Design Match 2019 - 2020: è possibile un mondo senza plastica

IL 17 GENNAIO A ROMA, UN CONFRONTO SULL’ECONOMIA CIRCOLARE TRA OBIETTIVI, AMBIZIONI E LIMITI 

La lotta alla plastica tra utopie e realtà è al centro del secondo Design Match dell’edizione 2019 – 2020, in programma a Roma il prossimo 17 gennaio.

 

Design Match è la rassegna che porta a Roma l’attualità e l’innovazione lette con la lente del design. L’appuntamento di venerdì 17 gennaio alle ore 18.30 nell’auditorium del Palazzo delle Esposizioni (ingresso con biglietto a 5 euro).

 

Design Match
Design Match 2019 / 2020

 

  • Il Design Match 

 

Ideato e organizzato da ADI, associazione per il disegno industriale – delegazione Lazio, dal webmagazine Cieloterradesign e da Studio Algoritmo in collaborazione con Azienda Speciale Palaexpo, Design Match è un ciclo di incontri dinamici in cui due protagonisti del mondo della creatività, della cultura o dell’imprenditoria legata al design o all’innovazione sono invitati a confrontarsi davanti al pubblico su un argomento di attualità, offrendo ciascuno la propria visione e la propria proposta di soluzione a un problema.

Insieme ai due guest speaker – Cristina Rivolta di United Pets e Giovanni Avallone di Caracol AM l’altro protagonista dei match è proprio il design, inteso nel suo significato più ampio di driver del cambiamento e dell’innovazione, la leva che può innescare quei meccanismi che aiutano una comunità a crescere e a vivere godendo di servizi di qualità, efficienti e condivisi.

 

  • E’ davvero possibile un mondo senza plastica? 

 

Il titolo del secondo match dell’edizione 2019-2020 è Plastic Matters: possiamo davvero liberarci della plastica? E il design può essere un alleato strategico in questa battaglia per l’ecologia e la salvezza della Terra? Ogni anno, secondo le stime del WWF, si producono oltre 300 milioni di tonnellate di plastiche tradizionali, derivate da petrolio, che con gli anni abbiamo imparato a considerare nemici del Pianeta.

Adesso che la sensibilità ambientale è universalmente cresciuta e le leggi internazionali obbligano o spingono a ridurre, convertire i consumi di polimeri sintetici, la percezione comune è che possiamo abbandonare le plastiche tradizionali per far spazio a materiali alternativi.

 

Ma è realmente possibile? O si tratta di un’utopia spinta dall’onda dei movimenti ecologici e che non fa i conti con la realtà?

 

A Design Match se ne discuterà con Cristina Rivolta, cofondatrice di Unite Pets, azienda specializzata nella produzione di oggetti per animali, e Giovanni Avallone di Caracol AM, studio attivo nella produzione e nell’allestimento di oggetti e arredi in plastica di riciclo. Due realtà che, ciascuno a suo modo, stanno provando a venire a capo di questa emergenza.

“Con la seconda edizione di Design Match proseguiamo il lavoro iniziato l’anno scorso per fare attecchire ancora di più la cultura del progetto a Roma. Il design può fare tanto, ma bisogna anche che glielo si chieda”, spiegano Marika Aakesson, designer e presidente di ADI Lazio, Paolo Casicci, giornalista e fondatore di Cieloterradesign, e Alessandro Gorla, designer e titolare di Studio Algoritmo. “Il design è un grande motore del cambiamento, per questo abbiamo deciso di puntare quest’anno su temi in cui è alta la domanda di innovazione, dal destino dei nostri artigiani al futuro della plastica, passando per aspetti che riguardano la vita di tutti i giorni come i rapporti con le banche: anche questo è un settore nel quale il design ha da dire molto, e sta già contribuendo a cambiare le nostre abitudini, migliorandole“.

 

I fan Maker Faire Rome, e chiunque sia sensibile al tema, non possono mancare!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Robot Cosa è Maker Faire

È la più importante manifestazione sull’innovazione. Un evento ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico. È il luogo dove maker, imprese e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. Riunisce gli appassionati di tecnologia, gli artigiani digitali, le scuole, le università, gli educatori, gli hobbisti, i centri di ricerca, gli artisti, gli studenti e le imprese. Tutti vengono a mostrare le loro creazioni e condividere le loro conoscenze. I visitatori vengono a Maker Faire per “ intravedere” il futuro e trovare l'ispirazione per diventare essi stessi “Makers”.

 

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy