Innovazione digitale e assistenza ai malati cronici, nell’evento Sanofi del prossimo 16 giugno

Ospite d’eccezione, John Nosta, tecnologo e fondatore di Nostalab, think-thank dedicato alla ricerca tra innovazione, tecnologia e salute

 

Un evento imperdibile quello in programma il prossimo 16 giugno: tra i relatori, anche John Nosta, fondatore di Nostalab.

La pandemia da SARS-CoV-2 ha avuto un impatto importante sui malati cronici, non solo per i rischi connessi allo stesso Covid-19 ma anche, e soprattutto, per le difficoltà incontrate dai pazienti nell’accesso alle cure e nella continuità terapeutica, in un sistema sanitario messo a dura prova dall’emergenza. In questo contesto diventano ancora più importanti tutte le attività per la clinical governance dei percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali.

La presa in carico dei malati cronici rimane uno dei problemi centrali dell’organizzazione della sanità e ci si interroga su quali debbano essere le linee guida per affrontarlo dopo lo “tsunami” che si è abbattuto sull’assistenza sanitaria.

D’altro canto, la trasformazione digitale della sanità ha conosciuto una significativa accelerazione durante la crisi pandemica, offrendo nuovi spunti per la riprogettazione dei percorsi e dei servizi di assistenza. La neurologia ed, in particolare, la Sclerosi Multipla, rappresenta un ambito di applicazione delle tecnologie digitali molto importante, nel quale poter sperimentare nuovi modelli di gestione e presa in carico dei pazienti.

E’ su questi temi che si concentra l’evento del prossimo 16 giugno, curato da Sanofi in collaborazione con The European House – Ambrosetti.

“L’innovazione in neurologia: l’evoluzione del patient journey con la trasformazione digitale – Il caso della Sclerosi Multipla”, in programma delle 14.30 alle 17.30 in digitale (sufficiente la registrazione, qui) esplorerà proprio le opportunità offerte dalla pandemia e dalla trasformazione digitale che ne è seguita per riorganizzare al meglio i percorsi di assistenza dei pazienti.

Durante l’incontro sarà presentato il White Paper “Sclerosi multipla e tecnologie digitali: una proposta di patient journey digitally enhanced” realizzato da The European House – Ambrosetti insieme a Sanofi – tramite la sua divisione specialty care Sanofi Genzyme – che contiene anche i contributi di un panel di esperti rappresentanti del mondo medico scientifico e dell’associazione dei pazienti.

Il keynote speech dell’evento, invece, è affidato a John Nosta, Health Technology e Innovation Theorist; fondatore di Nostalab. Il titolo del suo intervento, “Innovation at the speed of light” è già una promessa!

Il keynote speaker: John Nosta

John Nosta è un pensatore prestato al mondo della scienza, della medicina e dell’innovazione. Si occupa di temi riguardanti il mondo della scienza, della medicina e dell’innovazione. È Membro del Google Health Advisory Board. Scrive per Fortune, Forbes, Psychology Today e Bloomberg sui temi di salute e digitale. Nel 2018 ha ricevuto un dottorato di ricerca honoris causa dalla Latin America Foundation, University of Science and Informatics and Centre for Neuroscience (Perù).  Inoltre, ha ricevuto il diploma d’onore dal Governo boliviano per il suo lavoro di promozione dell’innovazione e dell’impegno in ambito sanitario in tutto il mondo. 

E’ il fondatore di Nostalab, un think-thank per la salute digitale, il cui lavoro di ricerca e progettazione indaga l’impatto delle tecnologie digitali sulla salute e le principali e più promettenti innovazioni nel settore E-Health.

credit: John Nosta

Il White Paper

Il White Paper che sarà presentato subito dopo l’intervento di John Nosta, riprende i risultati di un’iniziativa sull’evoluzione del patient journey nella sclerosi multipla nello scenario post-COVID-19, realizzata da The European House-Ambrosetti insieme a Sanofi Genzyme nel corso del secondo semestre del 2020, che analizzava il ruolo delle tecnologie digitali e ipotizzava la necessaria riprogettazione di quel “patient journey” in ottica digitale.

Il modello proposto nel White Paper, adattabile a seconda delle esigenze di realtà specifiche, intende favorire un processo di validazione scientifica dello stesso in termini di sicurezza, efficacia e sostenibilità, ovvero la capacità di generare valore aggiunto per tutti gli stakeholder e per l’ecosistema sociosanitario nel suo insieme.

L’iniziativa è stata sviluppata in collaborazione e con il contributo di un gruppo di esperti, rappresentanti della comunità medico-scientifica e dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e della relativa Fondazione (FISM). Attraverso un approccio partecipativo, è stata elaborata una proposta di percorso paziente per la sclerosi multipla in cui le tecnologie digitali, integrate in modo sistematico e in risposta ai bisogni messi in luce dagli stakeholder stessi, potenziano il percorso favorendo una presa in carico che sia paziente-centrica, globale, integrata e continua. Il punto di partenza, quindi, è non solo il paziente, il suo percorso, le sue specificità e gli unmet needs, i “bisogni non soddisfatti” ma anche i nodi critici del percorso stesso e le esigenze degli operatori sanitari coinvolti.

Grazie al contributo del gruppo di esperti coinvolti, sono stati identificati i bisogni e le criticità esistenti lungo il percorso del paziente, le sfide da affrontare e le potenzialità relative alle tecnologie digitali.

I promotori dell’evento

Sanofi 

Sanofi è una delle principali realtà industriali del settore farmaceutico. In Italia, ha una presenza radicata su tutto il territorio nazionale, con oltre 2.000 persone tra dipendenti e collaboratori. La sua divisione specialty care Sanofy Genzyme è impegnata nella ricerca e sviluppo di trattamenti per patologie disabilitanti spesso difficili da diagnosticare e trattare. 

The European House – Ambrosetti

The European House – Ambrosetti è un gruppo professionale di circa 240 professionisti attivo sin dal 1965 e cresciuto negli anni in modo significativo grazie al contributo di molti partner, con numerose attività in Italia, in Europa e nel Mondo. La sua forte competenza è la capacità di supportare le aziende nella gestione integrata e sinergica delle quattro dinamiche critiche dei processi di generazione di valore: Vedere, Progettare, Realizzare e Valorizzare.

Per il settimo anno consecutivo, The European House – Ambrosetti è stata nominata 1°Think Tank italiano privato, tra i primi 10 in Europa, tra i primi 20 al mondo e nei primi 100 più rispettati e indipendenti Think Tank su oltre 8.248 a livello globale nell’edizione 2019 del Global Go To Think Tanks Report dell’Università della Pennsylvania.

Come seguire l’evento

La partecipazione all’evento è gratuita, è sufficiente registrarsi a questo link

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy