Eventi 2019



Toccare ma non guardare. Sperimentare l’arte in assenza della vista

Il workshop di livello base “Toccare ma non guardare. Sperimentare l’arte in assenza della vista”, prevede una mini-esposizione d’arte, organizzata all’interno di una stanza oscurata o black box. Dopo un’introduzione da parte del docente, i partecipanti, in gruppi di tre, entreranno nella stanza accompagnati da personale qualificato. Qui avranno l’opportunità di esplorare con il tatto opere scultoree realizzate da artiste cieche, accanto alle quali saranno disponibili diverse tipologie di ausili sensoriali, principalmente uditivi e olfattivi, inerenti all’opera proposta.

Tutti gli orari

Domenica 20 Ottobre
Dalle 15.00 alle 19.00
5.ROOM5 pav. 5
Toccare ma non guardare. Sperimentare l’arte in assenza della vista

Cecilia Rizzo, Lidia Venuto, Chiara Addi, Giulia Foscolo, Giorgio Guardi, Elisa Fabrizi, Chiara Iacopino

CECILIA RIZZO – Laureata in Lettere, lavora da anni con i bambini, dapprima come animatrice culturale e oggi dedicandosi alla realizzazione di laboratori didattici e letture animate. Ha un’esperienza decennale in ambito teatrale e come organizzatrice di eventi culturali e visite guidate. Ha collaborato con la Sovrintendenza dei Beni Culturali di Roma, all'interno del Museo Napoleonico per il quale ha organizzato laboratori e visite guidate per bambini, anziani e disabili. Attualmente impegnata come docente di lettere nelle scuole di primo e secondo grado. La passione per tutte le espressioni artistiche la porta ad impegnarsi costantemente nel tentativo di trovare nuove forme di diffusione d’arte, in grado di abbattere ogni tipo di barriera sociale, convinta che proprio la conoscenza sia alla base della crescita personale e dell’intero Paese.
LIDIA VENUTO – Laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Roma Tor Vergata. Ha lavorato presso la Sovrintendenza dei Beni Culturali di Roma nell’ambito del Progetto di Garanzia Giovani "Una casa Museo nel cuore di Roma. La scoperta del Museo Napoleonico", per il quale ha organizzato laboratori e visite guidate per bambini, anziani e disabili. Ha collaborato con l'Unione Italiana Ciechi di Roma nella realizzazione di percorsi culturali accessibili. Lavora da anni come accompagnatrice di persone con disabilità visiva e attua visite guidate e laboratori con i non vedenti e ipovedenti presso i poli museali romani. Attualmente lavora come tiflodidatta nelle scuole di primo e secondo grado. Conoscenza del Braille (lettura e scrittura).
CHIARA ADDI – Laureata in Storia Contemporanea all’Università La Sapienza di Roma e all’Université de Provence Aix-Marseille. Appassionata di storia da sempre, ha svolto un tirocinio presso la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea, approfondendo la ricerca d’Archivio. Esperta in organizzazione di eventi culturali e di marketing, ha ottenuto un attestato Cts di comunicazione efficace. Ha collaborato con la Sovrintendenza dei Beni Culturali di Roma presso il Museo Napoleonico con il progetto “Una casa museo nel cuore di Roma. La scoperta del Museo Napoleonico”, dedicato alla promozione didattico-museale per bambini, anziani e disabili, e presso la Casina del Cardinal Bessarione con il progetto “Educhiamo insieme”. È socia fondatrice dell'associazione culturale Radici.
GIULIA FOSCOLO – Laureata in Storia dell'arte contemporanea a La Sapienza di Roma, nel 2014 si è specializzata in didattica museale grazie allo stage presso i Servizi Educativi dell'Azienda Speciale Palaexpo. Si occupa di didattica dell'arte e lavora nell'ambito didattico-culturale collaborando con i Musei in Comune di Roma, per i quali progetta e conduce visite guidate per adulti, attività didattiche per bambini, ragazzi e Scuole, visite tattili e laboratori specifici per persone non vedenti e ipovedenti. Ha svolto, inoltre, ricerche ed esperienze curatoriali nel campo della storia e critica fotografica. Dal 2015 al 2018 ha collaborato con i Mercati di Traiano - Museo dei Fori Imperiali nel settore Promozione e Comunicazione e nell'ambito dell'Accessibilità al museo per le persone con disabilità visiva, grazie a una selezione delle opere da toccare, alla progettazione di percorsi speciali e allo studio di ausili tattili a supporto delle visite guidate. Attualmente lavora presso il Dipartimento Educazione del Museo Tattile Statale Omero di Ancona. Conosce il Braille ed è socia fondatrice dell'associazione culturale Radici.
GIORGIO GUARDI – Laureato in Scienze dei Beni Culturali, lavora attualmente come guida turistica e tour manager in Italia e all’estero per diversi tour operator. Da oltre dieci anni la sua ricerca è rivolta alla realizzazione di percorsi turistici accessibili ai visitatori con disabilità visiva e motoria, in collaborazione con l'associazione onlus Museum e l’istituto per i ciechi Sant’Alessio di Roma, l'Istituto Francesco Cavazza di Bologna, il Museo Statale Tattile Omero di Ancona, e Acces&Motion di Bracciano (RM). L'esperienza come educatore nel centro di pedagogia speciale a Dornach (Svizzera) e la passione per la didattica museale lo conducono a diffondere e valorizzare la cultura del turismo sostenibile attraverso iniziative e manifestazioni culturali, così come nelle scuole superiori con progetti di alternanza scuola-lavoro.
ELISA FABRIZI – Laureata in Storia dell'Arte contemporanea presso La Sapienza, Università di Roma, si occupa di didattica da svariati anni, in modo particolare di quella speciale. Ha lavorato presso Musei e Associazioni costruendo percorsi orientati a favorire l'apprendimento per scoperta nonché la costruzione dei saperi; struttura attività didattiche e laboratori per bambini ed adulti che cura in tutti gli aspetti - dalla progettazione alla conduzione - passando per la comunicazione e gestione ufficio stampa. Si forma presso il Museo Anteros di Bologna, guida e accompagna persone con disabilità sensoriale di tipo visivo, ricerca e adatta percorsi tattili. Presso Radici è referente dell’area scuola. Crede fortemente in un'educazione estetica e sociale partecipata, fondata sull'Arte e sugli stimoli che questa suggerisce se comunicata e raccontata con passione e veridicità storica.
CHIARA IACOPINO – Laureata in Archeologia e specializzata in Beni Archeologici presso l’Università di Roma la Sapienza, ha maturato esperienze di tirocinio con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, prima in ambito universitario e successivamente attraverso il progetto di Servizio Civile Nazionale “Educhiamo insieme” alla Casina del Cardinal Bessarione. Attualmente frequenta il Master di II livello in Gestione dei Beni culturali presso la Link Campus University di Roma. Nell’ambito dell’Associazione culturale Radici si occupa di visite guidate per bambini e adulti e, grazie ad un corso di formazione presso il Museo Anteros di Bologna, dell’accompagnamento a persone con disabilità visive e di turismo accessibile.


Categoria Workshops · Type Workshop
Back