Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

PARTECIPA A “Make to Care” E PROVA A VINCERE una visita in una tech valley

Il contest per soluzioni alla disabilità di Sanofi è un appuntamento sempre molto atteso da maker e pazienti 

 

Il mondo dell’assistenza sanitaria, dell’healthcare e della cura delle persone in generale è in continua evoluzione. È anche in continua crescita in termini di complessità, costi e ruoli di chi vi si trova coinvolto e presenta enormi sfide di policy, di processi decisionali e di progettazione di soluzioni.

In Make to Care, con Sanofi, vogliamo mostrare come maker, designer, innovatori possono collaborare per l’industria e per i pazienti, per offrire loro soluzioni ingegnose, scalabili e capaci di fare la differenza per le persone, ciascuna di loro.

Sino ad ora i progetti pervenuti sono tanti: ecco perché gli organizzatori del contest hanno deciso di prorogarne la scadenza a lunedì 1 agosto. 

 

Una storia, tante esperienze

Make to Care nasce nel 2016, proprio in risposta alla sollecitazione di un caregiver, padre di una bambina affetta da una malattia rara e ingegnoso maker lui stesso. Da allora, ha reso ancora più salda la relazione tra la ricerca e i pazienti, attivato processi partecipati di co-design davvero significativi per la qualità della vita e aperto la strada a un approccio complessivo alla progettazione di servizi e soluzioni che non prescinde, mai, dai suoi fruitori. Un processo scontato per chi proviene dal mondo del design, meno per chi ha un percorso di studi e professionale diverso.

I maker, gli innovatori che in questi anni hanno progettato e candidato soluzioni a Make to Care sono accumunati da questa estrema attenzione per il ‘problema’: “framing the problem” è stato, negli anni, il motivo portante del contest e la chiave del suo successo.

Da Make to Care sono arrivate, infatti, soluzioni davvero importanti a problemi che lo sono altrettanto: da Talking Hands, la soluzione per permettere alle persone sorde di tradurre la lingua dei segni e comunicare in modo facile e immediato con chiunque a Techno-B Brace, il dispositivo che mira a regolare la postura senza utilizzare i tradizionali strumenti di correzione rigida, evitando il disagio causato dal busto ortopedico, a Tourist Eyes, la app che permette alle persone non vedenti di viaggiare in massima sicurezza anche in località sconosciute, abbracciando il piacere dell’esplorazione e della scoperta – solo per citare alcune delle soluzioni vincitrici del contest nelle passate edizioni.

Il contest

Make to Care cerca e premia soluzioni innovative, pratiche, utili per rispondere ai bisogni reali delle persone affette da qualsiasi forma di disabilità, causata da malattie gravi e/o croniche o eventi traumatici dai quali derivi un temporaneo o permanente cambiamento nella qualità della vita.

Che si tratti di un prodotto o di un servizio, le soluzioni Make to Care vogliono sempre fare la differenza e cambiare in meglio la vita dei pazienti e/o di chi li assiste e se ne prende cura.

La partecipazione al contest, oltre ad essere espressamente rivolta alla comunità maker, è aperta a tutti coloro sanno cogliere un bisogno concreto, orientando il proprio ingegno e proponendo una soluzione innovativa.

Quali idee candidare

I progetti possono coinvolgere tanto nuove applicazioni di tecnologie impiegate in altri settori o tecnologie sviluppate ex novo. In entrambi i casi, i progetti, oltre che essere potenzialmente realizzabili, devono essere esplicitamente finalizzati al miglioramento della vita quotidiana dei soggetti affetti da disabilità e/o dei loro caregiver

Sono anche ammesse soluzioni creative, quali ausili e altri dispositivi, tali da permettere lo svolgimento di:

  • attività professionali e di studio
  • attività ricreative (es giocattoli)
  • attività motorie e sportive

I partecipanti mantengono tutti i diritti di proprietà intellettuale sulle soluzioni sviluppate.

Cosa si vince

Una visita in una Tech Valley!

Ai primi due progetti classificati viene offerto un contributo a copertura delle spese di viaggio, vitto e alloggio, per due persone per una visita in una Tech-Valley. L’occasione ideale per cercare partner per l’ulteriore sviluppo della soluzione, o per farla conoscere a eventuali investitori.

Come partecipare

Hai un progetto che può fare la differenza? Candidalo entro lunedì 1 agosto qui 

La partecipazione a Make to Care è gratuita.

Info e regolamento sono disponibili qui > https://www.maketocare.it/


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben nove edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.