Eventi 2019



laboratorio la «Mela Reintegrata» di Pistoletto

Riscarti festival presenta il laboratorio la «Mela Reintegrata» di Pistoletto in collaborazione con Cittadellarte-Fondazione Pistoletto ONLUS.
Il laboratorio, aperto e partecipativo, è volto a realizzare un’opera collettiva. Si tratta di un lavoro dal «significato simbolico inclusivo dell'intera società», spiega Michelangelo Pistoletto, maestro dell’Arte Povera. «La Mela Reintegrata - sottolinea l’artista - rappresenta il passaggio epocale che il mondo sta vivendo ed è l'indicazione di come affrontarlo. È un'opera che coinvolge oggi ognuno di noi e il futuro di noi tutti». La mela ha il pezzetto mancante del morso (vedi Apple o la mela di Biancaneve) ricucito, segnale di un nuovo equilibrio tra scienza e natura.
Con l'aiuto di alcuni artisti, l'opera viene realizzata all'esterno e durante la mattina, con il reimpiego di materiali obsoleti forniti dall'organizzazione. Con una dinamica partecipativa, gli alunni, le maestre e gli artisti sono coinvolti nella costruzione della grande Mela.

Secondo Pistoletto, «la storia umana è al terzo stadio. Il primo era il paradiso naturale, di quando eravamo dentro alla mela. Con il morso della mela siamo usciti dalla natura e passati al secondo stadio, il paradiso artificiale, che ormai divora la mela, cioè devasta l'intera natura. Adesso dobbiamo passare al terzo stadio, quello in cui si realizza la cucitura del mondo artificiale con il mondo naturale. Il Terzo Paradiso nel quale la scienza e la tecnica anziché allontanarci dalla natura ci aiutano a salvare la natura stessa e con essa l'intera umanità». Un segnale di rinascita, realizzata a partire da materiali obsoleti.

Tutti gli orari

Venerdì 18 Ottobre
Dalle 10.00 alle 19.00
B17 pav. 3
laboratorio la «Mela Reintegrata» di Pistoletto

Cittadellarte-Fondazione Pistoletto ONLUS

Cittadellarte-Fondazione Pistoletto ONLUS


Categoria Workshops · Type Workshop
Back