An event powered by
Cerca
Close this search box.

Maker Salus: innovazione e salute in primo piano a Maker Faire Rome 2023

Maker Salus

Maker Salus: Innovazione e Salute si Fondono a Maker Faire Rome

L’evento che esplora il futuro della sanità attraverso l’innovazione tecnologica

 

Nel corso del mese di Ottobre, il polo fieristico Fiera di Roma sarà una location d’eccezione per incontrare il futuro della tecnologia e dell’innovazione nel nostro Paese. Per l’edizione di quest’anno, all’interno della grande esposizione di Maker Faire Rome 2023, attesa dal 20 al 22 Ottobre 2023, è previsto Maker Salus, un appuntamento da non perdere per esplorare il mondo della sanità attraverso una nuova prospettiva, indagandone sfide attuali e strumenti efficaci.

Maker Salus è un evento che racconta in maniera completamente nuova il rapporto tra innovazione tecnologica e mondo sanitario. Un’occasione per approfondire la relazione tra presente e futuro della sanità. Da un lato, infatti, l’appuntamento è un’opportunità per indagare circa lo stato attuale della sanità, per approfondire, insieme ai protagonisti del settore, sfide del presente e strumenti e soluzioni per risolverle che guardano al futuro. Dall’altro, invece, la vicinanza ad una manifestazione così visionaria e proiettata nel futuro come Maker Faire Rome 2023, favorisce nuovi filtri d’analisi per il mondo sanitario così come la scoperta di case history nati in corsia assolutamente sorprendenti.

 

Maker Salus strutturerà i talk e gli approfondimenti su due macro-argomenti di analisi.
Il primo panel affronterà il tema della qualità della vita e sanità digitale, indagando gli strumenti e le tecnologie attualmente in uso per favorire un invecchiamento in salute. Il secondo panel, invece, riguarderà la comunicazione per la salute, evidenziando con interventi di esperti rischi e opportunità di questa pratica digitale in ambito sanitario.

 

Maker Salus e l’analisi della qualità della vita e sanità digitale

Quali sono ad oggi gli strumenti e le tecnologie presenti nel mondo sanitario per promuovere uno stile di vita sano, una buona qualità della vita e un invecchiamento in salute? Come rimanere sani considerando le caratteristiche e le modalità d’intervento del nostro sistema sanitario nazionale?

Un dato di fatto è che la sanità pubblica investe sulla cronicità e sull’urgenza, tralasciando con maggiore facilità tutta la sfera della prevenzione. Quest’ultima è, senza dubbio, un elemento cruciale per garantire un’aspettativa di vita sana e di alta qualità. La prevenzione è oggi nelle mani dei singoli cittadini, che riescono a prendersi cura di sé attraverso azioni importanti e regolari come:

  • Effettuare screening regolari: la diagnosi precoce è spesso la chiave per una gestione efficace delle malattie. Gli individui dovrebbero essere incoraggiati a sottoporsi a screening e test regolari, come esami del sangue, mammografie, esami della vista e altri controlli, in base alle loro esigenze personali e alla loro età.
  • Tenere uno stile di vita sano: questo include una dieta equilibrata, l’esercizio fisico regolare, il controllo dello stress, il sonno di qualità e il rifiuto di comportamenti a rischio come il fumo e l’abuso di alcol.
  • Utilizzare la tecnologia: è consigliabile sfruttare strumenti per la gestione della salute personale. App per il monitoraggio della dieta, dell’attività fisica e dei parametri vitali possono aiutare le persone a tenere traccia dei loro progressi e ad apportare le modifiche necessarie.
  • Avere un’assicurazione sanitaria: fondamentale per l’accesso a cure mediche di qualità. I cittadini dovrebbero comprendere la propria copertura e come utilizzarla al meglio.

 

Tuttavia, spesso ci si chiede come un cittadino possa prendere in mano il proprio percorso di salute e adottare abitudini che promuovano il benessere a lungo termine.  Maker Salus sarà un’opportunità per scoprire di più su questo tema grazie all’intervento di grandi aziende ed esperti del settore.

 

Maker Salus: la tecnologia a favore dei più fragili

Innovazione e tecnologia oggi sono al servizio di anziani e malati. Difatti, è possibile dire che queste concorrano ad aumentare l’aspettativa di vita e la sicurezza se utilizzati correttamente.  La domotica, l’utilizzo di dispositivi tecnologici, le piattaforme digitali o le app, sono in grado di connettere persone e professionisti o familiari facilitandone l’intervento in qualunque evenienza. Ecco come queste tecnologie stanno contribuendo a migliorare la qualità della vita e l’autonomia delle persone:

 

  • Consentono il monitoraggio da remoto: i dispositivi indossabili e le apparecchiature di monitoraggio consentono ai medici e ai caregiver di tenere traccia delle condizioni dei pazienti da remoto. Questo è particolarmente utile per gli anziani che vivono da soli o per coloro che necessitano di una supervisione costante. I dati raccolti possono includere parametri vitali come la pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la glicemia e molto altro.
  • Possono fornire assistenza personalizzata: le app e i software dedicati consentono di creare piani di cura personalizzati per i pazienti. Questi piani possono includere promemoria per la somministrazione di farmaci, promozione dell’attività fisica o esercizi di riabilitazione specifici.
  • La domotica può rendere autonome le persone: le case intelligenti possono essere dotate di dispositivi di domotica che facilitano la vita quotidiana degli anziani e dei disabili. Questi dispositivi possono includere luci controllate vocalmente, termostati intelligenti, chiusure automatiche delle porte e telecamere di sicurezza per il monitoraggio a distanza.
  • Migliorano la comunicazione con i medici: le piattaforme digitali consentono ai pazienti di comunicare direttamente con i medici attraverso chat o videochiamate. Questo riduce la necessità di spostarsi fisicamente per le visite mediche di routine e consente una maggiore accessibilità ai servizi sanitari.
  • Aumentano i livelli di sicurezza domestica: i dispositivi di sicurezza domestica, come i rilevatori di caduta o i sensori di movimento, possono inviare notifiche ai caregiver o ai servizi di emergenza in caso di situazioni critiche. Questi dispositivi possono contribuire a prevenire incidenti e a fornire assistenza tempestiva in caso di necessità.

 

Maker Salus: VR e AI in sala operatoria e per la riabilitazione

Un altro importante topic discusso durante Market Salus riguarderà l’integrazione di tecnologie avanzate come la Realtà Virtuale (VR) e l’intelligenza artificiale (AI) in luoghi come la sala operatoria e in alcune delicate fasi della riabilitazione. In generale, queste tecnologie stanno rivoluzionando la pratica chirurgica attraverso simulazioni che consentono ai chirurghi di acquisire esperienza e competenze prima di operare sui pazienti, riducendo i rischi associati alla formazione pratica e migliorando la pianificazione delle procedure. Inoltre, stanno cambiando il modo in cui vengono gestiti i processi di riabilitazione, offrendo programmi personalizzati basati su dati specifici del paziente e monitoraggio continuo dei progressi. La tecnologia oggi può aiutare a prevenire lesioni e a ottimizzare i trattamenti riabilitativi. Nel corso di Maker Salus, verrà data la parola a strutture, enti e professionisti che si avvalgono di questi strumenti all’avanguardia. Si discuterà a proposito del loro utilizzo, dei vantaggi legati ad esso e si porteranno avanti delle riflessioni sulle dinamiche future.

 

La comunicazione per la salute, la riflessione a Maker Salus

Il secondo panel di Maker Salus sarà invece dedicato ad un topic molto interessante: la comunicazione per la salute:

Si affronterà l’aspetto della comunicazione medico-paziente come momento di cura, online e offline. Verrà a questo proposito effettuato un approfondimento sull’evoluzione del fare comunicazione in ambito sanitario, si discuterà a proposito di nuovi soggetti e nuovi canali per discutere e comunicare di medicina e sanità.

Educare alla salute oggi è possibile anche grazie ai nuovi canali di comunicazione e social network, piattaforme in grado di sostenere e diffondere campagne di prevenzione sia tra i giovani sia tra gli adulti. A Maker Salus esperti di comunicazione sanitaria dialogheranno con influencer e personalità conosciute, per rintracciare insieme nuove modalità per comunicare ed ingaggiare le nuove generazioni su tematiche di questo tipo.

In ultima istanza, in questo panel si tratterà il tema della credibilità delle informazioni mediche sul web, topic interessante che coinvolge trasversalmente quasi tutte le generazioni, considerando che internet offre grandi potenzialità per informarsi circa il proprio stato di salute. A questo scopo, Maker Salus ha organizzato un momento dinamico di confronto medico-paziente: verranno poste contemporaneamente delle domande di carattere medico ad un professionista e a Google. Lo scopo? Valutare l’affidabilità del web.

 

Maker Salus è un’opportunità unica per immergersi nell’innovazione in sanità, scoprire soluzioni rivoluzionarie ed incontrare i protagonisti di una sanità rinnovata. Questo evento è particolarmente indicato per agli addetti ai lavori, ma aperto e pronto ad ospitare tutti coloro che sono interessati e appassionati al tema.

 

Ti aspettiamo alla fiera di Roma. Visita il sito www.makerfairerome.eu per ulteriori informazioni.


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, PMI e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Youtube) e  iscriviti alla  newsletter  per ricevere aggiornamenti, sconti, agevolazioni per  organizzare al meglio la tua partecipazione. I biglietti, disponibili SOLO online, sono già in vendita.