tradizione e modernità si fondono in queste invenzioni che spiegano e usano le idee del sommo scienziato

 

Leonardo Da Vinci. Un nome che in genere, per tutti, simboleggia genialità, estro, scienza, invenzione e innovazione. Non potremmo definire con altre parole ciò che l’incredibile mente dello scienziato toscano vissuto a cavallo tra XV e XVI secolo, ha lasciato all’umanità. 

 

foto: Wikimedia Commons
foto: Wikimedia Commons

 

È dal lavoro di Leonardo, infatti, che sono nate le ispirazioni per tantissime invenzioni che oggi sono diventati oggetti e mezzi di uso comune. A 500 anni dalla sua morte, la genialità di Leonardo continua a ispirare moltissime persone. È il caso dei makers di cui stiamo per parlare. Sono ingegneri, esperti e creativi che hanno presentato progetti davvero particolari, ispirati proprio alle invenzioni del sommo scienziato italiano. Gli scopi? Riportare nella modernità e con scopi educativi e ludici ciò che il primo maker della storia aveva scoperto.

 

  • Il Coding Da Vinci: da Roma un kit per simulare le invenzioni di Leonardo 

 

Il presidente di Italmaker Emiliano Gatti, ingegnere informatico con una lunga esperienza nei settori della didattica e della robotica, promuove da tempo la diffusione delle competenze digitali nei più piccoli. Per farlo, ha sviluppato moltissimi progetti, che lo hanno portato a ricevere il riconoscimento ministeriale di “Inventore brevettato”. Il kit per costruire i progetti più innovativi di Leonardo è uno fra questi. Si tratta appunto di un prototipo composto da costruzioni, scheda elettronica, motori e altri componenti, che danno modo di realizzare e comprendere da vicino le macchine ideate dal grande scienziato. Ingranaggi e modelli potranno muoversi, proprio grazie ai motori di cui è dotato il kit, simulando in tutto e per tutto le invenzioni leonardesche. Attraverso coding, programmazione e una app specifica, i bambini potranno ricreare la storia della scienza e della fisica attraverso la tecnologia attuale.

 

Il “Coding Da Vinci” progettato e realizzato da Emiliano Gatti
Il “Coding Da Vinci” progettato e realizzato da Emiliano Gatti

 

  • La vite aerea di Leonardo ricreata con le tecnologie più avanzate

 

Il genio leonardesco era arrivato, tramite il progetto della vite aerea, ad anticipare un oggetto fondamentale come l’elica. Aveva infatti concepito una struttura molto simile, che i ragazzi lombardi dell’ITIS Paleocapa di Bergamo hanno voluto ricreare e studiare a fondo. Grazie a tecnologie attuali come modellazione, stampa 3D e taglio laser, i giovani makers hanno composto un modello in scala dell’invenzione leonardesca, misurandone la portanza e facendola ruotare tramite un motore comandato da un microcontrollore. Modernità e scienza tradizionale, così, si sono fuse per dar luogo a interessanti esperimenti.

 

La vite aerea di Leonardo ripensata dagli allievi dell’ITIS Paleocapa
La vite aerea di Leonardo ripensata dagli allievi dell’ITIS Paleocapa

 

  • Un’auto “leonardesca” e un flipper per quattro giocatori: il genio di Leonardo al servizio del divertimento

 

Due idee davvero originali sono arrivate anche da Massimiliano Aiazzi, inventore di Scarperia e San Piero, in Provincia di Firenze e fondatore de La Bottega delle Idee. Ammirando l’ingegno, i progetti, i concetti ideati dal celebre scienziato toscano, Aiazzi ha deciso di mettere in pratica quei principi, dando vita a due creazioni davvero particolari. Una è la “Macchina a elastico F=kδ”, un automodello in legno alimentato semplicemente con un elastico e un “ingranaggio a lanterna” pensato da Leonardo. Oltre a essere originale, la macchinina è anche realizzata tutta a mano e con legni di recupero.

 

La “Macchina a elastico F=kδ” di Massimiliano Aiazzi
La “Macchina a elastico F=kδ” di Massimiliano Aiazzi

Derivato dal genio del sommo scienziato vinciano è anche l’originale flipper meccanico chiamato “I Quattro Cavalieri”, pensato appunto per quattro giocatori allo stesso tempo, realizzato a mano e dotato degli ingranaggi leonardeschi.

 

Il flipper “I Quattro Cavalieri” ideato e realizzato da Massimiliano Aiazzi
Il flipper “I Quattro Cavalieri” ideato e realizzato da Massimiliano Aiazzi

Questi progetti ispirati a Leonardo Da Vinci, insieme a moltissime altre invenzioni originali e innovative a tema didattico e ludico, saranno presenti Maker Faire Rome – the European Edition 2019, la fiera dell’innovazione che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre alla Fiera di Roma. Vieni a conoscerle!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy