Eventi 2020

Scopri il programma di Maker Faire Rome 2020. Tutti gli eventi che puoi vivere gratuitamente



POP UP: conversazioni sul presente della musica con Francesca Michielin, Vasco Brondi, Tlon

Il potenziale catartico della musica dal vivo intesa come rito collettivo


Con l’assenza dei concerti abbiamo osservato ancora più chiaramente quale sia il potenziale catartico della musica dal vivo intesa come rito collettivo. I concerti possono essere delle vere e proprie TAZ, quelle Zone Temporaneamente Autonome teorizzate da Hakim Bey in grado di liberare la mente dalle strutture di controllo sociale, partecipando insieme a una grande cerimonia di libertà e comunità.

Orari

Venerdì 11 Dicembre

Dalle 21.00 alle 21.30 CET


Evento su digital.makerfaire.eu
POP UP: conversazioni sul presente della musica con Francesca Michielin, Vasco Brondi, Tlon

Francesca Michielin

Francesca Michielin, cantautrice e polistrumentista, una delle artiste più complete ed interessanti del panorama attuale, debutta nel 2011 partecipando e vincendo la quinta edizione di X-Factor. Seconda a Sanremo nel 2016 con Nessun grado di separazione (doppio platino), ha anche rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest nello stesso anno con una performance suggestiva e apprezzatissima. Francesca Michielin ha concluso a settembre il tour “Spazi Sonori”, una serie di appuntamenti esclusivi che per i mesi dell’estate 2020 l’hanno vista protagonista sui palchi allestiti, in piena sicurezza e nel rispetto delle disposizioni governative, in alcune tra le più particolari location del nostro Paese. Posticipata, invece, la grande festa live prodotta da Vivo Concerti prevista per il 6 giugno 2021 a Carroponte (Milano), inizialmente prevista a settembre di quest’anno e posticipata per rispetto delle normative. L’ultimo importante progetto discografico di Francesca è FEAT (Stato di natura) coraggiosamente uscito in pieno lockdown il 13 marzo 2020 e anticipato da Cheyenne feat Charlie Charles (disco d’oro). L’album contiene 11 tracce, 11 featuring, frutto delle collaborazioni della cantautrice con i nomi più importanti e interessanti del panorama musicale attuale e da cui sono stati estratti anche i singoli Stato di Natura e Monolocale. Il 2019 è stato un anno ricco di collaborazioni, si esibisce, infatti, a Venezia, in Piazza San Marco, all’eccezionale e innovativo evento Aperol Happy Together Live al fianco Måneskin e Max Gazzè interagendo con gli altri artisti e ospitandoli nel suo set. A ottobre dello stesso anno, la cantautrice ha duettato con James Morrison nel suo nuovo singolo Glorious, partecipando anche al live del musicista all’Alcatraz di Milano. Il precedente lavoro in studio è 2640 (certificato oro), terzo album della cantautrice uscito il 12 gennaio 2018, che firma gli undici brani in collaborazione con i nomi più importanti del nuovo panorama musicale italiano, come Tommaso Paradiso, Calcutta e Cosmo. Il disco è stato anticipato dal singolo Vulcano, certificato disco di platino, il successivo estratto è stato Io non abito al mare, anche questo platino, seguito da Bolivia e Tropicale. Dopo l’uscita dell’album, Francesca ha presentato il nuovo progetto discografico anche dal vivo con una lunga serie di concerti di successo nei principali club italiani. Il suo viaggio live è poi ripartito dal Mi Ami di Milano ed è approdato nelle line up dei festival più importanti d’Italia. Sempre nel 2018, inoltre, Francesca è stata l’opening act del concerto di Alanis Morissette a Roma e ha collaborato con Carl Brave nel brano Fotografia (triplo platino), a cui partecipa come ospite insieme a Fabri Fibra. Il tour del 2018 arriva dopo il successo di #Di20re Live, una serie di appuntamenti sold out nei principali club italiani per presentare al pubblico il suo precedente lavoro #Di20re (certificato oro). In carriera Francesca Michielin ha affrontato anche un tour in solitaria: il suo primo Nice to meet you tour, un’autobiografia musicale itinerante nei club italiani per raccontarsi al pubblico attraverso la musica, suonando 5 strumenti, tastiera, chitarra, basso elettrico, timpano e tc helicon, a cui si aggiunge la glokenspiel nella seconda parte del tour. Francesca è da sempre molto sensibile alle tematiche sociali: Bolivia è stato nominato per il Premio Amnesty International Italia, lo storico riconoscimento riservato a brani che toccano tematiche legate sui diritti umani, e ambientali. Inoltre grazie alla collaborazione con Treedom gli streaming di 2640 hanno permesso di dare vita ad una foresta di avocado in Kenya. Inoltre è stata l’unica artista italiana scelta da Stella MCCartney per il suo Stellafest, un festival musicale online per sensibilizzare contro la violenza violenza sulle donne. La cantautrice ha un forte legame anche con il mondo del cinema, a partire dalla partecipazione nel 2016 al Festival di Venezia con Piuma, il cui tema principale è proprio un brano di Francesca, Almeno tu, e l’inserimento di Amazing (unico brano di una artista italiana) nella colonna sonora del film The Amazing Spider-Man 2. Francesca ha, inoltre, partecipato al 72esimo Festival del Cinema di Cannes, dove è stato presentato A Cup Of Coffee With Marilyn, cortometraggio di cui ha composto, per la prima volta, la colonna sonora originale e che è stato presentato ad altri festival importanti raccogliendo premi e riconoscimenti.

Vasco Brondi (Luci della Centrale Elettrica)

Nasce a Verona, ma trascorre l'infanzia e l'adolescenza a Ferrara. Le luci della centrale elettrica è il nome del suo progetto artistico/musicale, che vede la luce nel 2007. Nel maggio 2008 arriva l'album d'esordio Canzoni da spiaggia deturpata, prodotto da Manuele Fusaroli in collaborazione con Giorgio Canali, che incontra il consenso del pubblico e il successo nelle vendite e che ha in copertina un'opera dell'illustratore Gipi. Tra il 2007 e il 2010 Vasco apre i concerti di artisti come Afterhours, Subsonica, Blonde Redhead, Notwist, Adam Green e Vinicio Capossela. Il 9 novembre 2010 esce il secondo album Per ora noi la chiameremo felicità, anticipato il 14 ottobre[3] dal video del primo singolo estratto, Cara catastrofe. Il booklet dell'album è realizzato da Andrea Bruno. Nel settembre 2013 Vasco Brondi inizia a lavorare su un nuovo disco assieme a Federico Dragogna dei Ministri. Nel settembre 2013 Vasco Brondi inizia a lavorare su un nuovo disco assieme a Federico Dragogna dei Ministri.

Andrea Colamedici

Andrea Colamedici e Maura Gancitano, filosofi e scrittori, sono gli ideatori di Tlon, scuola di filosofia, casa editrice e libreria teatro. Hanno scritto insieme Tu non sei Dio (2016), Lezioni di Meraviglia (2017), La Società della Performance (2018) e Liberati della brava bambina (Harper Collins 2019). Conducono per Audible i podcast Scuola di Filosofie e Audible Club (primo club degli audiolibri italiano), e sono gli ideatori della Festa della Filosofia e della maratona online Prendiamola con Filosofia.


Categoria Talk · Type Talk
Back