Conosci Ann Makosinski? la giovanissima inventrice canadese è ormai una star 

Ecco tutte le curiosità sulla vita e sulla carriera lavorativa della giovane inventrice canadese

 

Ann Makosinski sembra una ragazza come tante. Ma rispetto alle ‘tante’, Ann ha una dote in più, meno comune: è un’inventrice sopraffina, che ha sviluppato numerosi progetti di grande impatto sociale.

A soli 16 anni ha infatti inventato la torcia che si accende con il calore della mano e nel 2017 Forbes l’ha inserita negli Under 30 più influenti

Nata nel 1997, Ann Makosinski ha origini filippine, polacche e canadesi.  Fin da piccola dimostra di avere doti geniali e da vera inventrice; studia alla St. Michaels University School e i suoi docenti notano un talento fuori dal comune e un’altrettanto forte capacità di ‘far atterrare’ le sue idee.
Il suo futuro sembra già essere segnato e le esperienze future non fanno altro che confermarlo. Nel 2013 vince la Google Science Fair e nel 2014 Forbes la inserisce tra gli Under 30 più influenti da tenere d’occhio.

credits: betakit.com Google Science Fair 2013

A poco più di vent’anni, interviene più volte ai TedTalk. Il suo nome viene poi inserito nel libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli” e da quel momento, diventa famosa a livello mondiale.

I suoi progetti

E’ nel 2013, quando ha solo 15 anni, che spendendo solo 26 dollari in materiali, inventa una #torcia che si illumina col calore umano. La inventa per una sua amica filippina che non poteva diplomarsi perché non aveva luce elettrica per studiare di notte.

“Sono sempre stata interessata alla scienza, quindi ho pensato ‘perché non trovo un modo per aiutare lei e un sacco di altra gente?”

Dopo mesi di esperimenti, costruisce il prototipo che può produrre luce per 20 minuti utilizzando solo il calore della #mano umana.

La torcia ‘a energia umana’ di Ann Makosinski

L’idea per la sua seconda invenzione, #eDrink, una tazza che trasforma il calore delle bevande in elettricità per caricare la batteria del cellulare. L’idea le viene osservando due problemi comuni tra chi studia: l’esaurimento delle batterie nei cellulari e il caffè troppo caldo da bere in fretta all’intervallo delle lezioni. “Ho deciso di unire quei problemi e trovare una soluzione con la mia e-drink,” una tazza da viaggio che cattura il calore in eccesso di una bevanda calda mentre si raffredda; il suo attuale prototipo può prolungare una batteria del telefono da un extra di 10 a 30 minuti.

eDrink, la tazza ‘speciale’ di Ann Makosinski

Ma la verità è che Ann aveva iniziato a trafficare con transistor e colla a caldo già da piccolissima e che le sue invenzioni sono ben più numerose. 

Come nasce il genio?

Ce lo chiediamo spesso anche noi di Maker Faire Rome, che ci troviamo a scovare menti brillantissime in tutto il mondo e a valorizzarne i progetti: da dove arriva tutto questo genio? Sicuramente, nel caso di Ann Makosinski e di tanti altri, molto conta l’innato talento e la propensione personale alla scoperta ma siamo certi del ruolo – potentissimo – che l’educazione può giocare.

Educazione STEAM e role model adatti fanno miracoli! Non è un caso che Ann sia stata scelta proprio per ispirare altre bambine e ragazze come lei: la sua storia è una di quelle citate nel libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, che ha riscosso un enorme successo.

La pagina dedicata a Ann Makosinski nel libro

Nel caso di Ann, a stimolare e nutrire il suo genio e il suo intelletto sono stati i genitori. Fin da piccola, infatti, l’hanno incoraggiata ad occupare il tempo in diversi modi. E’ cosi riuscita ad accrescere la sua creatività, inventandosi nuovi modi per giocare e “affrontare” i problemi quotidiani

Nel video, lo racconta lei stessa:

Empatia e intelligenza emotiva

Se c’è un tratto comune agli innovatori – a prescindere dalla loro età, background culturale, preparazione, disponibilità economica – è l’empatia e la capacità di ‘sentire’ i problemi di chi ci circonda, e il desiderio di inventarsi modi per trasformarli in incredibili, fantastiche, opportunità.

Vuoi conoscere altri innovatori come Ann Makosinski? Segna subito in agenda le date del 6-9 ottobre 2022: torna Maker Faire Rome e potrai incontrarne moltissimi altri!

fonti: Labodif I Robadadonne

immagine di copertina: Edmentum Blog