Eventi 2019



Piattaforma PRESet: ricostruzione 3D e segmentazione di piante sottoposte a diversi livelli di stress idrico per la valutazione dei tratti fenotipici di resistenza.

Il presente lavoro è focalizzato sull’utilizzo della piattaforma PRESeT, utile alla valutazione dei tratti fenotipici di resistenza di piante in vaso sottoposte a stress idrico. Tale piattaforma è costituita da una guida metallica fissa, di supporto ad una comune macchina fotografica RGB (red, green, blue), piatti rotanti utili al sostegno delle piante, sensori di umidità e peso, unità logica, scheda SD e sistema WI-FI. Una volta effettuata l’acquisizione della serie di immagini relativa all’intero profilo della singola pianta, la macchina fotografica si muove verso la postazione successiva ed inizia una nuova scansione a 360°. Terminato l’intero percorso, tramite appositi software è possibile eseguire una ricostruzione in 3D dei vegetali in analisi, segmentarli automaticamente ed estrarne vari parametri morfologici legati a tratti di resistenza.
L’obiettivo ultimo del progetto PRESeT consiste nel rendere disponibile un’innovativa piattaforma di fenotipizzazione a basso costo, completamente automatizzata e facilmente riproducibile. In particolare, l’utilizzo della piattaforma garantirà un incremento di conoscenza circa il comportamento fenotipico di diverse colture in risposta a particolari condizioni di stress abiotico e/o biotico. Successivamente sarà, dunque, possibile trasferire tali nozioni a livello di campo, individuando le caratteristiche genetiche di nuove varietà e le principali differenze di resistenza inter e intra-specifica delle colture, senza necessitare di rilevamenti distruttivi e dispendiosi da un punto di vista tanto economico quanto di tempo.

Tutti gli orari

Domenica 20 Ottobre
Dalle 11.00 alle 12.00
8.STAGE8B pav. 8
Piattaforma PRESet: ricostruzione 3D e segmentazione di piante sottoposte a diversi livelli di stress idrico per la valutazione dei tratti fenotipici di resistenza.

Marco Moriondo

Dr. Marco Moriondo: Sono nato a Firenze (FI), Italia, il 23 Aprile del 1968. Nel 2001 ho ottenuto il Dottorato di Ricerca in Agrometeorologia presso l’Università degli Studi di Sassari e nel 2003 il master in Meteorologia applicata presso l’Università degli Studi di Firenze. Attualmente sono un ricercatore di III livello del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Biometeorologia (CNR-IBIMET; via Caproni 8, Firenze, Italia). L’attività di ricerca riguarda principalmente aspetti di modellistica applicata sia in ambito agronomico che forestale, orientata alla stima degli impatti dei cambiamenti climatici nei due settori. Attività supplementari sono incentrate sullo sviluppo di sensoristica meteorologica per la stima delle variabili ambientali a partire da stazioni poste su vettori e sull’implementazione di una piattaforma automatica per la fenotipizzazione di piante in laboratorio.

Dr. Riccardo Rossi
Sono nato a Montevarchi (AR), Italia, il 17 Dicembre 1993. Ho ottenuto la Laurea triennale in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Firenze nell’anno accademico 2014-2015 e la Laurea magistrale in Scienze Agrarie ed Ambientali presso l’Università degli Studi di Firenze nell’anno accademico 2017-2018. Durante gli studi universitari ho acquisito conoscenze circa GIS, agrometeorologia, telerilevamento ed agricoltura di precisione, anche grazie a due stage presso le Università di Glasgow e Novi Sad. Attualmente, sono uno studente di Dottorato al primo anno presso il Dipartimento DAGRI dell’Università degli Studi di Firenze. L’obiettivo principale del mio progetto di ricerca consiste nell’implementazione di una piattaforma di fenotipizzazione automatica ed a basso costo per monitorare le risposte delle colture a differenti stress ambientali.


Categoria Workshops · Type Workshop
Back