Vacanze a misura di bambino con Babonbo, startup innovativa di sharing – economy

Una piattaforma che facilita le vacanze con bebè a bordo e che riduce gli sprechi: è Babonbo!

 

 

Genitori in ascolto questo articolo è per voi: se non sapere come organizzare la vacanza giusta, al mare, in montagna o in città, con bambini piccoli al seguito la soluzione arriva da Babonbo (Baby On Board), una piattaforma innovativa che permette di noleggiare, in oltre 100 città, culle, passeggini, seggiolini per auto giocattoli ed altre attrezzature per bambini che vengono recapitati direttamente nelle mete di viaggio e nei luoghi di destinazione prescelti come hotel, aeroporti, parchi, centro città o stazione da famiglie o negozi locali.

 

Babonbo è la app che semplifica le vacanze di genitori con bebè al seguito nel pieno rispetto dell’ambiente. Ph. Credits: Babonbo

 

Da un viaggio in Turchia l’intuizione di Babonbo

 

Babonbo nasce dall’intuizione dell’imprenditrice Duygu Sefa durante la prima vacanza da neo-mamma con la bimba di soli 3 mesi. “Complice è stata la prima vacanza in tre in Turchia da genitori – afferma Duygu – Io e mio marito volevamo evitare di partire con ingombri ed allo stesso tempo desideravamo partire con la bambina senza aspettare che crescesse per scoprire il mondo ma non riuscivamo a trovare attrezzature a noleggio pulite e sicure per la nostra neonata. Mi sono resa conto della difficoltà di trovare le piccole attività locali che nei posti di vacanze forniscono il servizio di noleggio attrezzature per bambini, perché sono troppo piccole per avere visibilità e non cosi capillari per soddisfare la domanda delle famiglie in viaggio”.

Da qui l’idea di creare un marketplace che oltre a coinvolgere le diverse attività locali mette in contatto tutte le famiglie che vogliono guadagnare un extra mensile noleggiando e condividendo le proprie attrezzature utili per bebè e genitori in vacanza.

 

Una piattaforma semplice e amica della sharing – economy 

 

Facile, rapida, intuitiva: il funzionamento di Babonbo è davvero molto semplice. Grazie al sito e alla app della piattaforma, disponibile su Google Play e Apple Store, le famiglie possono inserire la destinazione e il periodo di permanenza, come si fa quando si prenota un volo o un hotel, quindi scegliere di noleggiare tra la strumentazione disponibile come culle, passeggini, seggiolini auto e set pappa –  esprimendo la propria preferenza in base a marca, età o prezzo – e stabilire con il fornitore il punto di consegna. Gli oltre 1500 accessori, prodotti e attrezzature presenti sul marketplace giungono da oltre 170 fornitori locali, famiglie o negozi che hanno deciso di aprire il loro piccolo e- shop gratuito.

 

Duygu Sefa, CEO e Founder di Babonbo. Ph. Credits: qualitytravel.it

 

Babonbo, la app amica dell’ambiente

 

Le attrezzature per bambini possono essere molto costose e qualcosa in cui i genitori devono investire regolarmente. Gli acquisti costanti si traducono in un aumento della produzione di beni, che a sua volta porta a maggiori sprechi. Questo ha un impatto diretto sul pianeta e aumenta drasticamente l’impronta ecologica. Babonbo fornisce un’opportunità, tramite il noleggio, di rendere il consumo dei prodotti per bambini più conveniente e rispettoso dell’ambiente.

“Babonbo nasce per supportare i genitori che vogliono offrire nuova occasione d’uso a quegli oggetti, puliti e sicuri, di cui non hanno più necessità, in un’ottica di circolarità, sostenibilità, confronto e condivisione, traendone anche un prezioso rientro economico” – precisa Duygu. “Da genitori, finiamo per acquistare molte cose che usiamo solo per poco tempo o che in realtà non utilizziamo. Ciò ha un impatto economico per le tasche delle famiglie e notevoli conseguenze ambientali. Ci sono modi in cui i genitori possono ottenere ciò di cui i loro figli hanno bisogno risparmiando denaro e rispettando l’ambiente senza compromettere la qualità e il comfort. Noleggiare i prodotti usati in ottime condizioni solo per il tempo necessario è l’alternativa perfetta”.

 

Oggi Babonbo è presente in oltre più di 100 città in tutta Europa, tra cui Milano, Firenze, Londra, Istanbul, Parigi ed ha all’attivo oltre 700 clienti serviti e 170 fornitori locali sulla piattaforma. Ma la voglia di crescere ancora è tanta e la startup punta ad espandere il servizio in altri paesi europei per incrementare la rete di fornitori locali “Puntiamo ad implementare il network di provider in tutte le città in modo da rendere il servizio ancora più capillare, accessibile, efficiente e sempre attento alle esigenze delle famiglie per risparmiare tempo e denaro e al contempo tutelare l’ambiente” .

 

Fonti: innovami.news I qualitytravel.it I Babonbo

 


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben nove edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse