BEAR ID USA L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER IL RICONOSCIMENTO FACCIALE, PER INDIVIDUARE GLI ORSI

Il software potrà registrare la presenza degli orsi in giro per il mondo, migliorare la ricerca e la protezione degli animali

 

Due sviluppatori della Silicon Valley hanno pensato di allenare un’intelligenza artificiale per il riconoscimento facciale per individuare gli orsi. Insieme a due ricercatrici biologhe canadesi sono riusciti a realizzare un software che potrà registrare la presenza degli orsi in giro per il mondo

BearID, questo il nome della loro soluzione, è una tecnologia non invasiva per identificare e monitorare gli orsi e facilitarne la conservazione. Tutti possiamo aiutare: in fondo all’articolo, indicazioni per contribuire al progetto.

Informazioni su BearID

BearID mira a far progredire il campo della tecnologia di conservazione animale sviluppando un software di riconoscimento facciale da utilizzare nel monitoraggio della fauna selvatica. Utilizzando tecniche di riconoscimento dei volti umani, sta sviluppando uno strumento software in grado di identificare i singoli orsi bruni (Ursus arctos) dalle immagini dei loro volti.

photo: BearID

L’applicazione di questa tecnologia e l’impiego di fototrappole fornirebbe agli scienziati una nuova tecnica per monitorare le popolazioni selvatiche di orsi bruni e porre una più ampia varietà di domande di ricerca applicata. Si tratta di un aspetto importante poiché gli scienziati sono sempre più pressati per trarre conclusioni più ampie dalla loro ricerca, ma godono di sempre meno risorse disponibili da dedicarle.

BearID inoltre, ha in programma di testare il software sul campo e sviluppare linee guida per il suo utilizzo. Bear ID fornisce, in questo modo,. le basi per lo sviluppo del riconoscimento facciale anche per altri animali selvatici minacciati, e potrebbe aiutare gli sforzi delle organizzazioni di protezione animale, in tutto il mondo.

Ricerca

BearID sviluppa tecnologie non invasive per identificare e monitorare gli orsi e facilitarne la conservazione. Il progetto si fonda su tre attività:_

 

Deep Learning

 L’apprendimento profondo è una forma di apprendimento automatico, che in genere utilizza grandi reti neurali per apprendere le rappresentazioni dei dati dai dati di addestramento. L’apprendimento automatico è già stato applicato a numerosi problemi di classificazione e riconoscimento della fauna selvatica.

photo: BearID
photo: BearID

Fototrappole

Le fototrappole hanno rivoluzionato il modo in cui osserviamo e studiamo la fauna selvatica. Dai progetti di censimento della citizen science, alle indagini sull’ecologia comportamentale, le fototrappole ci consentono di osservare la fauna selvatica in un modo prima non possibile.

photo: BearID

Le fototrappole appartengono a una classe di tecniche di monitoraggio della fauna selvatica denominate “non invasive”. Consentono la raccolta dei dati senza la presenza di esseri umani e quindi sono spesso considerati meno stressanti per gli individui.

Ricerca sugli orsi

Una sfida nell’uso delle fototrappole per studiare gli orsi è l’incapacità di riconoscere costantemente i singoli animali, a causa della mancanza di segni distintivi unici per alcune specie. Sono stati sviluppati metodi per cercare di spiegare la mancanza di identificazione individuale negli studi di inventario della popolazione utilizzando telecamere, ma permangono preoccupazioni sull’affidabilità.

Hai incontrato un orso bruno? Contribuisci al progetto

Contribuisci a sviluppare soluzioni di riconoscimento facciale per gli orsi, per aiutarne la protezione e lo studio: se sei in possesso di foto di orsi bruni, scopri qui come aiutare ad allenare l’intelligenza artificiale alla base di BearID


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter:ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy