'ultimo miglio. La nostra proposta è un veicolo composto da due suole motorizzate che possono essere attaccate alle scarpe durante l'uso. L'accelerazione e la decelerazione del veicolo sono controllate tramite uno smartphone che funge da telecomando. Una volta terminato l'uso, il veicolo può essere comodamente riposto nello zaino o nella borsa in dotazione.

Swipe Mobility - Your Handy Vehicle

Nicola Quattrone, Alessandro Mattioli, Rosario Santoro, Roberto Zanichelli, Roberta Irardi, Diego Sebastiani, Federico Mazzaglia

Nicola Quattrone: Studente di Intelligenza artificiale all’università di Modena e Reggio Emilia e laureato triennale in Ingegneria dell’automazione all’università di Bologna.
Attraverso precedenti esperienze lavorative e programmi universitari dedicati, ha sviluppato una forte propensione imprenditoriale e competenze specifiche in ambito startup e business development.


Alessandro Mattioli: Ingegnere elettronico, laureato presso l’università di Modena e Reggio Emilia. Durante gli studi universitari ha lavorato part-time nel settore della programmazione a basso livello e della progettazione elettronica. Successivamente agli studi, ha lavorato per due anni e mezzo nel settore della consulenza ingegneristica, uno dei quali all’interno di un’azienda di consulenza svizzera. Questi anni di lavoro gli hanno permesso di acquisire ottime conoscenze tecniche relative allo sviluppo elettronico e tecnico in generale, oltre ad ottime capacità di gestione e coordinamento. La sua propensione verso l’imprenditoria gli ha permesso nell’ultimo anno e mezzo di gestire le attività tecniche e programmare lo sviluppo del progetto “Swipe Mobility”.


Rosario Santoro: Tecnico meccanico, lavora da quasi trent'anni nell’ambito dello sviluppo e produzione meccanica. Rosario è manager di un'officina di produzione di componenti meccanici per l’industria Automotive. Nel progetto si occupa dello sviluppo meccanico dei prototipi e dell’interfacciamento con le aziende del territorio.


Roberto Zanichelli: Laureato in ingegneria informatica ed automazione. Successivamente, ha completato con successo il suo dottorato in ingegneria elettronica su sistemi di controllo e strumentazione elettronica. Dalla laurea magistrale, ha iniziato a lavorare su diversi progetti in collaborazione con l'industria, dalla progettazione e programmazione software ai sistemi elettronici embedded. Durante il dottorato, ha sviluppato un interesse per i sistemi di controllo elettronico, il controllo motori e lo sviluppo del firmware, proponendo modelli e architetture di progettazione innovative.
Dopo alcuni anni di lavoro in una piccola azienda, si è trasferito in ambienti multinazionali, fino alla sua ultima esperienza come consulente senior di sistemi embedded. Si è unito al team come sviluppatore di firmware e sistemi embedded, lavorando sulla progettazione e realizzazione del firmware, e fornendo supporto nella progettazione hardware.


Roberta Irardi: Ingegnere biomedico specializzato nell'ambito industriale. La sua carriera ha avuto inizio con una borsa di ricerca nell'Istituto di robotica per lo sviluppo di capsule endoscopiche e sistemi di monitoraggio ospedaliero. La sua curiosità l'ha spinta poi ad interessarsi ad altri aspetti dello sviluppo di prodotto permettendole di essere molto versatile nello sviluppo tecnico. All’interno del Team ricopre il ruolo di progettista e sviluppatore delle componenti meccaniche.


Diego Sebastiani: Laureato in design del prodotto e comunicazione visiva al Politecnico di Torino, ha acquisito una discreta esperienza lavorando in progetti relativi a prodotti fisici, interior design ed exhibit. Nel progetto, si occupa del design del prodotto e delle interazioni con gli utenti.


Federico Mazzaglia: Studente di ingegneria meccanica presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, ha partecipato alla prima edizione del progetto organizzato dall' Agenzia Spaziale Europea "Fly a Rocket!" nel 2016, come unico rappresentante dell' Italia. Federico è appassionato di stampa 3D da più di quattro anni con una conoscenza specifica delle tecnologie di stampa FDM. All’interno del progetto si occupa dello sviluppo meccanico.


  G3 (pav. 4G.03)
Back
 
Dati aggiornati il 20/07/2024 - 08.17.46