Maker Faire Rome 2021, i progetti protagonisti | Ternary

Ternary è il progetto di un nuovo tipo di microprocessore, che funziona con logica ternaria (invece del binario). I vantaggi del ternario sono: compatta le informazioni in modo più efficace rispetto al sistema binario e riduce le dimensioni dei chip (soprattutto la memoria, che oggi occupa la maggior parte della superficie). Il progetto è sviluppato da Claudio La Rosa, docente di informatica in provincia di Monza, e Cesare di Mauro, principal QA Engineer per il gruppo BMW, che lo hanno presentato a Maker Faire Rome 2021 nel loro stand Ternary Computer System, che è anche il nome per esteso del loro progetto. «La nostra idea – hanno spiegato Claudio e Cesare – offre vantaggi tecnologici che consentono un grande balzo in avanti nell’elaborazione tradizionale e nel supercalcolo. Con Claudio La Rosa abbiamo parlato a lungo di Ternary e di Maker Faire Rome. Ecco cosa ci ha detto. 

Maker Faire Rome 2021

Claudio, che cos’è Ternary?

A Maker Faire Rome 2021 abbiamo presentato un nuovo tipo di microprocessore. Un microprocessore è l’elemento base di tutti gli automatismi moderni, non solo il cuore dei nostri PC e dei nostri smartphone. Il microprocessore è presente nelle nostre auto, nelle nostre tv, nelle lavatrici, nei robot industriali, nei rover che esplorano Marte. È la chiave della rivoluzione moderna. E’ interessante sapere che il microprocessore è stato inventato dall’italiano Federico Faggin.

Il nostro progetto consiste in un potenziamento di questa grande invenzione sfruttando un sistema diverso per rappresentare le informazioni trattate dal dispositivo

«Tutti i microprocessori – spiega Claudio La Rosa – funzionano usando il sistema binario (a livello base, le informazioni possono essere rappresentate da BIT che possono valere “0” oppure “1”), mentre il nostro progetto usa il sistema ternarioAbbiamo così tre possibili stati che rappresentano l’informazione di base. Come effetto immediato c’è l’incredibile aumento della quantità di informazioni rappresentabili; il nostro microprocessore può rappresentare più di 278 MILIARDI di dati in più rispetto ad un processore commerciale a 32bit.

Il campo di utilizzo primario di questo dispositivo è quello tecnico e della ricerca scientifica

Quali campi di ricerca?

«Mentre realizzavamo il progetto, siamo stati contattati da diversi gruppi di ricerca, privati e universitari, che ci hanno fatto notare come il nostro microprocessore potesse essere utile in altri campi a cui non pensavamo: reti neurali ternarie, simulazione di neuroni, alberi di decisione ternari, calcolo parallelo».

A che punto siete con lo sviluppo del progetto?

«Abbiamo così deciso di portare avanti il progetto creando quella che è una sorta di scheda madre ternaria, un primo computer ternario, in modo da poter programmare facilmente il nostro microprocessore. Questa scheda madre è stata terminata poche settimane prima di ottobre ed è stata presentata a Maker Faire Rome 2021. Adesso ci stiamo concentrando sulla parte software; dopo aver scritto un assemblatore stiamo valutando se adattare un compilatore ad alto livello o inventare un nuovo linguaggio che sfrutti le caratteristiche uniche del nostro progetto».

Un progetto Open?

«Con il nostro dispositivo, chiunque può assemblarsi un sistema di sviluppo e iniziare subito a programmare per la nuova architettura».

Il next step?

 «I prossimi passi saranno proprio quelli di scrivere un Sistema Operativo che sfrutti i vantaggi del ternario, abbinandolo a caratteristiche come intelligenza artificiale applicata all’esecuzioni dei vari programmi (“scheduling intelligente”).

Claudio, che maker sei?

«Sono un Maker “vecchio stampo”, invece di Arduino o schede equivalenti già pronte, che consentono una veloce realizzazione dei prototipi, preferisco usare simulatori SPICE, carta, penna e il buon vecchio saldatore. In questo modo impiego molto tempo, ma riesco ad andare più a fondo nella realizzazione dei progetti, ottimizzandoli e riuscendo a costruire qualcosa di radicalmente nuovo».

Maker Faire Rome 2021 – Ternary stand

Perché hai deciso di portare il tuo progetto a Maker Faire Rome? 

«Ero già stato a Maker Faire Rome nel 2018 e ho partecipato all’edizione online nel 2020. L’esperienza della partecipazione in passato è stata estremamente stimolante e utile. A Maker Faire Rome si può avere un contatto diretto con persone che possono dare suggerimenti su migliorie, campi di utilizzo e possono aiutare anche a comprendere eventuali problemi. Inoltre è sempre bello poter visitare tutti gli altri stand per vedere cosa hanno realizzato gli altri».

Come racconteresti la tua esperienza a Maker Faire Rome? 

«Stancante, ma anche molto divertente e istruttiva. Quest’anno sono state tantissime le persone che si sono presentate al nostro stand perché realmente interessate; molti elettronici/informatici e moltissimi studenti universitari e qualcuno delle superiori. Alla fine della fiera si è sempre molto soddisfatti»

Consiglio la partecipazione come Maker a chiunque abbia qualcosa di bello da mostrare e la visita alla Fiera a tutti coloro che sono curiosi di conoscere come sarà il nostro futuro

Cosa ne pensi della location?

«La location di quest’anno è stata sicuramente suggestiva: ospitare la fiera all’ombra del Gazometro rende bene l’idea di una fiera di “tecnologia” e le strutture stesse del Gazometro rappresentano un legame tra tecnologia passata e futura».

 

 

fonti: makerfairerome.eu

foto di copertina: makerfairerome.eu

 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben nove edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

è organizzato indipendentemente ed opera sotto licenza di
Maker Media inc. È un evento

COSA È MAKER FAIRE

È la più importante manifestazione sull’innovazione. Un evento ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico. È il luogo dove maker, imprese e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. Riunisce gli appassionati di tecnologia, gli artigiani digitali, le scuole, le università, gli educatori, gli hobbisti, i centri di ricerca, gli artisti, gli studenti e le imprese. Tutti vengono a mostrare le loro creazioni e condividere le loro conoscenze. I visitatori vengono a Maker Faire per “ intravedere” il futuro e trovare l’ispirazione per diventare essi stessi “Makers”.

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy