L’ESA porterà in orbita Webb, il telescopio più grande di tutti che sostituirà Hubble

WEBB È UN PROGETTO NATO DALLA COLLABORAZIONE TRA NASA, ESA E AGENZIA SPAZIALE CANADESE

Webb osserverà l’Universo coprendo  lunghezze d’onda di luce maggiori rispetto al telescopio spaziale Hubble, aprendo una nuova finestra sull’Universo

 

Il 18 dicembre 2021 sarà lanciato dalla base di Kourou in Guyana francese il telescopio spaziale James Webb, a bordo di Ariane 5, il razzo più potente dell’ESA, con la missione VA256. Webb è un progetto nato dalla collaborazione tra NASA, Agenzia spaziale europea (ESA) e Agenzia spaziale canadese (CSA), è il telescopio spaziale più grande di sempre, è lungo 20 metri, ha uno specchio di 6,5 metri di diametro ed è costato 10 miliardi di dollari, è lo strumento scientifico più costoso della storia della NASA ed è stato progettato per sostituire Hubble. Come parte dell’accordo di collaborazione internazionale, l’ESA fornisce il servizio di lancio del telescopio utilizzando il veicolo Ariane 5. Oltre a questo, l’ESA è responsabile dello strumento NIRSpec e contribuisce, al 50%, a MIRI; fornisce inoltre personale a supporto delle operazioni della missione.

credits: ESA/D. Ducros

In direzione opposta al sole

Ariane 5 porterà il telescopio direttamente in un’orbita di trasferimento estremamente precisa verso la sua destinazione, il punto di Lagrange L2. Una volta separatosi da Ariane 5, Webb continuerà in autonomia il suo viaggio di quattro settimane verso L2. L2 è quattro volte più distante della Luna, a 1,5 milioni di km dalla Terra in direzione opposta dal Sole. Più precisamente, al contrario di Hubble, Webb non sarà nell’orbita della terra ma in quella del sole.

L’occhio infrarosso di Webb

Webb osserverà l’Universo nel vicino e medio infrarosso, lunghezze d’onda più lunghe della luce visibile. A questo scopo, è dotato di tutta una serie di telecamere, spettrografi e coronografi all’avanguardia. Webb coprirà lunghezze d’onda di luce maggiori rispetto al telescopio spaziale Hubble, con una sensibilità 100 volte superiore, aprendo una nuova finestra sull’Universo. Le lunghezze d’onda maggiori di Webb consentiranno di scoprire le parti nascoste del nostro sistema solare, osservare all’interno delle nubi di polveri in cui gli astri e i sistemi planetari si formano, rivelare la composizione delle atmosfere degli esopianeti in modo più dettagliato e scrutare più indietro nel tempo per dare un’occhiata alle prime galassie che si sono formate nell’Universo primordiale

Che cosa farà Webb

Dopo il dispiegamento delle sue componenti e i primi sei mesi di collaudo, inizierà le osservazioni nel 2022. Tra i 266 programmi prescelti per il primo anno, nove sono guidati da ricercatori italiani: sette dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), e due dall’Università di Milano-Bicocca e dalla Scuola Normale Superiore di Pisa. Sono invece 88 i progetti coordinati da studiosi di Paesi membri dell’Esa.

Missione chiave

Grazie alle sue esclusive capacità, Webb è una missione chiave nella flotta di missioni scientifiche spaziali dell’ESA, un’opportunità unica nel suo genere per svelare i segreti dell’Universo. Le scoperte che porterà alla luce si aggiungeranno a quelle delle attuali e prossime missioni sugli esopianeti dell’ESA: Cheops, Plato e Ariel. Webb seguirà anche i rilevamenti di Euclid, il futuro veicolo spaziale dell’ESA, per comprendere la struttura del nostro cosmo. Inoltre, le scoperte di Webb contribuiranno a gettare le basi per la futura missione a raggi X Athena e il rilevatore di onde gravitazionali LISA dell’ESA.

 

fonti: www.esa.int / www.askanews.it / www.corriere.it / www.ansa.it

foto di copertina: © ESA 

 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy