Eventi 2020

Scopri il programma di Maker Faire Rome 2020. Tutti gli eventi che puoi vivere gratuitamente



Sperimentazioni tecnologiche nell'arte di Vincenzo Marsiglia

La continua sperimentazione nelle tecnologie digitali gioca un ruolo cruciale nell'evoluzione della ricerca artistica di Vincenzo Marsiglia, utilizzata per esplorare le possibilità estetiche, interattive e immersive delle sue opere. Con Chiara Canali, curatrice della mostra pionieristica Arteractive. Arte, interattività e social network, Torino 2011, e Annalisa Ferraro, curatrice del progetto Trame, Rieti 2020, approfondiremo le tappe di un percorso creativo che va dal quadro digitale all'utilizzo della nuovissima tecnologia HoloLens 2. Alessio Garbi, fondatore e CEO di Xonne srl, ci racconterà della lunga collaborazione con Marsiglia per realizzare le sue opere tecnologiche.

Orari

Domenica 13 Dicembre

Dalle 18.00 alle 19.00 CET


Evento su digital.makerfaire.eu
Sperimentazioni tecnologiche nell'arte di Vincenzo Marsiglia

Alessio Garbi

Alessio Garbi ha 25 anni di esperienza nei processi IT: server / networking, web, mobile, realtà aumentata e virtuale. È fondatore e CEO / CTO di Xonne srl (una società Relatech). È formatore e consulente dal 1992.

Annalisa Ferraro

Annalisa Ferraro è storica dell'arte, laureata presso l'Università Federico II di Napoli, specializzata nella valorizzazione e conservazione dell'arte contemporanea. Dal 2015 collabora con l'Associazione I Martedì Critici. È stata Curatrice Associata delle Residenze d'Artista BoCs Art, progetto di rilievo internazionale che dal 2015 al 2017 ha coinvolto oltre 300 artisti, ed è autrice del volume Bocs Art. Residenze d’artista Cosenza 2015/2016. È consulente presso l'agenzia The Uncommon Factory di Roma, per le attività storico-artistiche. Ha curato eventi ed esposizioni in tutta Italia e ha collaborato con alcune tra le più note riviste di settore. Dal 2019 ricopre il ruolo di responsabile artistica e curatrice del progetto TraMe-Tracce di Memoria, una rassegna di eventi sostenuta dalla Regione Lazio e dai Fondi FESR.

Chiara Canali

Critica d’arte, giornalista e curatrice indipendente. Ideatrice e promotrice di eventi artistici e iniziative culturali, nel suo percorso critico ha dedicato particolare attenzione alle nuove tendenze dell’arte contemporanea, dai New Media alle tecnologie digitali ed interattive. In questi ultimi anni si è occupata di ricerche sulla Street Art, l’Urban Art e l'arte di strada, con l’ideazione di progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana. Ha ricoperto incarichi di direzione e coordinamento, maturando una notevole esperienza nella ideazione e curatela di mostre e manifestazioni a carattere pubblico e istituzionale, collaborando con Musei, Comuni, Fondazioni, istituzioni pubbliche (Fabbrica del Vapore di Milano, MAR Museo d’Arte della Città di Ravenna, Festival della Fotografia Europea di Reggio Emilia, Parma Capitale della Cultura) ed enti privati (Italian Factory, Fabbrica Borroni, Superstudiopiù, Brerart, BePart).Tra i curatori-tutor del Premio Artivisive San Fedele, nel 2010 ha curato la seconda edizione della Biennale Gherdëina (https://www.biennalegherdeina.it/) della Val Gardena. Dal 2012 cura annualmente l’evento di arte urbana StreetScape (https://streetscapecomo.com/) nelle piazze, nei cortili e nei musei di Como. Dal 2016 è Direttore Artistico del festival PARMA 360 Festival della creatività contemporanea (http://www.parma360festival.it), evento diffuso dedicato alle arti visive che si svolge nella città di Parma. E’ guida dei tour MAUA, Museo di Arte Urbana Aumentata, (https://mauamuseum.com). I suoi testi sono stati pubblicati in diversi cataloghi di mostre e riviste.

Davide Sarchioni

Davide Sarchioni (Orvieto, 1979) è un curatore italiano d'arte contemporanea, consulente e storico dell'arte. È curatore dei progetti d'arte della Fondazione Luca e Katia Tomassini di Orvieto - IT. È laureato in Storia dell'Arte Contemporanea con Enrico Crispolti presso l'Università di Siena. Dal 2005 svolge attività di curatore e consulente per enti pubblici, fondazioni, gallerie d’arte e privati in Italia e all’estero, curando numerose mostre, collezioni, libri e cataloghi d’arte, collaborando con svariati artisti italiani e internazionali, affermati ed emergenti. Dal 2010 al 2014 ha collaborato con il Museum am Dom (MAD) di Würzburg curando mostre e progetti di importanti artisti italiani e tedeschi. Dal 2010 è consulente e curatore dell'Associazione Il Frantoio di Capalbio. Nel 2015 è co-fondatore del progetto TerraMedia e LaDi Art. Ha tenuto conferenze in diverse istituzioni italiane e internazionali. Ha scritto per riviste di settore come Exibart e Rivista Segno e ha pubblicato saggi, cataloghi e monografie con diverse case editrici tra le quali SKIRA, Gangemi, Gli Ori, Bandecchi & Vivaldi, Broecking Art Edition.

Davide Silvioli

Davide Silvioli, critico d'arte contemporanea, ha curato mostre in gallerie, spazi indipendenti e istituzionali. Ha partecipato a progetti promossi da Paratissima, Museo MAXXI e Istituto Svizzero. Ha tenuto conferenze in Italia e all'estero. Suoi testi e ricerche sono pubblicate su cataloghi, magazines di settore, monografie ed edizioni di gallerie. È curatore di archivi d'artista, contributor di riviste e uffici stampa specializzati. Collabora con fondazioni, musei pubblici, case editrici e università, a progetti di ricerca e curatoriali.

Vincenzo Marsiglia

Vincenzo Marsiglia (Belvedere Marittimo, 1972) è laureato in pittura presso l'Accademia di Brera a Milano. È un artista multimediale che ha da tempo individuato il suo segno distintivo nella stella a quattro punte, un simbolo grafico semplice denominato Unità Marsiglia, che l’artista declina attraverso tecniche sempre diverse per sperimentare tutte le sue possibilità formali e di senso, con opere di scultura, pittura e installazioni interattive e immersive realizzate impiegando mezzi tecnologici e digitali. Negli ultimi lavori emerge sempre più la necessità di trovare una convergenza tra naturale e artificiale, reale e virtuale, elaborando una riflessione critica sul mondo attuale, ma guardando con ottimismo al futuro tecnologico. Tra le recenti mostre e progetti personali si ricordano: Vincenzo Marsiglia. Interaction Shapes, a cura di Ilaria Bignotti e Walter Bonomi, Iaga - International Art Gallery Angels, Cluj Napoca, Romania (2014); Dopo-Logica/o, a cura di Matteo Galbiati, Palazzo Ducale e Teatro all'Antica Sabbioneta, Mantova (2016); Digital Antica, a cura Mario Nardo, Abbazia Sant’Eustachio, Nervesa della Battaglia (2019); Art&Design, a cura di Serena Cassissa e Andrea Castrignano, Spazio Andrea Castrignano, Milano (2020); Biennale Light Art, a cura di Vittorio Erlindo e Gisella Gellini, Casa del Mantegna, Mantova (2020); Three Rooms’ Exhibition, a cura di Milena Becci, Traffic Gallery, Bergamo (2020); La città ideale, a cura di Beatrice Audrito e Davide Sarchioni, Mirandola (2020); Buonanotte Contemporanea. Marsiglia, Artan,Pignatelli, a cura di Maria Letizia Paiato, Montebello sul Sangro (2020); Cercles, Galerie Wagner, Parigi (2020).


Categoria Talk · Type Talk
Back