RIPARARE GLI INDUMENTI COME PRATICA STANDARD PER L’INDUSTRIA TESSILE

Makers Unite e Patagonia aprono lo “United Repair Center” come antidoto ai vestiti usa e getta

 

Makers Unite, una piattaforma creativa dedicata all’autoproduzione tessile, e Patagonia, il brand di abbigliamento sportivo e outdoor, hanno avviato una collaborazione sotto il marchio United Repair Center (URC) ad Amsterdam, offrendo servizi di riparazione di capi di abbigliamento come alternativa all’acquisto di nuovi capi.

Secondo un comunicato stampa condiviso da Patagonia e Makers Unite lo scorso luglio, il progetto mira a eseguire 300.000 riparazioni di vestiti all’anno, risparmiando un milione di chilogrammi di rifiuti tessili.

Patagonia e Makers Unite sperano che il centro ispiri i marchi a incorporare la riparazione e il riutilizzo nei loro modelli di business al fine di ridurre l’impatto negativo dell’industria tessile.

credits: United Repair Centre

L’impatto ambientale dell’industria tessile

Negli ultimi 20 anni, gli europei hanno acquistato in media il 40% di abbigliamento in più, il che significa che l‘industria tessile è ora responsabile del 10% delle emissioni globali di CO2.

Se continua così, entro il 2030 il consumo globale di acqua (79 miliardi di m3 all’anno), le emissioni di CO2 (1.715 milioni di tonnellate all’anno) e la produzione di rifiuti (92 miliardi di chilogrammi all’anno) aumenteranno di oltre il 50 per cento dal 2015 e raddoppieranno prima 2050.

Poiché la riparazione prolunga la vita utile di un capo, ha un impatto positivo immediato. Ad esempio, indossare un capo per nove mesi in più riduce le emissioni di CO2 di quel prodotto del 27%, il consumo di acqua del 33% e i rifiuti del 22%.

credits: United Repair Centre

United Repair Center: la mission

I consumatori che hanno acquistato prodotti da un brand partner di URC potranno contattare il marchio per organizzare la riparazione del prodotto presso la struttura URC e la sua successiva restituzione, affinché possa essere indossato di nuovo.

L’obiettivo è creare un ‘antidoto’ ai vestiti usa e getta, rendendo più facile per i marchi incorporare la riparazione e il riutilizzo nel loro modello di business, aiutando a contrastare l’impatto negativo dell’industria tessile.

Per promuovere un ulteriore impatto sociale, l’organizzazione offre lavoro e formazione a persone che hanno difficoltà a trovare lavoro. Le parti coinvolte sono state riunite dall’Amsterdam Economic Board e sono supportate da un consorzio di investitori olandesi con un focus sull’impatto sociale.

Come funziona lo United Repair Centre

  1. Il consumatore acquista un prodotto da un marchio membro di URC.
  2. Nel tempo, il prodotto avrà bisogno di riparazioni a causa dell’uso.
  3. Il consumatore contatta quindi il marchio, il che facilita che il prodotto raggiunga l’URC.
  4. Il prodotto viene riparato dall’URC.
  5. Il prodotto viene restituito al consumatore dall’URC e può essere indossato nuovamente per lungo tempo.
credits: United Repair Centre

La riparazione: la soluzione per un’industria tessile responsabile

L’URC vuole incoraggiare sia i marchi che i consumatori a riparare gli indumenti come un’alternativa interessante all’acquisto di nuovi, prolungando la vita dell’indumento e riducendone l’impronta.

Con 300.000 riparazioni all’anno, il centro di riparazione eviterebbe una media di 1 milione di libbre di rifiuti tessili. Oltre a Patagonia, anche il marchio di abbigliamento olandese Scotch & Soda è entrato a far parte dell’URC.

Diventa un ‘riparatore’!

A partire da settembre 2022 e in collaborazione con House of Denim, l’URC aprirà la United Repair Center Academy per le persone che hanno difficoltà a trovare lavoro.

Durante il percorso formativo verranno formati come confezionatori certificati che avranno subito l’opportunità di lavorare con grandi marchi. L’accademia si impegna a formare almeno 300 studenti nei prossimi anni.

credits: United Repair Centre

Aumentare la consapevolezza: i ‘repair tour’

La riparazione fa parte dell’attività di Patagonia dagli anni ’70 e Wearn Wear è l’impegno di Patagonia per un nuovo modello per la produzione, il consumo e la proprietà dell’abbigliamento centrato sulla responsabilità per l’intero ciclo di vita del prodotto.

E’ possibile saperne di più unendosi a uno dei ‘tour’ organizzati dal brand. Le date dei tour possono essere trovate qui: https://eu.patagonia.com/gb/en/upcoming-events.html.

United Repair Center: riparare gli abiti è cool!