C’è acqua su Borisov, la prima cometa interstellare

Comet Borisov

Per la prima volta, scoperte tracce di acqua sulla prima cometa interstellare che abbia mai attraversato sistema solare: Borisov.

 

A guardare così nel dettaglio è stato l’osservatorio spaziale Swift, che ha tracciato molecole del liquido nella sua scia nel corso dell’approccio della cometa al Sole, verso la fine del 2019.

 

 

Comet Borisov
Cometa Borisov

 

  • Il viaggio di Borisov attraverso il sistema solare

 

La scoperta di Borisov risale ad agosto dello scorso anno e negli ultimi mesi del 2019 questa cometa ha viaggiato attraverso il sistema solare, suscitando l’interesse della comunità scientifica che si è avvalsa di una nutrita schiera di telescopi e osservatori spaziali e di terra per scoprine i segreti: si tratta di una cometa interstellare che porta il nome del suo scopritore e torna alla ribalta per un studio appena pubblicato su The Astrophysical Journal Letters.

La ricerca, mirata ad indagare la perdita d’acqua da 2I/Borisov nel suo avvicinamento al Sole, si è basata sui dati dell’osservatorio Swift della Nasa ed è stata condotta da un gruppo internazionale di astronomi, coordinato dall’Università di Hong Kong.

2I/Borisov – questo il suo nome “tecnico” –  ha la particolarità di essere un visitatore interstellare, temporaneamente affacciatosi nel nostro sistema planetario, e condivide questa condizione con ‘Oumuamua, il primo oggetto di tale categoria venuto a fare una ‘capatina’ dalle nostre parti.

 

Borisov
La cometa Borisov fotografata da Hubble

 

  • Borisov, la “palestra ideale” per osservare le stelle

 

Già ad ottobre 2019 l’ osservatorio di Apache Point (Usa) aveva notato le prima tracce di acqua sulla cometa interstellare;  nei mesi successivi gli astronomi – grazie al telescopio Hubble – hanno riscontrato che 2I/Borisov stava sfrecciando nel sistema solare a oltre 160mila chilometri orari. In un secondo momento è entrato in gioco Swift e in particolare il suo strumento Uvot (UltraViolet Optical Telescope), che ha permesso di analizzare le fluttuazioni della presenza di acqua sull’oggetto celeste, in base alla luce ultravioletta.

 

  • C’è acqua su Borisov!

 

Quando una cometa si avvicina al Sole, il materiale ghiacciato sulla sua superficie si scalda e si trasforma in gas; nello specifico, l’acqua si vaporizza entro un raggio di 370 milioni di chilometri dalla nostra stella.

La luce solare spezza quindi le molecole dell’acqua ed uno dei frammenti è l’idrossile (molecola composta da un atomo di ossigeno e uno di idrogeno); durante le osservazioni di 2I/Borisov, condotte tra settembre 2019 e febbraio 2020, Swift è stato in grado di rilevare le tracce della luce ultravioletta emessa dalla molecola. Gli scienziati hanno notato un incremento del 50% nella quantità di idrossile (e quindi di acqua), verificatosi pochi giorni dopo il passaggio della cometa interstellare vicino al Sole.

Nel momento di maggiore attività 2i/Borisov ha emesso 30 litri d’acqua al secondo e, durante il suo viaggio nel Sistema Solare, ne ha persi circa 230 milioni di litri.

Gli astronomi ritengono 2I/Borisov una ‘palestra’ ideale per analizzare lo sviluppo di questi oggetti celesti in altri sistemi planetari.

 

In questo video, diffuso dal Centro Goddard della NASA, un’animazione ci aiuta a capire meglio questa scoperta e ci permette di vedere, anche solo virtualmente, la composizione di questo oggetto alieno.

 

 


Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazione giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

è organizzato indipendentemente ed opera sotto licenza di
Maker Media inc. È un evento

COSA È MAKER FAIRE

È la più importante manifestazione sull’innovazione. Un evento ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico. È il luogo dove maker, imprese e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte. Riunisce gli appassionati di tecnologia, gli artigiani digitali, le scuole, le università, gli educatori, gli hobbisti, i centri di ricerca, gli artisti, gli studenti e le imprese. Tutti vengono a mostrare le loro creazioni e condividere le loro conoscenze. I visitatori vengono a Maker Faire per “ intravedere” il futuro e trovare l’ispirazione per diventare essi stessi “Makers”.

© 2022 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy