Espositori 2020


Vincenzo Marsiglia - FACE ON FACE ON STAR HOLO
Vincenzo Marsiglia - FACE ON FACE ON STAR HOLO

Vincenzo Marsiglia - FACE ON FACE ON STAR HOLO

La Fondazione LKT presenta un progetto di Vincenzo Marsiglia in due momenti distinti, ma complementari, a cura di Davide Sarchioni e Davide Silvioli.
Un video racconta il viaggio visivo e sonoro generato dalla nuova tecnologia HoloLens 2, in cui lo spettatore sarà immerso nell'esplorazione di luoghi creati dalla rielaborazione di una forma stellare per offrire un'esperienza simultanea tra realtà analogica e virtuale.
Utilizzando la app di sua invenzione “Interactive Star App”, l'artista trasforma i foto ritratti inviati dagli spettatori per innescare una condivisione virale e interattiva.


Italy


Fondazione Luca e Katia Tomassini

La Fondazione Luca e Katia Tomassini è stata creata nel 2017 da Luca Tomassini e Katia Sagrafena per stimolare l’autoimprenditorialità dei giovani grazie alla promozione di progetti di convergenza tra cultura digitale, intelligenza artificiale, letteratura, arte, musica. Promuove e realizza studi e convegni, analisi e sperimentazioni in campo educativo, in una prospettiva interdisciplinare e con metodologie digitali. Opera a Orvieto senza mai perdere di vista il contesto europeo e globale. È attiva nel dibattito tecnologico e culturale per contribuire alla comprensione dei cambiamenti della società italiana a sostegno della crescita dei giovani.


Vincenzo Marsiglia (Belvedere Marittimo, 1972) vive e lavora a Soncino (Cremona). È laureato in pittura presso l'Accademia di Brera a Milano. È un artista multimediale che ha da tempo individuato il suo segno distintivo nella stella a quattro punte, un simbolo grafico semplice denominato Unità Marsiglia, che l’artista declina attraverso tecniche sempre diverse per sperimentare tutte le sue possibilità formali e di senso, con opere di scultura, pittura e installazioni interattive e immersive realizzate impiegando mezzi tecnologici e digitali. Negli ultimi lavori emerge sempre più la necessità di trovare una convergenza tra naturale e artificiale, reale e virtuale, elaborando una riflessione critica sul mondo attuale, ma guardando con ottimismo al futuro tecnologico.
Tra le recenti mostre e progetti personali si ricordano: Vincenzo Marsiglia. Interaction Shapes, a cura di Ilaria Bignotti e Walter Bonomi, Iaga - International Art Gallery Angels, Cluj Napoca, Romania (2014); Dopo-Logica/o, a cura di Matteo Galbiati, Palazzo Ducale e Teatro all'Antica Sabbioneta, Mantova (2016); Digital Antica, a cura Mario Nardo, Abbazia Sant’Eustachio, Nervesa della Battaglia (2019); Art&Design, a cura di Serena Cassissa e Andrea Castrignano, Spazio Andrea Castrignano, Milano (2020); Biennale Light Art, a cura di Vittorio Erlindo e Gisella Gellini, Casa del Mantegna, Mantova (2020); Three Rooms’ Exhibition, a cura di Milena Becci, Traffic Gallery, Bergamo (2020); La città ideale, a cura di Beatrice Audrito e Davide Sarchioni, Mirandola (2020); Buonanotte Contemporanea. Marsiglia, Artan,Pignatelli, a cura di Maria Letizia Paiato, Montebello sul Sangro (2020); Cercles, Galerie Wagner, Parigi (2020).


Davide Sarchioni (Orvieto, 1979) è un curatore italiano d'arte contemporanea, consulente e storico dell'arte. È curatore dei progetti d'arte della Fondazione Luca e Katia Tomassini di Orvieto - IT. È laureato in Storia dell'Arte Contemporanea con Enrico Crispolti presso l'Università di Siena. Dal 2005 svolge attività di curatore e consulente per enti pubblici, fondazioni, gallerie d’arte e privati in Italia e all’estero, curando numerose mostre, collezioni, libri e cataloghi d’arte, collaborando con svariati artisti italiani e internazionali, affermati ed emergenti. Dal 2010 al 2014 ha collaborato con il Museum am Dom (MAD) di Würzburg curando mostre e progetti di importanti artisti italiani e tedeschi. Dal 2010 è consulente e curatore dell'Associazione Il Frantoio di Capalbio. Nel 2015 è co-fondatore del progetto TerraMedia e LaDi Art. Ha tenuto conferenze in diverse istituzioni italiane e internazionali. Ha scritto per riviste di settore come Exibart e Rivista Segno e ha pubblicato saggi, cataloghi e monografie con diverse case editrici tra le quali SKIRA, Gangemi, Gli Ori, Bandecchi & Vivaldi, Broecking Art Edition.


Davide Silvioli, critico d'arte contemporanea, ha curato mostre in gallerie, spazi indipendenti e istituzionali. Ha partecipato a progetti promossi da Paratissima, Museo MAXXI e Istituto Svizzero. Ha tenuto conferenze in Italia e all'estero. Suoi testi e ricerche sono pubblicate su cataloghi, magazines di settore, monografie ed edizioni di gallerie. È curatore di archivi d'artista, contributor di riviste e uffici stampa specializzati. Collabora con fondazioni, musei pubblici, case editrici e università, a progetti di ricerca e curatoriali.



 Arts
  Fondazione Luca e Katia Tomassini
 2020


Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04