Eventi 2020

Scopri il programma di Maker Faire Rome 2020. Tutti gli eventi che puoi vivere gratuitamente



Krill Design - Dagli scarti valore per il futuro.

Possono una buccia d’arancia e dei fondi di caffè avere nuova vita in un complemento d’arredo di ecodesign?
Possono le scocche di vecchi contatori dismessi trasformarsi in una installazione di arte contemporanea?
La risposta è si.
Krill design è la startup innovativa, nata a Milano nel 2018, che disegna e implementa Progetti di Economia Circolare per Aziende orientate alla sostenibilità che vogliono trovare soluzioni innovative al riutilizzo degli scarti, prevalentemente organici ed omogenei, derivanti dai propri processi produttivi.
In sostanza, Krill Design si occupa di trasformare gli scarti organici in una materia prima seconda: un biopolimero, dalle caratteristiche plastiche, riciclabile e biodegradabile – giusto mix di scarto e bioplastiche quali PLA e PHB - utilizzato per ideare e creare oggetti di Ecodesign con tecnologie di stampa 3d.
I Progetti disegnati da Krill Design uniscono alla sostenibilità la creatività e l’innovazione.
In Krill Design l’innovazione è concepita a tutto tondo.
Riguarda il processo: impiegare l’arricchimento del PLA - già utilizzato dai produttori di polimeri plastici - ad un nuovo contesto, quello del riciclo alimentare. Un processo che permette di mantenere le caratteristiche dello scarto nel biopolimero generato ( il rosso vivo del pomodoro, la morbidezza della polvere di caffè, il profumo della buccia d’arancia, ecc).
Riguarda la tecnologia: applicare la manifattura digitale, tipica dell’industria 4.0, al riciclo alimentare. Utilizzare stampanti 3d, permette un modello di produzione responsabile perché on demand, tarato sulle specifiche esigenze del Cliente, senza necessità di ordinativi minimi di prodotto che significa eliminare problemi di stock, magazzino e sovraproduzione che immetterebbero nuovi prodotti nel circolo vizioso dello smaltimento dei rifiuti.
Riguarda, infine, i prodotti: complementi d’arredo di ecodesign creati con materie prime seconde, bio-based ottimizzando i processi di stampa 3d, in termini di impiego di materiali, riduzione degli scarti residui e tempi di produzione.
Krill Design ha già sviluppato Progetti di Economia circolare per Autogrill, trasformando le bucce d’arancia , scarto delle spremute, in coppe portazucchero dal design morbido; per Enel, trasformando le scocche dei contatori dismessi nella riproduzione dell’Icosaedro Stellare di Leonardo Da Vinci esposto al Museo della Scienza e della Tecnica e al Mudec di Milano nel Dicembre scorso. Infine, grazie al contributo del Comune di Milano, trasformando i fondi di caffè di bar e ristoranti delle zone di Bovisa, Dergano e Villapizzone in complementi d’arredo di ecodesign che conservano, nelle forme, un forte richiamo alla natura e alla materia prima da cui derivano.


Krill design vuole contribuire a rendere concreti concetti quali Economia Circolare e sostenibilità grazie alla creazione di oggetti e complementi d’arredo di ecodesign.
Gli oggetti di ecodesign che chiudono il ciclo del valore dei Progetti di Economia Circolare, infatti, raccontano la storia dello scarto, di cui mantengono il colore, la consistenza, l’aroma e quella del percorso virtuoso che questo intraprende fatto di processi e metodi di produzione che guardano al futuro.
Gli oggetti di ecodesign raccontano, altresì, la storia dello scarto che, una volta uscito dalle nostre case, torna ad arredarle con oggetti concepiti secondo lo stile del bello e ben fatto italiano.
È possibile scoprire di più su Krill design sul sito https://www.krilldesign.net/
dove è possibile vedere ed acquistare la prima collezione di lampade di ecodesign in PLA.


I nostri designers stanno già lavorando al concept di nuovi complementi d’arredo con materiali innovativi come la biorangina e il biocoffee.

Orari

Venerdì 11 Dicembre

Dalle 14.30 alle 15.00 CET


Evento su digital.makerfaire.eu
Krill Design - Dagli scarti valore per il futuro.

Giulia Giglio


Categoria Talk · Type Talk
Back