Visti a #MFR18: la tecno – arpa laser!

Una board Arduino UNO e dei raggi laser al posto delle corde: ecco la versione ultra tecnologica di questo antichissimo strumento musicale! 

 

Una scheda arduino e raggi laser al posto delle tradizionali corde: ecco l’incredibile e futuristica Arpa Laser!

 

L’arpa è uno strumento a corda dal suono tenue, armonioso e  rilassante, che ha radici nella storia più remota risalente alle civiltà dei greci e dei latini e forse ancor prima; la ritroviamo anche oggi nelle orchestre sinfoniche ed anche in concerti di musica da camera. Come tutti gli strumenti a corda, produce il suono pizzicando o tendendo e rilasciando un certo numero di corde con le dita, mantenute in tensione dal telaio in cui sono montate: un telaio normalmente in legno, dalla forma caratteristica quasi triangolare.

Ma cosa succede se si sostituiscono le corde con qualcosa di futuristico, o meglio, con dei veri e propri raggi laser? A #MFR18 il pubblico ha potuto sperimentare un modello di arpa altamente tecnologico, l’Arpa Laser, costituito da una scheda Arduino, il suo seguito di hardware e un insieme di pezzi di plexiglass opportunamente assemblati. E non è mancato l’aspetto scenografico: pilotando una particolare macchina del fumo, mentre lo strumento era in funzione, è stato possibile far risaltare i raggi laser rossi dando corpo e consistenza alle corde e facendole sembrare solide come quelle dell’arpa tradizionale!

 

Il progetto

 

Ma passiamo subito a vedere come è composto questo incredibile tecno-strumento, iniziando dall’elettronica; quest’ultima è composta da una board Arduino UNO che si interfaccia a un gruppo di sensori di distanza a laser. Oltre ad Arduino e alle corde laser, è stato inserito uno shield MIDI, che è il generatore di suoni vero e proprio; eh, già, perché l’arpa deve suonare e quindi deve poter generare dei suoni, perciò in questo “tecno – strumento”:

  • i sensori laser costituiscono i dispositivi di input
  • lo shield MIDI genera i suoni richiesti quando riceve il trigger

 

In mezzo c’è Arduino, il cui compito è triplice perché:

  • acquisisce gli eventi di trigger dai dispositivi di input, vale a dire i sensori laser
  • sulla base di questi indirizza e comanda lo shield MIDI affinché produca i suoni richiesti
  • attiva la macchina del fumo opzionale

 

Pilotando una particolare macchina del fumo è stato possibile dare corpo e consistenza alle corde, facendo risaltare i raggi laser: oltre al suono un immancabile effetto scenografico!

 

A distanza di qualche giorno, possiamo dire che con l’Arpa Laser il suono è garantito e… il divertimento è assicurato: e voi avete sperimentato questo incredibile strumento futuristico? 


Ringraziamo Boris Landoni di Elettronica In, Technical Partner di Maker Faire Rome dal 2013. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy