Reinventare oggetti quotidiani in chiave di sostenibilità/ GumShoe

Scarpa da ginnastica rosa

Reinventare oggetti quotidiani in chiave di sostenibilità/ Gumshoe

Il design gioca un ruolo chiave nella sostenibilità, con soluzioni insolite: come quella delle scarpe prodotte con gomma da masticare 

 

La crisi climatica ci costringe a ripensare a come mangiamo, come ci vestiamo e come consumiamo in generale. Per fortuna, molti designer e ricercatori si approcciano al tema rivolgendosi al mondo naturale per sviluppare soluzioni tecnologiche sostenibili.

Dal cemento resistente alle inondazioni alle scarpe realizzate con gomme da masticare scartate, ti presentiamo ogni settimana alcuni dei nostri prodotti preferiti, tutti eco-consapevoli, che possono aiutarci a costruire un futuro migliore.

Le scarpe in gomma da masticare

Sì, hai letto bene: ad Amsterdam sono arrivate le prime scarpe fatte con gomma da masticare

Si chiama Gumshoe la prima scarpa fatta con gomma da masticare riciclata, un’idea della capitale olandese per ripulire le proprie strade e per chiedere ad abitanti e turisti di lasciare “un’impronta di sostenibilità”

Con questa iniziativa, la città non sta solo combattendo il problema dei rifiuti di gomma, rendendola le strade di Amsterdam più pulite e attraente, ma vuole lanciare un messaggio, coinvolgendo il mondo della moda e quello del design.

Scarpa da ginnastica rosa
credits: Dave Fransen Courtesy of Publicis One

L’azienda a forte vocazione sostenibile Gumdrop ha collaborato con il marchio di moda Explicit e il consiglio comunale di Amsterdam. Insieme hanno trovato una soluzione alla moda per il problema di vecchia data della gomma da masticare gettate via (che, lo sappiamo bene, hanno il potere di attaccarsi ovunque e di essere molto difficili da rimuovere)

La loro Gumshoe3 – questo il nome della calzatura – ha una suola in gum-tec, il 20% della quale è composta da gomma raschiata dai marciapiedi della capitale olandese.

La gomma da masticare inquina

Ogni anno circa 1,5 milioni di kg di gomme da masticare finiscono nelle strade della città di Amsterdam; la loro rimozione costa tempo, molto, e altrettando denaro, nell’ordine di milioni di euro.

Oltre all’inquinamento bisogna anche pensare al rischio che il chewing gum può rappresentare per gli animali: la gomma da masticare necessita infatti dai 20 ai 25 anni prima di sparire completamente e non determinare più un pericolo per gli animali che razzolano tra rifiuti.

La gomma da masticare stessa è realizzata in gomma sintetica, quindi, una volta scomposta, può essere facilmente trasformata in un composto riciclabile ideale per l’uso nelle scarpe sportive.

Disponibili nel classico rosa bubble gum oppure nere e rosse – i colori di Amsterdam- queste scarpe ecosostenibili portano sul tallone le tre X dello stemma della capitale olandese, e sulla suola la caratteristica mappa del centro città composta da una serie di canali concentrici e semicircolari.

Un’impronta ‘diversa’

Le GumShoe rappresentano un modo per lasciare la propria impronta in maniera diversa e responsabile.

Nel progetto è stata importantissima la decisione di creare maggiore consapevolezza nelle giovani generazioni rendendo le persone stesse parte della soluzione: “Ci impegniamo ogni giorno ad offrire ai nostri cittadini e ai nostri ospiti un’accogliente luogo di vita e di vacanza”, ha spiegato Mustafa Tanriverdi della Amsterdam Metropolitan Area.

Ma volere queste scarpe non è un buon motivo per abbandonare la tua ‘cicca’ in giro, ok?

Hai anche tu un progetto innovativo a tema sostenibilità che ti piacerebbe presentare alla X Edizione di Maker Faire Rome? La Call for Makers, la Call for Schools e la Call for Universities & Research Institutes di #MFR2022 sono aperte: candida la tua proposta entro il 26 giugno!

fonte: BBC I Elle Decor

immagine di copertina: Dave Fransen Courtesy of Publicis One


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben nove edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse