Moda e sostenibilita’: e’ Javier Goyeneche il Social Innovator 2020

 

La moda può davvero essere sostenibile?

 

La Fondazione Schwab nei giorni scorsi ha premiato Il fondatore di Ecoalf Javier Goyeneche per aver rivoluzionato l’industria della moda in qualità di leader, verso un futuro sostenibile” riconoscendogli il premio Social Innovator 2020.

 

Javier Goyeneche, Social Innovator of the Year 2020″

 

Gli innovatori sociali della Fondazione Schwab rappresentano fiducia, verità e servizio. Dedicano tutti i loro sforzi allo sviluppo di azioni innovative per migliorare la qualità della vita“, ha affermato Hilde Schwab, co-fondatrice e presidente della Fondazione, un’organizzazione sussidiaria del World Economic Forum che funge da piattaforma globale per la promozione di modelli di innovazione sociale. “Rappresentano un nuovo ecosistema di leader che stanno guidando il cambiamento e spingendo organizzazioni e sistemi verso un futuro più giusto, inclusivo e sostenibile

 

Moda e sostenibilità

 

Da parte sua, Javier Goyeneche ha assicurato che “ricevere questo premio è un onore e siamo grati di far parte della comunità che sta promuovendo un futuro più inclusivo e sostenibile. Ecoalf è nata dopo la nascita dei miei due figli, con la missione di lasciare a loro e alle generazioni future un mondo migliore”.

 

 

La moda sostenibile di Javier Goyeneche, tra plastica e materiali di riciclo. 

 

Il concept di Javier Goyeneche? Riciclare le cosiddette “nuove materie prime pregiate”, ovvero bottiglie di plastica, scarti industriali, rifiuti provenienti dal mare dai quali nascono tutti i filati e i tessuti del brand spagnolo. Una moda, dunque, davvero sostenibile perché “riutilizza riducendo il più possibile gli sprechi” sin dal 2009, quando l’arte del riciclo e il mondo del fashion sembravano ancora troppo distanti. Eppure oggi, a distanza di anni, l’azienda di Javier Goyeneche continua a crescere anche all’estero, aprendo nuovi negozi e registrando un’incredibile esplosione di fatturato.

 

Ma sarà questo il trend del futuro? E’ legittimo pensare che la maggior parte delle aziende, di moda e non, sarà sempre più orientata verso la sostenibilità e l’economia circolare? 

 

Difficile fare pronostici ma, come afferma lo stesso Goyeneche, “Sarà necessario capire bene cosa funziona e cosa invece va modificato, per tutelare in primis l’ambiente e il pianeta. Personalmente ho molta fiducia nelle energie rinnovabili ma, in ogni caso, saranno le scelte dei consumatori ad orientare il mercato“.

E sono proprio i comportamenti individuali a fare la differenza; oggi i giovani sono oggettivamente più consapevoli e sensibili alle tematiche ambientali e sarà proprio da loro, dalle nuove generazioni, che bisognerà partire e sulle quali sarà necessario investire, soprattutto in termini di istruzione e di ricerca. “Non dovremmo chiederci quale pianeta lasceremo ai nostri figli ma piuttosto quali bambini lasceremo al pianeta“, sostiene Javier.

 

I costi della sostenibilità: la moda “green” è davvero per tutti? 

 

Se oggi termini quali “circolare” o “riciclo” fanno parte del nostro linguaggio comune, sono ancora molti i miti da sfatare se vogliamo orientarci realmente verso un’economia più sostenibile. Tra questi il rapporto tra sostenibilità e fruibilità: la moda sostenibile è più costosa? Anche su questo punto Goyeneche ha qualcosa da dire, affermando che “(…) nel lungo periodo lo è. Oggi, al contrario, vanno scoraggiati alcuni fenomeni che orientano i consumatori verso acquisti sbagliati, impulsivi e irrazionali”.

E allora è  possibile immaginare che, a pandemia finita, la “fashion revolution” di cui tanto si parla potrebbe prendere il via e sarà sostenuta da un grande principio  guida:  comprare meglio, ricorrendo sempre di più alla tecnologia per rigenerare e dare nuova vita ai materiali.

 

Javier Goyeneche

Per chi fosse interessato ad approfofondire, l’azienda di Javier Goyeneche si chiama Ecoalf. 

 


 

Maker Faire Rome – The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero. 

Iscriviti alla nostra newsletter: riceverai solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2021 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy