An event powered by
Cerca
Close this search box.

MouthPad, il mouse indossabile che si controlla con la lingua

‘UN MOUSE da BOCCA’: PRESENTATO AL CES IL NUOVO DISPOSITIVO CHE CONSENTE DI SCrollare con LA LINGUA

Ha fatto il suo debutto al CES il “MouthPad”, che si attacca al palato e può essere controllato con la lingua. Sarà disponibile al pubblico entro la fine dell’anno.

 

In quale altro luogo si potrebbe sentire parlare di un “mouse controllato dalla lingua”? Il Consumer Electronics Show, o CES, è uno degli eventi tecnologici più grandi e vivaci dell’anno e offre un primo sguardo a TV, laptop, gadget per la casa intelligente, automobili e altro ancora di prossima generazione. Per il 2024, l’evento si tenuto a Las Vegas durante la seconda settimana di gennaio.

MouthPad – trackpad simile a un mouse che si indossa sul palato – ha fatto il suo debutto al Consumer Electronics Show. Può percepire i movimenti della lingua, consentendo agli utenti di scrollare, selezionare, effettuare chiamate e persino giocare a scacchi con un semplice tocco o un clic della lingua.

I touchscreen ora diventano interamente utilizzabili senza mani grazie a questo nuovo dispositivo, che consente agli utenti di utilizzare persino gli smartphone utilizzando solo la lingua.

Un mouse da indossare come un bite

MouthPad è, letteralmente, un mouse per la tua bocca. Creato da Augmental, un’azienda tecnologica impegnata a rendere la tecnologia più a misura d’uomo, è il primo touchpad a mani libere disponibile al mondo

Operazione alla lingua

MouthPad è un’interfaccia vocale che controlla il tuo computer, smartphone o tablet tramite Bluetooth. Praticamente invisibile al mondo, ma sempre a disposizione dell’utente, è posizionato sul palato per mettere tutta la potenza di un touchpad convenzionale sulla punta della lingua. Invisibile a tutti gli altri (il MouthPad è trasparente nella parte che viene indossata sui denti), rileva ogni movimento e gesto della lingua in tempo reale per supportare il controllo e i clic del cursore standard.

All’interno contiene anche un sensore di forza che rileva i clic sinistro e destro o può essere settato su altre opzioni di tasti di scelta rapida. Sul lato, una piccola protuberanza sostiene l’antenna Bluetooth mentre la batteria – ricaricabile in modalità wireless – sporge e si appoggia alla guancia. Attualmente la batteria ora dura circa cinque ore ma Augmental spera di estenderla a otto nella prossima versione

Supporto multipiattaforma

Non è necessario installare alcun software aggiuntivo, MouthPad può connettersi immediatamente con la maggior parte dei sistemi operativi standard. Completamente senza fili, la connessione e il controllo di MouthPad vengono eseguiti utilizzando la tecnologia Bluetooth. Quando non viene utilizzato, si ricarica automaticamente riponendolo nella custodia di ricarica.

Materiali in uso ai dentisti 

Realizzato con materiali dentali affidabili e accuratamente selezionati, ciascun MouthPad personalizzato sfrutta i più recenti progressi nella stampa 3D, nell’incapsulamento elettronico e nei materiali dentali. Augmental non consiglia di lasciarlo durante i pasti, ma è sicuro bere indossandolo.

L’azienda spera di sviluppare ulteriormente la tecnologia di MouthPad nel prossimo futuro, offrendo nuove possibilità agli utenti nei prossimi mesi. Tra gli upgrade allo studio troviamo, per esempio, il controllo vocale di device e della sedia a rotelle. 

MouthPad visto in sezione. Si nota il punto dorato sul quale la lingua può insistere per esercitare i diversi comandi I foto: Augmental

Per chi

MouthPad può essere uno strumento utile per chi vive con disabilità, specialmente per chi ha problemi alla mano o soffre di paralisi. Si collega a qualsiasi tablet, telefono o computer tramite Bluetooth.

In realtà, l’idea stessa del prodotto è nata dopo che ad Augmentals si erano resi conto che le persone paralizzate faticavano a trovare la tecnologia giusta adatta alle loro esigenze. Hanno notato che molte volte i prodotti esistenti erano troppo ingombranti o non portatili. Alcuni concorrenti già presenti sul mercato includono i prodotti Tecla, un’azienda che offre diversi tipi di interruttori a seconda dell’ampiezza di movimento dell’utente. Esistono anche app gratuite, come Open Sesame, disponibili sugli smartphone in grado di tracciare i movimenti della testa di un utente invece del tipico touchscreen. A detta dei suoi produttori, MouthPad si affianca a questi ausili e li supera, in comodità e usabilità.

Ma MouthPad ha anche ampie chance di conquistare anche il mercato delle persone abili, come i professionisti che usano molto le mani, come meccanici o chirurghi, che hanno infatti mostrato molto interesse per il dispositivo. L’azienda ha anche parlato alcuni astronauti, che vorrebbero provarlo sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Presto sul mercato

Il team Augmental ha lavorato al prototipo presentato al CEs per circa due anni, per lo più perfezionando i controlli e applicando filtri in modo che il dispositivo possa funzionare anche se entra in contatto regolare con saliva o acqua. Si prevede che il prodotto arriverà sul mercato entro la fine dell’anno e l’accesso anticipato è ora disponibile sul sito web di Augmental, che sta reclutando ulteriori tester

Su Augmental

In Augmental credono che le persone meritino un accesso digitale universale e che l’utilizzo dei dispositivi che sono diventati così radicati nella nostra vita quotidiana debba essere il più semplice possibile, per tutti.  Ecco perché si impegnano a superare i limiti del modo in cui le persone interagiscono con la tecnologia creando prodotti intuitivi che consentono a tutti di liberare la propria creatività. L’azienda ha rilasciato MouthPad al CES 2024.

fonte: Sara Ruberg su NBC News I Augmental
immagine di copertina: Aumentata


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, PMI e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, YouTube) e  iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.