Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

“Fondazione Luigi Rovati Platform” vince il prestigioso iF DESIGN AWARD 2024 Gold

La piattaforma, in grado di offrire al pubblico un’esperienza di visita personalizzata e di contribuire alla Digital Governance del Museo, è stato sviluppato da DotDotDot

 

Fondazione Luigi Rovati Platform”, piattaforma innovativa da un’idea dell’omonima Fondazione, progettata e sviluppata dallo studio multidisciplinare Dotdotdot, ha ricevuto il “iF DESIGN AWARD 2024 Gold”, il massimo riconoscimento nell’ambito del prestigioso premio internazionale iF Design Award. Una giuria di 132 esperti internazionali indipendenti ha premiato solo 75 progetti di design su quasi 11.000 candidature provenienti da 72 paesi. 

La piattaforma è stata premiata nella categoria “Service Design” per l’ambito culturale e turistico.

La piattaforma: da audioguida a strumento di governance

“Fondazione Luigi Rovati Platform” è un‘infrastruttura digitale integrata per l’esperienza museale, che permette di unire in un’unica piattaforma contenuti e informazioni, sia per i visitatori che per la governance museale.

L’audioguida basata sulla localizzazione offre ai visitatori un’esperienza innovativa perché – grazie all’infrastruttura di posizionamento indoor – permette di accedere ai contenuti audio semplicemente muovendosi nello spazio museale.

credit: DotDotDot

Il sistema di back-office interconnesso aiuta lo staff del museo a monitorare i flussi di visitatori, raccogliendo dati relativi al loro interesse e gradimento. Un modello di informazione utile anche per orientare la programmazione museale.

Il premio 

L’iF DESIGN AWARD 2024 è uno dei concorsi di design più prestigiosi e importanti al mondo.

L’iF DESIGN AWARD sottolinea l’impatto globale del design. Ricevere l’iF DESIGN AWARD significa superare una rigorosa selezione in due fasi da parte di rinomati esperti di design. Con un numero crescente di partecipanti ogni anno, verranno selezionati solo quelli di altissima qualità. 

L’edizione 2024 di iF DESIGN AWARD ha visto competere tra di loro oltre 10.800 partecipanti da 72 paesi. Solo 75 sono stati i progetti premiati. Tra questi, proprio la piattaforma per Fondazione Luigi Rovati sviluppata da DotDotDot.

La piattaforma è stata premiata nella categoria “Service Design” per l’ambito culturale e turistico. La giuria ha commentato così la propria decisione di conferire il Gold Award:  “Il patrimonio culturale è la spina dorsale dell’industria turistica italiana. Eppure, molte istituzioni faticano a soddisfare le esigenze dell’era digitale. Insieme a Dotdotdot, la Fondazione Luigi Rovati ha sviluppato un ecosistema di servizi e UX altamente intelligente per i propri visitatori, combinando strumenti per la gestione dei contenuti e delle informazioni in un’unica piattaforma personalizzabile. Questo è un esempio di Industria 4.0, sapientemente adattata al mondo della cultura.”

Dotdotdot

Dotdotdot è uno studio di progettazione multidisciplinare nato a Milano nel 2004, tra i primi in Italia a operare nell’ambito dell’Interaction Design.

Dotdotdot è specializzato in Exhibition e Interaction Design, nella progettazione di percorsi museali, Corporate Experience, mostre multimediali temporanee e permanenti. Ricerca e innovazione tecnologica sono alla base di tutti i suoi progetti. Nel corso degli anni ha consolidato competenza ed esperienza nello sviluppo di strategie digitali e nella progettazione di sistemi digitali integrati custom per aziende, musei, archivi storici, ambienti lavorativi, strutture sanitarie, e più in generale progetti dedicati allo Smart Living. Dotdotdot progetta spazi narrativi e dà forma, con un approccio User Centered, al modo in cui le persone e le tecnologie interagiscono tra loro, in un continuum tra spazio fisico e digitale. 

DotDotDot ha collaborato in diverse occasioni con Maker Faire Rome e abbiamo già raccontato in altre occasioni i suoi progetti in questi articoli: https://makerfairerome.eu/it/tag/dotdotdot/

La Fondazione Luigi Rovati

La Fondazione Luigi Rovati è un’infrastruttura materiale (un museo d’arte) e immateriale (attività e servizi per la conoscenza e la formazione culturale), che realizza processi e attività in aree diverse del fare cultura con l’obiettivo di generare conoscenza, creatività e valore di utilità sociale.

credit: DotDotDot

Opera in diversi campi, dall’archeologia alla storia dell’arte fino alle sperimentazioni delle espressioni artistiche come sistema di cura nel nuovo welfare. Produce eventi, mostre, incontri e confronti in aree multidisciplinari. Sviluppa attività di ricerca e di formazione. 

Lo spazio museale accoglie abitualmente esperti, studenti e giovani, scuole, turisti e un pubblico allargato, dalle famiglie ai bambini. 

fonti: DotDotDot

immagine di copertina: DotDotDot

autrice: Barbara Marcotulli


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, imprese che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.