Helsinki Call: la città lancia un contest per soluzioni alternative ai carbuRanti fossili 

In palio, un milione di euro. Candidature entro il 30 settembre.

Helsinki Call. Pur avendo una popolazione di soli 5,4 milioni d abitanti, la Finlandia vanta il 10% delle exit mondiali nel settore startup. La capitale finlandese si colloca, infatti, al centro di un fiorente ecosistema startup di livello internazionale.

Ci sono 500 start-up nella sola Helsinki, in settori che vanno dal gaming alla tecnologia pulita, dal fintech all’ITC e ai servizi di delivery, molte delle quali hanno attirato un notevole interesse da parte di venture capital stranieri. Nel 2018, gli investimenti esteri nelle startup finlandesi hanno superato i £ 200 milioni.

 

Jan Vapaavuori
Jan Vapaavuori, sindaco di Helsinki

Quindi, quando Jan Vapaavuori è diventato il primo cittadino di Helsinki nel giugno 2017, è stato naturale per lui cercare di sfruttare la cultura dell’innovazione e le competenze tecniche della città per posizionare Helsinki come leader mondiale nel preparare la strada per un’economia “non fossile”.

La sfida dei combustibili non fossili

Come in molte altre città, l’attuale sistema di riscaldamento di Helsinki è costruito attorno ai combustibili fossili e la severità delle temperature e del clima del nord fanno in modo che sia il riscaldamento di uffici e abitazioni sia responsabile di oltre la metà delle emissioni totali di CO2 della città.

Nel 2019, il governo finlandese ha annunciato che entro il 2029 il carbone sarebbe stato vietato come fonte di energia, segnalando lurgenza che la città di Helsinki individuasse fonti alternative.

 

Transforming Jätkäsaari harbour
Un impianto di trasformazione nella baia di Jätkäsaari

In effetti, Helsinki ha già compiuto notevoli progressi nel raggiungimento degli obiettivi climatici globali. Nel 2018, le emissioni di gas serra della città sono state inferiori del 28% rispetto al 1990, nonostante la popolazione sia invece aumentata di circa 150.000 unità.

Carbon neutrality entro il 2035

Proprio nel 2018, la città di Helsinki ha rivisto la sua timeline verso la carbon neutrality, anticipando la data dal 2050 al 2035. Nello stesso anno, la città ha approvato un  Piano Strategico Operativo per la Carbon Neutrality, una strategia globale di riduzione delle emissioni che comprende 147 diverse azioni per contrastare il cambiamento climatico, fortemente voluto proprio dal sindaco Vapaavuori e dal suo Consiglio Comunale.

Helsinki Energy Challenge

Due anni più tardi, la visione di Vapaavuori per la città ha dato vita all’Helsinki Energy Challenge, una competizione rivoluzionaria che invita gli innovatori di tutto il mondo a ideare e presentare soluzioni per de-carbonizzare la città. Con in palio un premio di un milione di euro per il progetto vincitore, l’iniziativa ha l’ambizione di individuare nuove soluzioni di riscaldamento pulite che potranno essere successivamente replicate anche in altre grandi città.

 

Helsinki archipelago in winter
L’arcipelago di Helsinki in inverno

Helsinki Call: la sfida

La sfida arriva in un momento in cui forte è la spinta ad agire per ridurre l’impatto sull’ambiente e valorizzare i numerosi potenziali benefici che soluzioni “pulite” possono determinare nel lungo termine.

La città di Helsinki sostiene da tempo partenariati pubblico-privato che consentono la convergenza di idee provenienti da diversi settori: è la cosiddetta “testbed policy” di Helsinki, che ha reso la città un laboratorio a cielo aperto di soluzioni di vario tipo a contrasto del cambiamento climatico.

“Penso che Helsinki sia la città ottimale per diversi tipi di test perché siamo, al tempo stesso, abbastanza grandi da consentire test a livello sistemico, ma anche abbastanza piccoli e funzionali da riuscire a farli realmente accadere“, afferma il sindaco Vapaavuori. “Abbiamo deciso di chiedere al resto del mondo di aiutarci a trovare un modo per sostituire i carburanti fossili entro il 2029; speriamo di non dover ricorrere ancora alle biomasse né agli inceneritori”. 

Aspettative e obiettivi

Vapaavuori e gli organizzatori della Challenge confidano che qualcuno di distingua con una “grande idea”, ma anticipano la necessità di competenze intersettoriali per risolvere il problema del riscaldamento urbano. Stanno anche attivamente incoraggiando organizzazioni di diversi ambiti scientifici e tecnologici a collaborare alla Challenge e rilanciare la sfida all’interno dei loro network.

“Il risultato ottimale sarebbe che qualcuno risolvesse l’intero problema, ma un’altra opzione è che dalla challenge possano arrivare diverse innovazioni minori che potrebbero comunque contribuire alla sua soluzione, afferma Vapaavuori. “Restiamo a guardare, siamo apertii ad ogni opportunità!”

Gli obiettivi di Helsinki sono ambiziosi, ma Vapaavuori rimane realista sul fatto che la città sia in grado di raggiungere i suoi obiettivi e di aprire la strada al resto del mondo, adottando un approccio più proattivo per diventare carbon-neutral in modo sostenibile. “Se i finlandesi, e Helsinki, promettono qualcosa, la fanno”, ha dichiarato.

Requisiti di partecipazione e dettagli della Helsinki Energy Challenge

Le candidature saranno valutate sulla base di sette criteri che vanno dall’impatto sul clima e sulle risorse naturali ai costi, il programma di attuazione, la fattibilità, l’affidabilità e la capacità, al fine di ridurre il numero di candidati iniziali a un numero variabile tra tre e quindici.

Questi finalisti saranno invitati a un bootcamp a Helsinki, prima che l’eventuale vincitore venga selezionato da una giuria internazionale nel febbraio 2021, per lavorare insieme co-creando possibili soluzioni.

Nel corso della fase di co-progettazione, ciascun team riceverà un budget di 10.000 euro che servirà a finanziare il lavoro. Le spese di viaggio (max 3 persone per ciascun team) saranno a carico della città di Helsinki

Per ulteriori informazioni e per candidarsi, tutte le informazioni sono disponibili su energychallenge.hel.fi. La scadenza è il 30 settembre 2020.


Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti , informazioni e opportunità in un blog sempre aggiornato e ricco di proposte per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono amliare  le proprie conoscenze ma anche espandere le proprie opportunità, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy