L’UNIFORME SMARt per la sicurezza dei soccorritori

Tra i protagonisti di Maker Faire Rome 2022, “Search and Rescue” è un’uniforme sensorizzata all’avanguardia, in grado di proteggere che interviene in situazioni di emergenza

 

Siamo ormai tutti abituati all’utilizzo del termine “smart” associato a diversi oggetti di uso comune – lo smartphone, la smart tv – o a iniziative di portata sempre più ampia – smart city, smart factory, smart mobility. Questa parola è utilizzata per evidenziare alcune caratteristiche tipiche di questi progetti: l’agilità, la rapidità, l’utilizzo di strumenti digitali e di sistemi di automazione per semplificare le attività e aumentare la sicurezza.

L’uniforme smart per la sicurezza dei soccorritori

Proprio quest’ultimo punto è il cuore del progetto di Search and Rescue, che ha progettato e realizzato un’uniforme smart per soccorritori: una tuta high-tech in grado di proteggere e supportare gli operatori nelle situazioni di emergenza, come nel caso del salvataggio di persone intrappolate sotto le macerie, accelerando anche i tempi di ritrovamento e la messa in sicurezza delle vittime stesse.

La tuta difende i soccorritori da diversi fattori di rischio come il fuoco, gli agenti chimici, l’esposizione a raggi X, a gas tossici o esplosivi, mantenendo una vestibilità e una leggerezza tale da garantire la facilità di movimento dell’operatore.

Sensori e IoT per il monitoraggio in real time

Grazie ai sensori di cui è dotata, l’uniforme, è anche in grado di monitorare i parametri elettrofisiologici, biomeccanici e ambientali, come ECG, EMG, arrivando anche a controllare la corretta angolazione del ginocchio.

I dati rilevati vengono poi inviati via Bluetooth allo smartphone del soccorritore, che è a sua volta geolocalizzato tramite il GPS integrato nella tuta. Tutti i dati relativi alla posizione, allo stato fisico della persona e al contesto vengono poi trasmessi in tempo reale al centro di comando.

Un progetto finanziato dal programma EU Horizon2020

L’Uniforme Smart per Soccorritori rientra nel più ampio Progetto Europeo H2020 Search&Rescue, a cui partecipano ben 21 partner, provenienti da 13 diversi paesi Europei.

A questo specifico progetto, hanno preso parte anche due importanti realtà italiane: il Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica l’Università di Cagliari e il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze.

Scopri ‘Search and Rescue’ a Maker Faire Rome 2022

Search and Rescue, e tanti altri protagonisti del panorama dell’Innovazione, ti aspettano a Maker Faire Rome 2022. Un ricco palinsesto di eventi per professionisti del settore, semplici appassionati o sognatori, un luogo in cui poter curiosare e divertirsi, ma anche un’ottima opportunità di Business per costruire nuove relazioni e solide partnership per il futuro.


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.