Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

Robotica e AI a Maker Faire Rome 2023: dall’Opening Conference alle partnership, dai progetti agli appuntamenti da non perdere

Robotica e AI a Maker Faire Rome 2023

Entra nel mondo dei robot di MFR2023, incontra AI sorprendenti, assisti a tornei robotici e ascolta grandi personalità del calibro di Iroshi Ishiguro, Brunori SAS e PIF all’Opening Conference!

La robotica è una delle materie più controverse ed affascinanti in ambito scientifico. In passato è stata considerata una disciplina spesso relegata al mondo della fantascienza ma, oggi più che mai, ha raggiunto livelli molto avanzati ed eventi come Maker Faire Rome 2023 offrono a tutti l’opportunità di esplorarne i segreti e scoprirne progressi ed avanzamenti.

Nel corso dell’edizione di quest’anno, anche se il punto di riferimento è il padiglione 5 o area Discover, questa tematica sarà presente trasversalmente in ogni parte dell’evento: dalle importanti collaborazioni, come quella relativa all’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-RIM), presieduto da Antonio Bicchi fino ai progetti dei singoli Makers, dagli spin-off accademici di Università ed Istituti di Ricerca fino ad arrivare ai gli speech più attesi dell’Opening Conference prevista per il 19 Ottobre al Gazometro Ostiense.

In questo articolo esploreremo il mondo della robotica (e non solo) a Maker Faire Rome 2023, nell’attesa di poterlo vivere personalmente.

 

La robotica a MFR2023: gli appuntamenti da non perdere

Tra gli appuntamenti da non perdere di quest’anno, ci sarà certamente la quinta edizione dell’evento

l’I-RIM 3D, organizzato dall’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti. I-RIM 3D 2023 rappresenterà un’opportunità unica per accademici, ricercatori e aziende per presentare i progressi nella ricerca nel campo della robotica e delle macchine intelligenti e per affrontare insieme nuove sfide. I-RIM 3D si concentrerà su tre principali percorsi tematici:

  1. Ricerca scientifica: la quinta Conferenza Italiana di Robotica e Macchine Intelligenti presenterà i risultati più recenti della ricerca in questi campi.
  2. Tecnologia: nell’area dedicata all’I-RIM EXPO, verranno esposti i prodotti della ricerca e dell’industria italiana e le loro applicazioni.
  3. Innovazione: la competizione RoboPitch per startup e team di ricercatori metterà in evidenza prodotti e idee innovative, favorendo il loro sviluppo fino alla commercializzazione.

Le attività di I-RIM 3D 2023 si estenderanno anche a temi come il trasferimento tecnologico, l’alta formazione nelle discipline tecnico-scientifiche e i rischi e benefici dell’AI. Queste attività sono aperte a tutti i partecipanti di Maker Faire. Una novità di quest’anno è la presenza di una sezione dedicata alla cybersecurity, realizzata grazie alla collaborazione istituzionale dell’Agenzia Cybersicurezza Nazionale, il CINI e l’Università di Catania. Nel padiglione 5 o area Discover, tutti i partecipanti avranno l’occasione di accedere ad esperienze, gaming e workshop sulla sicurezza informatica, con la partecipazione di esperti nazionali. Tra le attrazioni, spiccano CyberQuest, una cyber escape room progettata dal CINI che coinvolgerà i partecipanti in un avvincente ambiente digitale e l’esposizione Realtà Rielaborata: Deepfake Showcase dell’Università di Catania, che esplorerà le dinamiche della tecnologia Deepfake e il suo impatto sulla società. Un’attività da non perdere nella giornata del 21 Ottobre è la dimostrazione di CyberMentalist, un’esperienza unica nel suo genere durante la quale un’intelligenza artificiale cercherà di penetrare nella mente dei volontari, tentando di indovinare i loro segreti più profondi. Saranno, infine, previste tavole rotonde e workshop con esperti dell’Autorità Cybersicurezza Nazionale, del Politecnico di Milano, dei responsabili della cybersecurity delle aziende e professionisti del settore.

 

La robotica durante l’Opening Conference

La robotica avrà un ruolo di rilievo anche nel corso dell’Opening Conference di Maker Faire Rome 2023 che avrà inizio il 19 Ottobre alle ore 17:45 presso il Gazometro Ostiense. Tra i vari interventi molto attesi, ci sarà quello di un insolito trio composto da Elisa Ricci, professoressa e ricercatrice esperta in ambito di Intelligenza Artificiale, PIF e Brunori Sas, rispettivamente regista e cantautore, che discuterà del tema intrigante de “L’ amore ai tempi dell’intelligenza artificiale“. Ma non finisce qui. L’Opening Conference sarà anche un’occasione imperdibile per incontrare una delle star della robotica geminoide, Hiroshi Ishiguro, docente al dipartimento di Sistemi di Innovazione della Graduate School of Engineering Science dell’Osaka University. Il professore è anche autore di celebri testi sulla robotica, come “Android Science” e “Che cos’è un robot?” oltre a questo, a renderlo celebre è stata la creazione di alcuni robot umanoidi, incluso uno a sua immagine e somiglianza. L’Opening Conference di quest’anno, dunque, dal titolo “Innovators like us” porta sul palco innovotari di ogni genere ma soprattutto esplora ed indaga il tema controverso del rapporto uomo-macchina, immaginando scenari nei quali il nostro futuro sociale è insieme a robot e intelligenze artificiali di ogni tipo.

 

Robotica a MFR2023: alcune partnership di valore

 Parlare di robotica oggi significa anche e soprattutto coinvolgere soggetti operanti nel settore. Maker Faire Rome 2023 è da molti di questi riconosciuto come uno spazio prezioso dove fare il punto della disciplina ed è per questo motivo che sono molti i partner che hanno contribuito all’edizione di quest’anno in riferimento alla robotica. Primo tra tutti, l’intera area dedicata è stata curata in collaborazione con I-RIM, un’entità senza scopo di lucro che promuove lo sviluppo e l’uso delle tecnologie robotiche per migliorare la qualità della vita ed il benessere dei cittadini, un istituto che  promuove il trasferimento tecnologico, supporta le imprese nell’identificazione dei loro bisogni di innovazione e crea occasioni di incontro tra domanda e offerta di alta tecnologia su scala nazionale ed internazionale. Questa partnership ha portato alla presentazione di progetti innovativi che spaziano dall’assistenza medica all’intelligenza artificiale, dimostrando il potenziale trasformativo della robotica in molteplici settori. Un’altra importante partnership è quella con l’Associazione Artù APS, che organizza workshop e competizioni di robotica e STEAM con l’obiettivo di ispirare la passione per la scienza, la tecnologia e l’innovazione. Il lavoro dell’associazione mira, in particolare, a potenziare competenze, creatività e autostima dei partecipanti, guidando le nuove generazioni verso scelte più consapevoli per il loro futuro. Inoltre, offrono workshop e attività di formazione per insegnanti, educatori e volontari, promuovendo l’uso della robotica come strumento educativo. Anche Proxima Robotics, realtà che opera nell’ambito dell’industria 4.0 e IoT, fornendo soluzioni per migliorare l’efficienza e la sinergia tra dispositivi all’interno delle aziende. Ad esempio, il loro stack software modulare offre ai fornitori di servizi robotici la possibilità di integrare robot mobili autonomi (AMR) per migliorare le operazioni di asservimento e stoccaggio, riducendo gli sprechi e i costi.

Non solo robotica, anche l’intelligenza artificiale ha un posto di rilievo a Maker Faire Rome 2023, tra gli esempi principali che sfruttano questa tecnologia l’Info Point Olografico Tridimensionale Interattivo con Intelligenza Artificiale. Ciò che rende così speciale questo info point, realizzato da Media Engineering SRL,  è la sua capacità di portare l’intelligenza artificiale direttamente nelle mani dei visitatori che potranno sperimentare le applicazioni dell’IA che in un futuro non troppo lontano saranno parte della nostra quotidianità. Il funzionamento si basa su un avatar olografico alimentato dall’IA, una soluzione utile per una vasta gamma di settori, compresi l’istruzione, la sicurezza e la sostenibilità.

Se quindi in fiera hai bisogno di informazioni non ti resta che chiedere all’avatar olografico che ti offrirà con informazioni e assistenza in tempo reale. 

Robotica a MFR2023: alcuni progetti in anteprima

I progetti in esposizione a Maker Faire Rome 2023 in ambito robotico saranno moltissimi e davvero visionari. Eccone alcuni in anteprima:

DOCTOR-E: un assistente robotico personale progettato per prendersi cura della salute. Doctor-E, progettato dagli ingegneri di CodeandGears, monitora la salute degli utenti, eroga farmaci personalizzati e coinvolge gli utenti in giochi interattivi per testare la memoria, l’attenzione, il ragionamento e altre abilità. Fornisce informazioni sanitarie e supporto emotivo per gestire lo stress e migliorare il benessere mentale.

IIT SOFTBOTS: il SoftBots Lab mira a migliorare la tecnologia dei sistemi artificiali attraverso la comprensione dei sistemi naturali. Si concentrano sull’integrazione uomo-robot per creare protesi, riabilitazione e interfacce di controllo.

ARGO: Argo è un robot compagno intelligente che può muoversi autonomamente in casa per controllare che tutto sia in ordine e al sicuro, funzionando anche come assistente vocale, speaker di alta qualità e compagno di giochi per i bambini.

 

Maker Faire RING – 5 Rounds on Artificial Intelligence: il ring dove tesi opposte si scontreranno in una sfida a tempo sui temi caldi dell’AI

Il futuro può essere visto da molti lati: c’è chi vede tutto roseo e chi invece tutto nero, ed è proprio da questa dicotomia che I-RIM 3D vuole estrapolare strumenti e spunti di riflessione. Il format organizzato da l’Istituto di Robotica e Macchine Intelligenti (I-RIM), che dal 2019 riunisce la comunità scientifica e industriale di robotica, vedrà come General Chair di questa quinta edizione Emanuele Menegatti, Università di Padova, e Marilena Vendittelli, Sapienza Università di Roma. L’evento, ospitato e supportato da Maker Faire Rome The European Edition, si sviluppa intorno a tre percorsi tematici:

– Ricerca scientifica: la V Conferenza Italiana di Robotica e Macchine Intelligenti (Conferenza I-RIM)

– Tecnologia: l’esposizione di prototipi in un’area dedicata della Maker Faire (I-RIM EXPO)

– Innovazione: la competizione per startup e team di ricercatori (I-RIM ROBOPITCH)

Gli eventi plenari includono il format dal titolo “Maker Faire Ring: 5 rounds on Artificial Intelligence” in cui per ciascuno di 5 temi scelti su questioni attuali riguardanti L’Intelligenza Artificiale ci sarà un confronto, moderato da un “arbitro”, tra due partecipanti che sostengono tesi diverse, se non opposte. Questo evento è organizzato in collaborazione tra I-RIM, Maker Faire e Lab AIIS del CINI.

Abbiamo fatto un viaggio all’interno della robotica di Maker Faire Rome 2023. Eppure, questa è solo un’anteprima del meraviglioso spettacolo che ti aspetta dal 20 al 22 Ottobre. Unisciti a noi! Ti aspettiamo al Padiglione 5 DISCOVER per scoprire AI sorprendenti, esperienze in VR e AR, tornei tra robot e molto altro.

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, PMI e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Youtube) e  iscriviti alla  newsletter  per ricevere aggiornamenti, sconti, agevolazioni per  organizzare al meglio la tua partecipazione. I biglietti, disponibili SOLO online, sono già in vendita.