Il David di Michelangelo riprodotto e stampato in 3D per Expo Dubai

Un progetto di altissima qualità quello esposto al Padiglione Italia di Expo Dubai

 

Si tratta della versione piu fedele all’originale mai realizzata. 

L’accuratezza della copia stampata in 3D e’ altissima. Del resto, non avrebbe potuto essere diversamente: quasi due milioni di turisti ogni anno fotografano la celebre statua del David di Michelangelo a Firenze, l’Italia e’ leader nella stampa 3D; la sapienza dei nostri restauratori e artigiani ha pochi eguali: tre fattori che concorrono a fare di questa realizzazione un nuovo esempio dell’eccellenza italiana che da Expo Dubai si racconterà al mondo.

Un lavoro di squadra

Un team composto da ingegneri, tecnici e classicisti, insieme a restauratori e a tecnologie avanzate di scansione tridimensionale e stampa 3D, ha riprodotto l’opera della Galleria dell’Accademia di Firenze.

Sono state necessarie oltre  40 ore  di lavoro per la scansione, avvenuta centimetro per centimetro, di tutta la statua originale, e poi per la digitalizzazione delle immagini, necessaria e preliminare alla fase di stampa 3D. Per due mesi, inoltre, il team ha lavorato al rivestimento marmoreo della copia in resina, del peso di 400 chilogrammi e 5 metri e 14 di altezza, proprio come l’originale, in perfetta scala 1 a 1

La riproduzione e’ avvenuta in 14 diversi pezzi, poi riassemblati.

Il progetto e’ stato coordinato da Nicola Salvioli, restauratore, nel cui studio di Borgo Albizi si sono realizzate molte delle attività. La stampa 3D e’ invece avvenuta in Veneto, una regione nella quale l’eccellenza nella manifattura digitale e’ scuola e modello anche per realtà’ internazionali avanzatissime, come quella giapponese.

Il progetto e’ raccontato nelle sue varie fasi anche nel sito di Expo, oltre che da questo video:

 

In viaggio verso Dubai

Lo scorso 13 aprile la riproduzione e’ stata preparata per la spedizione. Anche l’imballaggio e’ un piccolo capolavoro: un guscio fatto a suo dosso, che un trasporto speciale ha trasportato verso Milano, all’aeroporto di Malpensa, per imbarcarlo su un volo cargo e raggiungere gli Emirati Arabi.

L’arrivo a Dubai e’ atteso il 26 aprile; ad accoglierlo, una solenne cerimonia. Nonostante infatti si tratti “soltanto” di una copia (ma che copia!), è già un simbolo e una delle maggiori attrazioni di Expo 2021, che aprirà il primo ottobre 2021 e proseguirà fino a marzo 2022.

 

fonti: La Nazione I LaPresse I Italy @ ExpoDubai

foto di copertina: 3D Warehouse

 

Maker Faire Rome – The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter:ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy