Espositori 2020


Apparato per la denocciolatura delle olive.
Apparato per la denocciolatura delle olive.

Apparato per la denocciolatura delle olive.

Brevetto n. 102018000006120


I sistemi per la molitura e l’estrazione degli oli di oliva processano olive intere.
Le mandorle dei noccioli, nella fase di gramolatura, possono sviluppare attività enzimatiche lipossidasiche che modificano le caratteristiche organolettiche degli oli e ne pregiudicano la conservabilità.
Dalla molitura di olive denocciolate si ottengono, invece, oli di maggiore stabilità e migliori caratteristiche nutraceutiche e sensoriali.
Le attuali macchine denocciolatrici agiscono per percussione e proiezione centrifuga delle drupe.
L’innovazione in oggetto effettua la separazione delle polpe dei frutti dai rispettivi noccioli, operando per compressione ed estrusione delle polpe a bassa velocità, ad ottenere paste di olive denocciolate con migliori caratteristiche reologiche rispetto a quelle ottenibili con macchine denocciolatrici centrifughe; e con potenziali migliori efficienze nelle rese di estrazione e nel mantenimento delle caratteristiche organolettiche e nutraceutiche dell’olio estratto.


Italy


CREA

Pietro Toscano.
Laureato in Scienze Agrarie alla Università degli Studi di Bari;
Ricercatore Presso l'Istituto Sperimentale per l'Olivicoltura (ex-ISOl, CRA-OLI di Rende, Cs);
Tecnologo presso il Centro di Ingegneria e Trasformazioni Agroindustriali (CREA-IT) di Treviglio (Bg)
Ideatore e attuatore di progetti di ricerca e metodiche sperimentali attinenti le ottimizzazioni delle tecniche colturali e la meccanizzazione olivicola;
Docente/istruttore in corsi di formazione ed eventi dimostrativi per studenti ed operatori del comparto olivicolo-oleario;
Autore/coautore di 70 pubblicazioni su tematiche agromeccaniche olivicole ed agroindustriali. https://orcid.org/0000-0001-8643-9687


Carlo Bisaglia
Ricercatore al CREA-IT di Treviglio (BG), laureato in Scienze Agrarie, Dottorato in Innovazione tecnologica per le scienze agroambientali e alimentari.
Attività di ricerca su: agricoltura di precisione, energie rinnovabili; http://orcid.org/0000-0002-2699-0757


Maurizio Cutini
Ricercatore presso il CREA-IT, sede di Treviglio, Italia. È laureato in Ingegneria Meccanica, Università di Roma, ed ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Meccanica Agraria presso l'Università degli Studi di Viterbo (Italia). La sua attività di ricerca riguarda l'analisi dell'evoluzione tecnica dei trattori agricoli per lo sviluppo di metodologie di sperimentazione standard; l’analisi e il controllo delle vibrazioni nelle macchine agricole; la sicurezza per gli operatori agricoli (vibrazioni, struttura di protezione, sicurezza nell'uso delle macchine); l’ergonomia del posto di lavoro del trattore; l’uso dell’energia nelle aziende agricole; la caratterizzazione degli pneumatici agricoli. È uno dei delegati italiani per l'attività ufficiale di prova internazionale dei trattori dell'OCSE. ORCID ID: http://orcid.org/0000-0002-6003-5382



 Life
  CREA
 2020


Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04