Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

Fino al 25 marzo l’iniziativa promossa dai Sony Computer Science Laboratories – Rome, storico partner di Maker Faire Rome 

 

Scienziati e umanisti si incontrano per parlare di innovazione. Prossimo appuntamento il 25 marzo alle ore 18. 

 

Una serie di “micro – eventi” organizzati dai Sony Computer Science Laboratories – Rome (Sony CSL – Rome), da sempre al fianco di Maker Faire Rome, nei quali la letteratura e la scienza si incontrano per abbattere le barriere tra due discipline apparentemente distanti e trovare nuove chiavi di lettura per affrontare le sfide del presente, sulla scia di pagine celebri e sorprendentemente attuali.

Obiettivo dell’iniziativa di Sony CSL – Rome è quello, infatti, di promuovere uno scambio tra scienziati e umanisti e per estensione tra tutti gli ambiti del sapere, attraverso dialoghi tesi a costruire un linguaggio comune tra mondi che tradizionalmente faticano a trovare punti di contatto e favorire, così, una vera condivisione di metodi e intenti. Il tutto in nome dell’innovazione, delle soluzioni possibili da mettere in campo per migliorare il futuro delle nostre città e, più in generale, della società. 

Il primo appuntamento, dal titolo “C’è Calvino in città“, si è svolto lo scorso 6 febbraio e ha preso spunto dalla celebre opera di Italo Calvino “Le città invisibili” di straordinaria attualità per dar vita a un dibattito volto a identificare nuovi futuri e nuove soluzioni urbane possibili. L’intero evento è ora disponibile on demand.

Il secondo appuntamento, dal titolo “L’Intelligenza di Babele“, si è svolto lo scorso 27 febbraio e ha esplorato, attraverso la lettura di alcuni passi di “La Biblioteca di Babele” di Jorge Louis Borges, le connessioni tra la mente umana e l’intelligenza artificiale. 

 

“L’eco delle verità” – lunedì 25 marzo alle ore 18

 

 

Credits: Sony CSL Rome

 

Il prossimo 25 marzo alle ore 18, presso il Centro di Ricerche Enrico Fermi di Roma, il terzo e ultimo evento dedicato a Umberto Eco e in particolare a “Il Pendolo di Foucault”, celebre libro pubblicato nel 1988, il cui  titolo fa riferimento al pendolo, oggetto dell’esperimento del fisico francese Jean Bernard Léon Foucault, che dimostra il movimento della terra. 

Il libro scelto per il terzo episodio della serie dedicata ai dialoghi tra letteratura e scienza, offrirà lo spunto per parlare di informazione, delle sue caratteristiche e delle sue patologie e come sempre avrà la forma di un commento per esplorare, attraverso il simbolismo dell’autore, il ruolo della verità negli odierni sistemi di informazione. La verità, che nelle sue varie declinazioni è stato un un tema molto calcato dallo stesso Eco.

L’evento partirà dalla lettura di alcuni passi del libro e continuerà, quindi, con un primo commento dal sapore scientifico. Successivamente gli altri ospiti prenderanno la parola e daranno il loro punto di vista, anche aprendo il discorso e spostandolo dall’opera in sé; portandolo forse anche più all’interno del simbolismo di Eco e della visione di questo personaggio fondamentale del panorama culturale italiano e mondiale.

 

I relatori 

 

Insieme a Emanuele Brugnoli e Donald Ruggiero Lo Sardo, ricercatori di Sony CSL – Rome e esperti di “Infosfera”, parteciperanno all’evento il Prof. Antonio Perri, già allievo di Umberto Eco e attualmente docente di Linguistica, Linguistica Computazionale e Sociolinguistica delle interazioni presso l’Università Degli Studi Suor Orsola Benincasa e il giornalista Filippo Santelli, inviato per l’Economia de La Repubblica e vincitore del Premio Tutino Giornalista 2021 per le sue corrispondenze dalla Cina dove ha raccontato, tra le altre cose, le proteste per la democrazia di Hong Kong e lo sviluppo dell’epidemia di coronavirus.

Modera l’evento Manuela Cherubini, regista, attrice e divulgatrice esperta dei rapporti tra arte e scienza.

 

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione a questo link.

 

 

Sony CSL – Rome, un laboratorio all’avanguardia nel cuore della città

 

Inaugurata nel 2022 all’interno del Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi, la sede romana è il quarto laboratorio di Sony CSL, (dopo quelli di Tokyo, Parigi e Kyoto) ed è un luogo dedicato alla ricerca nel campo dell’informazione, della sostenibilità e all’interazione tra intelligenza artificiale e arte. 

Tre le principali linee di ricerca del Laboratorio di Roma:

  • Infosphere, con l’obiettivo di riprogettare la tecnologia dell’informazione per renderla più accessibile e per gettare le basi di un dialogo sociale online più trasparente, comprensibile e sano;
  • Sustainable Cities, con l’obiettivo di sviluppare nuovi strumenti per comprendere gli ambienti urbani e creare scenari predittivi per renderli più sostenibili, al fine di migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini;
  • Augmented Creativity, con l’obiettivo di esplorare come l’IA può cogliere la complessità dei sistemi aperti, supportare la creatività e le arti e aiutare le persone a trovare soluzioni originali, brillanti, innovative e pratiche.

 

L’apertura dello spazio era stata annunciata proprio a Maker Faire Rome nel 2021: il nostro racconto.

 

Credits foto copertina: Sony CSL – Rome

 


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, PMI e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, YouTube) e  iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.