In Germania, un’associazione per i diritti dei disabili sta raccogliendo mattoncini usati per realizzare rampe d’accesso a marciapiedi e negozi

In un anno saranno dieci le rampe di Lego costruite per le persone meno abili (ma comode anche per tutti gli altri)

 

mattoncini Lego hanno fatto parte dell’infanzia di tanti di noi. Case, navicelle spaziali, barche, galeoni, sono solo alcune delle opere che abbiamo costruito con la fantasia e con i mattoncini. Amati dai bambini e dagli adulti, sono ancora tra i giochi più richiesti. E’ sulla scorta di questo successo che a Würzburg, in Germania, un’associazione per i diritti dei disabili, la WüSL, sta raccogliendo mattoncini usati per realizzare rampe d’accesso a marciapiedi e negozi.

L’idea non solo sarà utile alle persone con difficoltà motorie ma regalerà anche un tocco di colore ad alcuni punti grigi della città. Con l’aiuto dei negozianti e dei cittadini, l’associazione si è ripromessa di costruire dieci rampe entro un anno e di installarle in tutto nel centro della città, in luoghi ad alta frequentazione. 

    Case, astronavi, torri e castelli ma anche missioni eroiche come questa, per i mitici mattoncini!   

Tutti possono contribuire

L  L’associazione ha rivolto l’appello a tutti i cittadini. È possibile donare i mattoncini colorati in alcuni punti indicati dall’associazione. Bar, ristoranti, negozi, sono i punti di raccolta dove poter donare i mattoncini oramai abbandonati nelle case e negli scatoloni. L’idea dell’associazione non solo darà un contributo importante alla vita quotidiana ma offrirà anche un approccio green poiché verranno riutilizzati materiali già esistenti che, molto probabilmente, sarebbero finiti tra i rifiuti.

    Per il momento, sono ancora poche le rampe costruite poiché bisogna curare ogni minimo dettaglio per far sì che siano realizzate in modo assolutamente sicuro. Per quanto ri        guarda la sicurezza, uno dei membri dell’associazione ha dichiarato in merito che “le rampe sono estremamente resistenti e che anche un’automobile riesce a passarci sopra”.

  L’associazione WuSL

L  L’associazione nasce nella metà degli anni Novanta e ha sempre avuto a cuore i diritti delle persone con poche abilità. Lavora per incoraggiarne l’inserimento e migliorarne la qualità della vita. Si occupa anche estensivamente di sensibilizzare la cittadinanza alla complessità e alle sfide che la disabiità pone ogni giorni a chi deve muoversi in spazi non progettati per essere pienamente inclusivi. 

LLa “nonna dei Lego”

L’idea dell’associazione WuSL non è però del tutto originale: l’intuizione, infatti, dell’impiego dei mattoncini per la realizzazione di rampe e scivoli, è di Rita Ebel, una signora tedesca di 64 anni, che utilizza la sedia a rotelle da quanto ne aveva 25. La sua storia potrebbe sembrare quella di tante altre persone: una giovane donna che, a causa di un grave incidente stradale, vede la sua vita stravolgersi completamente. Da quasi 40 anni, è la carrozzina che consente a Rita di esplorare il mondo e di vivere la sua quotidianità nel migliore dei modi. Migliore, per quanto possibile, però: troppe le barriere architettoniche e moltissime ancora le situazioni nelle quali la progettazione non tiene conto delle esigenze di tutti e impedisce ai disabili (ma anche agli anziani, alle persone con ridotta mobilità temporanea, ai genitori con passeggini…) di muoversi agevolmente. Le barriere sono spesso piccole ma comunque insormontabili. Rita è l’ideatrice di questa piccola rivoluzione colorata: le prime pedane e scivoli con i mattoncini e tanta, tanta colla industriale, sono sue!

 

Anche tu, come noi, affascinato dalla creatività e dall’ingegno applicati per la ricerca di soluzioni per la disabilità? Scopri tutti i progetti del contest Make to Care, organizzato ogni anno in collaborazione con Sanofi: decine di idee assolutamente geniali ed efficaci per migliorare la qualità della vita delle persone con disabiità, in tutti i suoi aspetti. Un mondo progettato “per tutti” è un mondo più comodo.

 

Barbara Marcotulli


 

Maker Faire Rome – The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter:ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy